Senza forze e senza cuore. La Lazio perde ancora e con il Sassuolo B

Bruttissima Lazio ancora una volta. I biancocelesti perdono l’ennesimo match che andava vinto per mantenere una certa distanza dalla Juventus ma invece di guardare le spalle, il troppo guardare in alto ha portato ad una cervicale che ha bloccato la rosa di Inzaghi.

Se dagli spalti c’era scritta la coreografia ” Con il Cuore…”, in campo non è stato recepito il messaggio. La stanchezza non è un alibi, i ricambi neanche. Il Sassuolo si aggiudica i 3 punti grazie al classe 2000 Raspadori ed il subentrato Caputo nel finale. Vana la rete di Luis Alberto siglata su un rimpallo.

Leggi anche:   Sinisa Mihajlovic contro questa stagione: " Questo non è calcio"

Una rosa schierata con Milinkovic Savic non al top, come se doveva essere da mentore per i suoi compagni di squadra. I verdenero dominano e passeggiano sul prato dell’Olimpico di Roma mentre i giocatori sono ancora spaesati e stanchi dal Lockdown. Basta con la scusa dei 3 match in una settimana, basta dire che non ci sono ricambi visti i giovani in panchina che possono avere più fame. Basti guardare come De Zerbi ha cambiato 9\11esimi rispetto al match passato, basti vedere come il Lecce abbia sconfitto quella rosa che una volta era fomentata per il secondo posto. Le chiacchiere ora sono a zero! Incazzati ma sempre innamorati della Lazio ma come noi tifosi siamo arrabbiati lo dovrebbero essere anche i giocatori, cosa che non si è vista!

Leggi anche:   Ciro Immobile: " Mi commuovo a pensare da dove sono partito..."