Biava: “Genoa in positivo, Lazio assenze penalizzanti”

E’ intervenuto oggi ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 in occasione della partita di domani contro il Genoa, Giuseppe Biava. Il classe ’77 ha avuto la possibilità di conoscere sia il club del Genoa, stagione 2009-2010, che quello della Lazio, in cui ha trascorso ben quattro anni. Già nella stagione 2010-2011 diventa titolare fisso della squadra biancoceleste, realizzando tre reti in 35 incontri. Nel 2012 rinnova il contratto per un anno, chiudendo la stagione con 31 presenze complessive. E’ presente in campo anche il 26 Maggio 2013, in occasione della finale vinta per 1-0 contro la Roma.

Leggi anche:   Supercoppa Italiana Juventus-Lazio: al via la vendita dei biglietti

Dunque l’ex difensore ci racconta della sua esperienza nella Lazio e nel Genoa, analizzando anche la partita di sabato: “Lazio e Genoa sono state due tappe importanti per la mia carriera. A Genoa sembrava un periodo di declino invece sono rinato, alla Lazio ho passato momenti bellissimi. Sono le due società in cui mi sono trovato meglio. Il Genoa dopo un momento negativo pare si sia ripreso. Contro la Juve ha fatto un’ottima partita, era difficile fermarla. A livello difensivo ha tenuto bene. La Lazio paga le troppe assenze, a centrocampo contro il Napoli era decimata”. Poi sulla gara di sabato: “Il Genoa è in positivo, lo stadio li può aiutare. Ha ritrovato equilibrio nonostante ha perso un giocatore importante come Perotti. Con la Juve non ha sofferto molto, si è difesa bene, per la Lazio sarà difficile. Gasperini è uno che vuole vincere, che vuole attaccare. In casa non si difende, anzi. Gli infortuni hanno fatto la differenza: ha subito importanti perdite come de Vrij, Biglia, Radu, Lulic. Non l’ho mai vista giocare con la classica formazione tipo. Lì dietro si sono spesso alternati, un reparto come la difesa ha bisogno di essere collaudato, quindi devono giocare il più possibile insieme”.