Se ti piace il nostro Format, aiutaci a rimanere online con una semplice donazione di 0,80 €

Virginia Raggi a Radiosei. Tanti punti affrontati specialmente lo Stadio NON presentato da Lotito

Nella giornata odierna, Virginia Raggi è intervenuta a Radiosei come ospite negli studi.

“Marito e figlio sono lazialissimi. Di calcio ne parliamo quando la Lazio vince, quindi spessissimo. Purtroppo per loro io rientro tardi a casa. Però se ne parla. Con mio marito sono 25 anni che cerca di insegnarmi qualcosa di calcio. Sono una forte simpatizzante. Domenica allo stadio? Lavoro, spesso nel fine settimana sono comunque impegnata. Quando ero giovane andavo in Curva. Mi concentravo più sulla Curva stessa che sulla partita. Curioso vedere durante lil match tutti in piedi, poi nell’intervallo tutti seduti”.

STADIO LAZIO E NON SOLO – “Quale stadio? Io sono in attesa del presidente e di una sua formula. L’ho incrociato, ho provato a sponsorizzare un’idea, quella del Flaminio, un sogno per tanti laziali. Ce lo auguriamo tutti. Quando Lotito vorrà formulare una proposta, sono pronta ad accoglierla e analizzarla. Sono in attesa. Anzi, in trepidante attesa. Ripeto, in qualche incontro ufficiale, in via informale, gli ho detto di pensare al Flaminio. Fino ad ora non ho mai avuto una proposta. La sede del Comune è nota. Se mi sento con lui? No. Nessun invito ufficiale. O meglio, c’è stato un invito prima del derby per visitare il centro sportivo di Formello, poi annullato per il momento. Mio figlio era disperato. Che ama Immobile e come idolo ha Lucas Leiva”.

“Appena iniziato il mio mandato, sono stata sotto scacco di alcuni organi di stampa. In quegli attimi ho cercato di proteggere mio figlio. Qualsiasi decisione prendessi, veniva attaccata. Per vari mesi avevo i giornalisti sotto casa. Ecco i motivi per cui non sono stata alla finale di Supercoppa contro la Juventus o non ho preso la maglia biancoceleste. Dovevo cercare di abbassare i toni. Dispiace fino ad ora non aver ricevuto una bella proposta da parte della Lazio. Sul Flaminio? Diamo per scontato che la Lazio non prenda questo stadio? La legge è molto chiara: la proposta deve venire dal proponente. I siti devono essere già dotati di un impianto sportivo. Queste sono le prescrizioni per un nuovo progetto. In base ad altri criteri, viene valutata l’idea. Non ci sono pregiudizi, assolutamente. Stadio Lazio e Roma a fine mandato? Parlare di poltrone non è nella mia testa. Io lavoro pancia a terra per risolvere tante criticità. Il futuro è lontano. Il progetto dello stadio della Lazio non l’ho comunque mai visto. Aspetto con ansia il nuovo, modernizzato rispetto a quello del 2005”.

OLIMPIADI – “Rinunciare è stata la scelta giusta. Considerando anche le condizioni di Roma attuale, ci sono i debiti delle Olimpiadi del 1960. Detto ciò, noi siamo per le grandi opere. Investiremo 1 miliardo per le opere a Roma come la Metro C. Abbiamo salvato ATAC e stiamo investendo sui bus. Compriamo, affittiamo i bus, per coprire questo periodo di bus per anticipare l’aumento della flotta”.

STADIO ROMA – “Quello che doveva fare il Comune è stato fatto. Siamo in linea. Penso che sì, i lavori inizieranno entro la fine dell’anno”.

Interviene anche Arturo Diaconale, portavoce della Lazio, sulla questione della visita: Dopo la visita ufficiale alla Roma da parte del sindaco, non potevamo fare una visita ufficiosa che poteva far ingenerare una polemica. Come dire: i tifosi laziali figli di un Dio minore. Le maglie per suo figlio sono sempre pronte. Ora faccio l’invito lei, sindaco, per l’inaugurazione di Formello. Lotito è pronto a rispolverare il progetto dello Stadio delle Aquile. Noi contiamo nello stesso trattamento della Roma. Le preannuncio l’invito formale. Se ci sono state delle incomprensione verranno superate assolutamente. Quando ci sarà l’inaugurazione del rinnovamento del centro sportivo di Formello, faremo un bella manifestazione ufficiale. Le faccio anche un’altra richiesta: l’anno prossimo si festeggeranno i 120 anni del club. Lotito vorrebbe fare un busto del fondatore Bigiarelli a Piazza della Libertà. Le chiedo un aiuto anche in questo”.