Zeman attacca l’Atalanta: ” Corre stranamente…troppo!”

Aggiornamento: ai microfoni di Kiss Kiss, l’ex Lazio e Roma fa un passo indietro ma non chiede scusa:

 “Le mie parole sono state completamente equivocate. Non ho attaccato gli orobici, tutto il contrario. Ho notizie importanti sugli allenamenti dell’Atalanta, mi è stato detto che i nerazzurri lavorano anche quando gli altri riposano. Io ho difeso la Dea: ho detto che pur avendo vissuto la situazione drammatica del Coronavirus la squadra è riuscita a presentarsi in ottima forma per la ripresa della Serie A. Non devo chiedere scusa a nessuno perché ho solo parlato bene dei bergamaschi”.

Zeman ha commentato la ripresa della Serie A mettendo sul piatto un dubbio verso l’Atalanta: la corsa ed il fiato come se non ci fosse stato nessuno stop.

Leggi anche:   Marusic vola in Spagna, lotta contro il tempo per tornare a fine Luglio?

Il calcio così è senza sale, è come un piatto insipido, senza la gente non c’è spettacolo, non c’è piacere – ha detto a Rai Radio 1, ospite di Un Giorno da Pecora –. Vince sempre la Juve? La Lazio ieri le ha dato una mano, l’ha aiutata. Dopo lo 0-2 pensavo la potessero chiudere. Il campionato però è da giocare perché anche la Juve non sta tanto bene. L’Atalanta per ora sta ancora correndo, stranamente, visto che viene da Bergamo dove ci sono stati più problemi che altrove. Perché “stranamente”? Perché coi problemi che c’erano a Bergamo pensavo che non avessero molto tempo per prepararsi e lavorare. La Dea mi ha stupito. Se poi Malinovskyi indovina quei gol…”.

Leggi anche:   Ronaldo vs Immobile vs Lewandowski. Ciro insidiato dal portoghese nella Lotta alla Scarpa D'Oro