Connect with us

News

Sebastiano Siviglia di nuovo in biancoazzurro?

Published

on

siviglia

Intervenuto ai microfoni di Radiosei Sebastiano, Siviglia, ex difensore biancoceleste,avrebbe una strada dritta avanti a se per tornare nella società Laziale. Il suo futuro sarebbe sulla panchina dei giovanissimi fascia B Elite (classe 2000).“Ne sarei estremamente felice. Ci sono stati diversi contatti ma per avere certezze devo prima firmare il contratto. Tornare nella famiglia Lazio sarebbe un grande onore”.
Inoltre spiega che se dovesse accadere, non vuole ispirarsi ad un modello particolare di allenatore: “Ogni allenatore mi ha lasciato qualcosa di proprio. Dovrò creare una mia identità, anche perché i tempi passano, cambiano i modi e le tecniche. Cercherò di rispettare quella che è la crescita e l’evoluzione dell’ atleta. Il segreto è essere felici di giocare a calcio, cercherò di trasmetterlo ai ragazzi”. Spiega inoltre, cosa ne pensa della società dell’era Lotito, dagli inizi fino ad ora: “Lungimirante. Si può riassumere con questa parola. Stanno svolgendo un ottimo lavoro, ringiovanendo la rosa. Così si gettano le basi per un futuro importante. Non solo attraverso i ragazzi cresciuti in casa, ma anche cercando in giro per il mondo calciatori così promettenti come i vari Keita, Tounkara ecc… Uno in particolare? – prosegue il calabrese – Ce ne sono tanti, ma Keita mi da l’impressione di avere la stoffa per fare la differenza. Ce ne sono altri come Cataldi e Rozzi che possono esplodere, ma l’ex canterano ha qualcosa in più”. Sul mercato è molto curioso: “Biglia è un nazionale argentino, quindi di sicuro affidamento. Novaretti e Vinicius mi danno fiducia anche se non ne avevo mai sentito parlare. Sicuramente Tare li avrà reputati all’altezza”. Che rammarico non essere sceso in campo il 26 maggio: “Avrei voluto esserci al 100%! I derby vanno vissuti sull’onda del calore della gente. In quei momenti siamo tutti sullo stesso treno. Al fischio finale sono rimasto incantato, immobile per un quarto d’ora a guardare ciò che mi succedeva intorno – si dice invidioso degli undici scesi in campo – Fortunati i calciatori che l’hanno giocata e sono riusciti ad alzare il trofeo. La Lazio ha fatto la storia!”. Il 18 agosto c’è un’ altra sfida che vale un trofeo. C’è una similitudine con la Supercoppa del 2009, vinta da Seba: “L’Inter all’epoca era fortissima. Arrivava con forza e convinzione psicologica. Anche la Juve ha vinto tanto ed arriva con questo spirito. A Pechino abbiamo avuto però il vantaggio di arrivare una settimana prima per ambientarci. L’Inter arrivò quasi a ridosso del match quindi pagò anche le condizioni climatiche” – spera in un altro successo-. Affrontare la Lazio a Roma è davvero complicato per tutti, quindi speriamo di poter festeggiare di nuovo”.
fonte lalaziosiamonoi
-honil888-

Leggi anche:   Milinkovic Savic e Mertens alla Juventus, Ronaldo e Messi alla Lazio

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

Calciomercato Lazio

Provedel contro lo Spezia: ” Voglio andare via, è un mese che mi dicono domani…”

Published

on

provedel lazio

Ivan Provedel sbotta sulle colonne de Il Messaggero contro lo Spezia. Il portiere dovrebbe raggiungere Maurizio Sarri per la sua nuova avventura con la Lazio ma la sua attuale squadra non ha ancora trovato il sostituto. Intanto Claudio Lotito è pronto ad un piano B in caso le date non vengono rispettate. Maurizio Sarri non può permettersi di rimanere con Maximiano e Adamonis per la porta. Lo spagnolo e l’estremo difensore dello Spezia saranno i due portiere ufficiali con l’ex primavera della Lazio che occuperebbe il ruolo di terzo.

Dure le parole di Provedel che alza la voce e chiede la cessione : “Voglio andare via, è da un mese che mi dicono ‘domani’ – si è sfogato il portiere sulle colonne de Il Messaggero – Ho chiamato Pecini al telefono perché non c’era al campo di allenamento e gli ho ribadito la mia volontà di andare via. La Lazio è la mia grande occasione a 28 anni. Non so quando, spero presto, ma voglio raggiungere Sarri“. 

Leggi anche:   Biglietteria Lazio-Bologna: i dettagli
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Conferenza Stampa SS.Lazio

Casale alla presentazione con la Lazio: “Volevo fortemente la Lazio…”

Published

on

Dopo la presentazione di Cancellieri, parla anche Casale:

“Nella mia ultima partita il Verona ho giocato proprio contro la Lazio, sapevo già che c’era un interessamento ma ho pensato solamente a fare bene anche in quella occasione. Ora mi trovo qui e sono felice, volevo fortemente questa squadra. Questo è un grande step della mia crescita, due anni fa giocato in Serie B ed ora mi trovo in Europa. Devo dimostrare tanto, sono un jolly difensivo che si adatta ovunque.

Mi piace giocare a destra, cercherò di crescere velocemente grazie a Sarri, che è un grande allenatore. Passare dalla linea a 3 a quella a 4 ovviamente comporta delle differenze, ma in passato ho già avuto modo di farlo quindi potrà aiutarmi. Con Sarri il modo di giocare rispetto a Tudor cambia completamente, lavorerò per farmi trovare pronto. Nazionale? Ovviamente è il sogno di ogni calciatore, lavoro anche per quello. Il mister mi ha voluto fortemente, questo, insieme al valore della Lazio, ha indirizzato la mia scelta.

Tanti difensori sono cresciuti con lui in carriera, cercherò di crescere. Voglio sempre migliorare, il calcio ha memoria corta, per questo bisogna sempre fare bene. L’entusiasmo dei tifosi poi è stato bello, sapevo che  c’era una tifoseria calorosa ma non pensavo fino a questo punto. Averli in ritiro è stato molto importante”.

Leggi anche:   Biglietteria Lazio-Bologna: i dettagli
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Conferenza Stampa SS.Lazio

Cancellieri: ” Tornare nella mia città per dimostrare…”

Published

on

chi è matteo cancellieri

Nella giornata odierna è stato presentato a Formello Matteo Cancellieri e Casale. Ecco le sue parole.

“Tornare nella mia città è uno stimolo in più per dimostrare di poter fare bene anche in una squadra così importante. Guerini? Ho parlato del mio trasferimento con la sua famiglia, conoscevo Daniel da quando avevo dieci anni ed indossare la sua stessa maglia è uno stimolo in più per fare bene. Vice Immobile? Imparare un altro ruolo non mi fa paura, davanti ho la fortuna di avere un attaccante come Ciro.

Per me è una grande opportunità, cercherò di fare bene in ogni ruolo. Sono qui per imparare nuovi cose, penso di poterlo fare bene. Da attaccante ho possibilità di trovare di più la via del gol. Cerco di rubare ogni segreto ad Immobile, devo essere pronto a giocare in ogni posizione dell’attacco. Non mi spaventa, avrò il tempo per imparare e sono felice di questo.

In rosa poi ci sono tanti calciatori offensivi diversi, che fanno bene da anni. Mi aumenteranno nella crescita. Ho giocato nelle giovanili della Roma in passato, ma è un’esperienza che non c’entra nulla con l’esperienza di ora. Il derby è una gara che tutti sentono in maniera particolare e lo giocherò da calciatore della Lazio”.

Leggi anche:   Gemelle tifose Lazio e gemellaggi
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design