Connect with us

News

Sei uno sportivo? 3 buoni motivi per cui dovresti iniziare a mangiare insetti

Published

on

mangiare insetti

Nei prossimi anni, a causa dell’aumento della popolazione mondiale e di tutte le conseguenze che la crisi umanitaria e climatica stanno portando, il fabbisogno alimentare sarà sempre maggiore e con tutta probabilità si cercheranno cibi alternativi come ad esempio gli insetti e i loro derivati. Ma non si tratta solo di “fame”, secondo quello che finora ci è stato detto, un’alimentazione del genere sarebbe ideale anche ad esempio per gli sportivi. Andiamo ad analizzare nello specifico perché e soprattutto vediamo tre motivi per cui se sei suo sportivo dovresti iniziare a mangiare gli insetti.

Intanto sfatiamo qualche tabù: mangiare insetti non significa inghiottire mosche o grilli o altro di decisamente disgustoso alla vista. L’Unione Europea, infatti, per ora ha dato il via libera solo alle tarme da farina che entreranno nel ciclo alimentare (essiccate o come ingrediente), altri prodotti sono in fase di autorizzazione in attesa di ottenere le giuste e corrette certificazioni sull’allevamento e la trasformazione (grilli).

Sulla nostra tavola dunque non li vedremo interi ma come una specie di farinacei con la quale sarà possibile realizzate Hamburgher, polpette, creme e sughi. Attualmente ci sono alcuni paesi dell’unione Europea (Belgio e Olanda) che hanno già inserito alcuni preparati sugli scaffali dei supermercati nei reparti destinati ai vegetariani.

A questo punto ci viene da chiedere: perché uno sportivo dovrebbe iniziare a mangiare insetti?

Il sito specializzato Il GrilloCroccante.com ci viene in soccorso permettendoci di rispondere a questa domanda con tre validi motivi:

  1. Una dieta corretta e un regime alimentare giusto sono alla base di ogni sportivo, soprattutto per chi pratica sport a livello professionale. Sappiamo che la regola sarebbe quella di mangiare tutto ma senza eccessi, eppure nella maggior parte dei casi gli sportivi prediligono più alimenti proteici ai carboidrati. Dunque spesso carne. Ecco perché un’ottima alternativa alla carne potrebbero essere i derivati degli insetti che come abbiamo già detto rappresentano una fonte di proteine oltre che di nutrienti per l’uomo. In questo modo oltre a mangiare qualcosa di “salutare” per il proprio corpo, si aiuta lo sviluppo sostenibile dell’alimentazione mondiale che a breve dovrà fare scelte importanti.
  2. Secondo gli ultimi studi che si stanno facendo, alcune tipologie di insetti e derivati rappresentano anche dei veri e propri toccasana per la salute di alcuni organi del nostro corpo. Per uno sportivo infatti mantenere al cento per cento lo stato fisico è praticamente importante per conquistare e superare i propri limiti. Si dice che tra gli insetti commestibili le formiche dovrebbero aiutare la salute della vista, le larve migliorerebbero quella di fegato e stomaco. Insomma oltre a migliorare l’alimentazione, ne trarrebbe vantaggio anche il corpo.
  3. Infine non sono da sottovalutare alcune tipologie di insetti che forse non ora ma in futuro potrebbero essere degni sostituti di integratori: le cicale ad esempio hanno pochissimi grassi ma soprattutto dispongono di un range di vitamine particolarmente adatte agli sportivi. E non solo: anche le cavallette potrebbero apportare virtù all’organismo di uno sportivo.
Leggi anche:   Escalante al Cadice: un Tweet per Luis Alberto che fa infuriare i tifosi biancocelesti

Ci sono ovviamente pro e contro nel mangiare insetti, se da un lato rappresentano il futuro dell’alimentazione anche per gli sportivi, dall’altro necessitano di allevamenti controllati e verificati che permettano al consumatore di essere certo della provenienza e soprattutto di non correre il rischio di ritrovarsi poi a combattere con virus e batteri che potrebbero essere portati dall’assunzione di questa tipologia di cibo.

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement