Connect with us

News

Una leggenda lunga 100 anni

Published

on

SS-LAZIO-NEWS-SILVIO-PIOLA

Oggi, domenica 29 settembre 2013, ricorre il Centenario della nascita di Silvio Piola, il goleador più prolifico della storia del calcio italiano. La S.S. Lazio ricorda che il prossimo venerdì 4 ottobre, alle ore 12:30, si terrà, presso il salone della Tribuna Autorità dello Stadio Olimpico di Roma, l’inaugurazione della mostra antologica a lui dedicata.

Se c’è un giocatore nella storia del calcio nostrano che meglio incarna la figura del centravanti, il classico numero nove, questo è Silvio Piola da Robbio, un piccolo comune della provincia di Pavia situato ai confini con il Piemonte e noto per le sue coltivazioni di riso. Piola nasce il 29 Settembre 1913 a Robbio e fin da giovane mostra una notevole dimestichezza con il pallone tanto da esordire giovanissimo nella Pro Vercelli , durante la stagione 1929-30, il 16 febbraio 1930 contro il Bologna che tremare il mondo fa.  Nella stagione 1930-31, a soli 17 anni, si dimostra già un goleador di grande levatura, segnando 13 gol in 32 partite. E’ l’inizio della leggenda, del mito praticamente inimitabile anche dopo 100 anni di calcio italiano.

Assistito da un fisico notevole, Piola è il prototipo del centravanti moderno che rivoluziona i tempi: ama giocare spalle alla porta e attraverso rapide triangolazioni arriva a tirare in porta con una certa costanza e precisione. La sua è una rapida ascesa. Nel  1934 molte società hanno messo gli occhi su di lui ma alla fine a spuntarla è laLazio dell’ambizioso Presidente Gualdi che lo strappa alla concorrenza versando alla Pro Vercelli l’astronomica cifra di 250.000 £. E’ l’inizio della sua epopea in biancoceleste , condita da ben 237 presenze tra Campionato e Coppa Nazionale e da 149 gol a cui dobbiamo aggiungere le 6 presenze e le 10 reti realizzate in Coppa Europa nel 1937. Con la Lazio Piola sfiora l’impresa di vincere lo scudetto nella stagione 1936-37, stravince per ben due volte la classifica dei cannonieri nel 1936-37 e 1942-43, esordisce in nazionale segnando due gol all’Austria nel Marzo del 1935 e soprattutto vince il titolo mondiale nel 1938 a Parigi contro l’Ungheria nella finale vinta (4-2) con due sue reti d’autore.  Piola in quegli anni è l’alfiere della Lazio. Di lui si ricordano grandi duelli con i difensori romanisti nei derby capitolini come quello del 16 marzo 1941 in cui, fasciato alla testa per uno scontro di gioco al 18’ del primo tempo e quindi largamente menomato , segnò due reti ai cugini diventando simbolo di eroismo ed attaccamento ai colori biancocelesti.

Leggi anche:   Lotito sul caso Juventus e rinnovo Milinkovic Savic

La guerra e l’inevitabile caos che ne deriva lo strappano alla causa biancoceleste. Piola nell’estate del  1945 è ceduto alla Juventus . Sembra il canto del cigno del campione ma in realtà è solo l’inizio di una seconda giovinezza che lo porterà a segnare valanghe di gol con le maglie di Juventus e Novara fino al 1954 anno del suo ritiro. Entra direttamente nel mito del calcio con i suoi 290 gol segnati in serie A , primato ancora ineguagliato e mai superato.  Suo anche il record di gol segnati in una sola partita: il 28 Ottobre 1933 in un Pro Vercelli-Fiorentina 7-2 si permise il lusso di segnare sei reti.

Dopo il ritiro “Silvio gol” ha una breve parentesi come DT della nazionale affiancando Czeizler e Schiavio e successivamente avrà incarichi di allenatore del Cagliari e di DT del Piacenza alla fine degli anni ’50, ma sono solo lampi in una vita che prosegue tranquilla e lontana dalla grande ribalta. Piola si spegne a Gattinara il 3 ottobre del 1996 e la sua impronta sul calcio italiano è rimasta impressa per sempre, come la sua mitica “rovesciata”, il gesto tecnico che più lo rappresenta, immortalata nella storia e tramandata ai posteri.

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement

Biglietteria

Lazio Christmas Box: info e prezzi

Published

on

La Lazio ha annunciato oggi una nuova promozione natalizia. Un box di cinque partite ad un prezzo speciale. Ecco a voi tutte le info:

“A Natale non sbagliare regalo! Scegli lo speciale Lazio Christmas Box: un pacchetto di 5 partite di campionato in casa, in programma nei mesi di gennaio e febbraio, contro Empoli (domenica 8 gennaio alle ore 15:00), Milan (martedì 24 gennaio alle ore 20:45), Fiorentina (domenica 29 gennaio alle ore 18:00), Atalanta (sabato 11 febbraio alle ore 20:45) e Sampdoria (lunedì 27 febbraio alle ore 20:45).

Potrai acquistare il Lazio Christmas Box dalle ore 15:00 di oggi venerdì 9 dicembre alle 18:00 di sabato 24 dicembre in modalità online e presso i Lazio Style 1900 abilitati.”

Di seguito i prezzi:

SETTORIINTERODONNEUNDER 16 & INVALIDI 100%OVER 65
Curva Maestrelli€99€60€60
Distinti sud est€99€60€60
Tevere Parterre Centrale€150€90€90
Tevere Laterale€154€125€125€125
Tevere Top€225€150€150€150
Tevere Gold€270€165€165€165
Montemario€270€165€165€165

Leggi anche:   Federico Marchetti torna al 26 Maggio: " Non mi reggevo più in piedi..."
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Maurizio Sarri e la Promessa di Lotito: il tecnico farà mercato al posto dei ds

Published

on

sarri calciomercato lazio

C’è un accordo tra Maurizio Sarri e Claudio Lotito sul calciomercato. Sembrerebbe che il tecnico biancoceleste potrebbe seguire le orme di Sir Alex Ferguson con un progetto allenatore-manager.

L’allenatore toscano ha delle doti innate e lo stesso presidente biancoceleste dichiarò che lui vive di calcio h24 e la prova è che ha portato la Lazio al quarto posto.

Quello che si vocifera sui prossimi calciomercato, è che Sarri avrà carta bianca e sarà lui a decidere a prescindere se ci sarà Tare, Fabiani o eventuali altri ds in caso di partenza dell’albanese.

L’intuito che ha il tecnico toscano è davanti gli occhi di tutti, un allenatore che non chiede nomi eclatanti ma che riesce a scovare delle occasioni gratis o lowcost valorizzando la rosa. Basti vedere anche come ha fin da subito bocciato Fares e Kamenovic con Muriqi e Vavro.

L’obiettivo attuale è ancora quello di lavorare su Matteo Cancellieri e Marcos Antonio fino a rivalutare Maximiano come portiere anche se non è attualmente idoneo allo stile di gioco della sua Lazio.

Leggi anche:   Lotito sul caso Juventus e rinnovo Milinkovic Savic
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Tra Tare e la Lazio spunta la Juventus? Tuttosport lancia la bomba

Published

on

tare juventus

Igli Tare ha un contratto con la Lazio in scadenza. Il ds biancoceleste, secondo tuttosport sarebbe entrato nel taccuino della Juventus con Federico Cherubini che dovrebbe dire addio alla vecchia signora a fine stagione.

Come riporta la testata giornalistica, non sarebbe un profilo idoneo per la società che vorrebbe un DS che sappia scovare dei giovani talenti e non giocatori da strapagare. I nomi citati per sostituirlo infatti sarebbero: Igli Tare, Giuntoli e Petrachi.

Ma per ora sono solamente delle voci in quanto l’operazione Prisma sta prendendo sempre più forma e la Juventus ha già avvisato ai suoi azionisti che non è esclusa una retrocessione dalla Serie A. Bisognerà vedere anche se il ds biancoceleste rinnoverà il suo rapporto con Claudio Lotito dopo alcuni attriti nell’ultimo calciomercato.

Leggi anche:   Milinkovic Savic pronto a ritornare a Formello, pausa e recupero fino a Lunedì
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Siti Web per Aziende e Privati

Sponsor


Prodotti Amazon S.S Lazio

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Post In Tendenza