Connect with us

News

Torino-Lazio, Martusciello in sala stampa: “Sarri è contento.Ora testa al derby”

Published

on

Addio Sarri Lazio Giovanni Martusciello Cambio tattico Lazio Crisi squadra Nuovo allenatore Lazio

La Lazio non sa più vincere. Secondo pari consecutivo, terza partita consecutiva in serie A senza vincere. Quattro se contiamo anche l Europa League. Al termine della gara vista la squalifica di Sarri, a parlare in sala stampa è il suo vice Martusciello.

LA GARA : “Abbiamo sofferto il giusto, si sapeva che affrontavamo una squadra tosta. Le difficoltà ci sono state e ci siamo allenati in settimana per questo. Se ci si deve far condizionare dal fatto che loro siano andati in vantaggio e noi abbiamo pareggiato allora è un altro conto. La squadra mi è piaciuta molto nella prima metà del secondo tempo, abbiamo paleggiato e creato diverse occasioni. Ho visto una squadra solida che non ha mollato neanche dopo il gol, ottima reazione. Mister Sarri è contento, io anche. Ora recuperiamo le energie in vista del derby”.

LA SITUAZIONE: “Non vedo mancanza di entusiasmo. Vedo un gruppo che si allena bene e assimila durante le sedute. Abbiamo pagato a caro prezzo la partita di Milano, dove abbiamo giocato male è meritato di perdere. Contro il Cagliari non meritavano di perdere. Il derby non c’è bisogno di prepararlo. Va affrontato come giusto che sia”.

GIOCO ASSENTE“È una domanda buffa. Una squadra così contro una compagine aggressiva come il Toro non ha mancanze nel gioco. Il Torino è una squadra forte, vedrete che campionato farà. Queste sono polemiche che non esistono. Siamo in difficoltà perché siamo indietro con i concetti che vogliamo dare. Le prestazioni ci sono. Vedo una squadra tranquilla e serena che gioca a testa alta. Non è perché è arrivato Sarri si devono fare 6 vittorie di fila, soprattutto per il cambiamento che c’è stato e ciò che si è ereditato”.



Resta Aggiornato con il nostro Canale WhatsApp! Ricordiamo che il canale è protetto da Privacy ed il tuo numero non è visibile a nessuno!Iscriviti Subito cliccando qui sul canale di Since1900

Continua la Lettura
Advertisement