Connect with us

News

Anche la Lazio Primavera la alza in faccia alla Roma, e sono due!

Published

on

oikonomidis-e1417101475666Primo Maggio, un giorno che per molti rappresenta la festa del lavoro, ma d’ora in poi sarà ricordato dai tifosi laziali, anche, come il giorno della seconda coppa in faccia alla Roma. Infatti, anche i ragazzi di mister Inzaghi sono riusciti nell’impresa di battere gli odiati cugini romanisti in una finale di Coppa Italia. A nulla è valsa la vittoria giallorossa dell’andata, la Lazio ha ribaltato il primo risultato vincendo per 2 reti a 0 il ritorno. I giovani biancocelesti sospinti da una sempre immensa Curva Nord hanno giocato una grande gara e hanno portato a casa il terzo trionfo, il secondo consecutivo, in questa competizione.

Pronti, via e dopo neanche sei minuti la Lazio è già in vantaggio, Oikonomidis, dopo un grande assist di Palombi, si invola verso la porta di Marchegiani e con un sinistro chirurgico mette la palla in rete. 1-0 e risultato dell’andata già riequilibrato. La Roma, però, ferita nell’orgoglio decide di attaccare a testa bassa alla ricerca del pareggio e i giovani di Inzaghi soffrono per circa una quindicina di minuti. I giallorossi sfiorano il gol in due occasioni, ma la difesa biancoceleste chiude sempre molto bene. La Lazio, però, questa sera ha una marcia in più e riprende in mano il pallino del gioco. Tounkara sfiora la rete in due occasioni e non riesce a mettere a segno il gol del raddoppio. La Lazio però spinge sempre di più, i tre tenor lì davanti fanno paura, Palombi è bravo fra le linee, con Oikonomidis e Tounkara liberi di fare male lì davanti. La Roma è schiacciata e no riesce a reagire. Così il raddoppio non tarda ad arrivare. Splendido contropiede biancoceleste, Tounkara servito da Murgia mette in mezzo per Oikonomidis che da due passi non sbaglia. 2-0 al 41′ e tifosi biancocelesti in delirio. La Lazio chiude il primo tempo con un vantaggio di due reti e la coppa sembra prendere la direzione di Formello.

Nel secondo tempo la Roma, spronata dal suo allenatore De Rossi, cerca disperatamente il goal che le consentirebbe di portare a casa la coppa, ma la difesa biancoceleste chiude sempre molto bene. La Lazio fa paura quando riparte con i tre là davanti e solo un grande Marchegiani nega la gioia del goal a Tounkara e il terzo goal ai biancocelesti. Siamo al 63′. Sul cambio di fronte la Roma si fa pericolisissima ed è il portierone della Lazio Guerrieri che salva il risultato su un bolide dalla distanza di Pellegrini. Poi i due allenatori effettuano alcuni cambi : De Rossi toglie Ferri e Sanabria e manda un campo Vestenicky e Di Mariano, per cercare con piùinsistenza il goal, Inzaghi cerca di coprirsi e risponde inserendo Rossi e Condemi al posto di Palombi e Verkaj, entrambi autori di un’ottima prova. Al 78′ ancora giallorossi in avanti e ancora Guerrieri grande protagonista, il giovane portiere biancoceleste salva la propria porta con un colpo di reni straordinario dopo il tiro ravvicinato di Vestenicky. Nel finale assedio gialoorosso, 5′ i minuti di recupero, ma la Lazio resiste, seppur con grande sofferenza e porta a casa una vittoria che vale anche la conquista della Coppa Italia Primavera. Ribaltato il risultato dell’andata e la Lazio può festeggiare sul prato dell’Olimpico. Bravo mister Inzaghi ad imbrigliare la manovra della Roma con le sue scelte tattiche e a non consentirgli di creare il proprio gioco. Splendidi, ancora una volta, i ragazzi della primavera, che cuore, che grinta con quella maglia addosso! Una vittoria che lascia ancora una volta con l’amaro in bocca i tifosi giallorossi, già pronti a festeggiare per la vittoria dell’andata. Ma anche questa volta la Lazio, come due anni fa, vince e la coppa in faccia alla Roma è servita per la seconda volta. E se non c’è due senza tre…

Leggi anche:   Zaccagni: " Contro la Fiorentina dobbiamo portare in campo l'atteggiamento..."

 

STATISTICHE

Lazio-Roma 2-0 (2-1)
Marcatori: 7′ e 40′ Oikonomidis

LAZIO (4-3-3) : Guerrieri; Pollace (C), Mattia, Prce, Seck; Murgia, Pace (85′ Rokavec), Verkaj (69′ Condemi); Tounkara, Palombi (55′ Rossi), Oikonomidis.
Sostituzioni: De Angelis, Manoni, Condemi, Germoni, Rokavec Mika, Quaglia, Capuano, Rossi, Milani, Pasqualoni , D’Ovidio,Cotticelli.
All.: Inzaghi

ROMA (4-3-3) : Marchegiani; Paolelli (87′ Soleri), Capradossi, Calabresi, Sammartino; Pellegrini, Pepín, D’Urso (55′ Vestenicky); Verde, Sanabria, Ferri (C) (64′ Di Mariano).
Sostituzioni: Ionuţ Pop, Anočić, Marchizza, Soleri, Di Livio, Ndoj, Di Mariano, Ciavattini, Vestenický, De Santis E., Njiki Tchoutou, Vasco.
All.: De Rossi.

Arbitro: Rapuano di Rimini.
Assistente 1: Dario Cecconi di Empoli.
Assistente 2: Raspollini di Livorno.
Quarto Ufficiale: Guia di Pisa.

Note: Ammoniti: 33′ Pellegrini (R), 44′ Tounkara (L), 45′ D’Urso (R), 83′ Prce (L). A partita finita, espulso Soleri (R) per comportamente irrispettoso nei confronti del direttore di gara.

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement