Connect with us

Altre Squadre

Atalanta – Lazio, un primo tempo da scudetto con un secondo da incubo

Published

on

Atalanta – Lazio termina 3-2 per i bergamaschi. Una Lazio stanca e decimata dagli infortuni viene rimontata nel secondo tempo dalla dea che approfitta della stanchezza biancoceleste.

Primo tempo all’insegna del bel gioco con la squadra di Simone Inzaghi che mostra fin da subito il gioco lasciato prima del lockdown complice anche l’autogol nei primi minuti di gioco di De Roon. Il raddoppio biancoceleste arriva dopo 11 minuti con il gol di Milinkovic Savic. I primi 45 minuti si presentano con un Ciro Immobile sprecone che tira in porta ma manca lo specchio della porta. Gosens salva l’Atalanta siglando il gol della rimonta dopo 38′ di gioco.

Il secondo tempo arriva il blackout biancoceleste che mancava da tempo, complice l’infortunio di Correa e Cataldi lasciando spazio a Parolo e Caicedo. Malinovs’kyj sigla il gol del pareggio con una bordata di 106 km/h nato da un calcio d’angolo regalato da un incomprensione tra Acerbi e Strakosha. Palomino sigla il gol vittoria nato sempre da un errore di valutazione tra Strakosha e Caicedo su un cross. Stanchezza ed infortuni fanno finire il match a 4 punti dalla Juventus che allunga grazie alla vittoria rimediata in questo turno.

Biancocelesti dunque che ingeriscono un boccone amaro per quanto riguarda la corsa allo scudetto con un’infermeria che bisogna valutare in vista del match contro la Fiorentina Sabato. Si rivede comunque in campo Lukaku con il giovane Andrè Anderson.

Una rosa comunque per ora corta con le assenze pesanti di Leiva e Lulic .

ATALANTA-LAZIO 3-2

Marcatore: 5′ aut. De Roon (A), 11′ Milinkovic (L), 38′ Gosens (A), 66′ Malinovskyi (A), 80′ Palomino (A)

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti; Hateboer, Freuler, De Roon, Gosens (69′ Castagne); Gomez; Malinovskyi (77′ Ilicic), Zapata (69′ Muriel).

A disp.: Sportiello, Rossi, Bellanova, Czyborra, Caldara, Sutalo, Tameze, Colley.

All.: Gian Piero Gasperini (in panchina Tullio Gritti)

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu (77′ Bastos); Lazzari, Milinkovic, Cataldi (60′ Parolo), Luis Alberto (77′ A. Anderson), Jony (77′ Lukaku); Correa (55′ Caicedo), Immobile.

A disp.: Proto, Guerrieri, Vavro, Jorge Silva, Armini, Falbo, D. Anderson.

All.: Simone Inzaghi

Arbitro: Daniele Orsato (sez. di Schio)

Ass.: Meli – Preti

IV uomo: Piccinini

V.A.R.: Irrati

A.V.A.R.: Mondin

NOTE. Ammoniti: 52′ Toloi (A), 57′ De Roon (A), 72′ Milinkovic (L), 85′ Patric (L).

Leggi anche:   Lazio-Bologna 2-1: una rimonta da urlo! Male Maximiano

Recupero: 5′ st

Serie A TIM 2019-2020 – 27ª giornata

Mercoledì 24 giugno 2020, ore 21:45

Gewiss Stadium di Bergamo

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

Altre Squadre

Tifosi della Roma disturbano il sonno del Bodo: ” Suonate i clacson se passate….”

Published

on

Un’iniziativa insolita quella dei tifosi della Roma con tanto di volantini e post sui social in vista di Roma-Bodo. Un match che vale l’accesso alla semifinale della Conference League con i giallorossi che dovranno vincere con due gol di scarto.

La tensione per questa nuova competizione che equivale alla sottocategoria dell’Europa League, una sorta di Serie C europea, sta salendo ora dopo ora con i due club che si colpiscono a suon di comunicati ufficiali per una discussione tra i tesserati nella gara di andata.

Tornando all’iniziativa dei tifosi giallorossi, è stato diramato il nome e la via dell’Albergo dove alloggiano i Norvegesi. Nella notte è stata messa a disposizione anche una pattuglia della polizia per monitorare la situazione. Un appello nato anche sui social: “Se per caso qualcuno passasse da quelle parti, dalle 23 alle 5, e volesse testare se il clacson funziona…”. Un escamotage, secondo loro, per far perdere il sonno agli avversari ed infastidire il loro soggiorno nella Capitale

Leggi anche:   Lazio-Bologna: parla Sinisa Mihajlovic
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Altre Squadre

Roma-Bodo, Mourinho lancia un appello: ” Voglio arbitri all’altezza “

Published

on

Al termine di Bodo-Roma, gara valida per l’andata dei quarti di finali di Conference League, Josè Mourinho lancia un appello nelle sue dichiarazioni post gara. La Roma esce sconfitta per 2-1 in Norvegia dove i padroni di casa rimontano dallo 0-1 con una somma totale di 10 gol rifilati ai giallorossi in tutta la competizione.

Il tecnico portoghese spera nel ritorno e dichiara che la Roma è favorita all’accesso alle semifinali con un appello ai direttori di gara:

 “Affronteremo il secondo round davanti alla nostra gente. Non ho problemi a dire che mi sento favorito nella partita di ritorno per qualificarsi alle semifinali, ho piena fiducia nei calciatori, nello stadio che sarà pieno dei nostri tifosi. Ovviamente giocheremo contro una squadra difficile da affrontare, spero di avere un buon arbitro con bravi assistenti: nella partita giocata all’Olimpico nel girone c’erano due rigori nettissimi per noi che l’arbitro non ha visto, e anche stavolta sono stati fischiati due fuorigioco che non c’erano“

Leggi anche:   Lotito altro comunicato contro la Stampa: " Acerbi per un posto in Forza Italia..."
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Altre Squadre

Eriksen atteso in Italia: si valuta la rimozione del defibrillatore

Published

on

Christian Eriksen potrebbe tornare calpestare i campi della Serie A e dopo un mese e mezzo dal suo arresto cardiaco ad Euro2020 con la maglia della Danimarca, il giocatore sta per tornare ad Appiano Gentile. Fra circa una settimana tornerà per salutare i suoi compagni di squadra ma verrà anche per effettuare esami specialistici con lo staff interista e professionisti.

Il motivo dei controlli, oltre a quelli di valutare la sua condizione fisica che, in ogni occasione sarà recuperato in 6 mesi, è quella di valutare la rimozione del defibrillatore cardiaco impiantato d’urgenza dopo il suo arresto cardiaco in campo con la sua nazionale. Una valutazione che in caso avesse l’ok dei medici, porterebbe il giocatore a rivestire la maglia dell’Inter. In caso contrario invece, le regole italiane delle massime competizioni gli sarà vietato giocare a livello agonistico valutando così un trasferimento a qualche campionato estero dove è consentito giocare con quell’impianto.

Leggi anche:   Lazio-Bologna, Sarri in conferenza stampa: " Se la Roma arrivasse seconda sarei molto deluso"
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design