Rimonta Lazio

Come può cambiare una stagione in poche partite. Prima di Lazio-Atalanta la squadra di Simone Inzaghi era a 5 punti dai bergamaschi e 2 dalla Roma. Fonseca secondo alcuni giornali era già candidato al premio allenatore dell’anno mentre Simone Inzaghi era prossimo all’esonero. 3 settimane dopo la situazione è cambiata in modo incredibile.

La Lazio nonostante una serie di partite veramente complicato contro Torino, Fiorentina, Milan e Lecce si ritrova terza in campionato. La svolta è stata sicuramente il secondo tempo contro l’Atalanta quando la Lazio ha avuto una reazione, quando il gruppo ha dimostrato di seguire ancora fedelmente l’allenatore. Ma la svolta è arrivata anche grazie a due scelte coraggiose di Simone Inzaghi.

Leggi anche:   Gli Irriducibili lasciano. Spazio agli Ultras Lazio

Sotto 3-0 ha messo dentro Danilo Cataldi e Patric, non certo Messi e Ibrahimovic. Eppure questi due giocatori, spesso sottovalutati, hanno cambiato la partita. 3 goal in 45 minuti contro la squadra più in forma del momento. Ma anche Firenze è stata una partita importantissima. Dopo la sconfitta, immeritata, contro il Celtic fuori casa ci poteva stare il contraccolpo psicologico, inoltre Inzaghi aveva avuto solo un giorno per preparare la sfida così importante per i biancoazzurri. Invece la Lazio ha vinto, con merito, rilanciandosi in classifica.

Contro il Torino forse la prova più bella, una vittoria rotonda, veramente mai in discussione. A San Siro è stato finalmente infranto il tabu 3 punti importantissimi e una ulteriore iniezione di fiducia. Nel frattempo, nonostante un calendario decisamente più agevole Roma ma soprattutto Napoli e Atalanta perdevano punti per strada. E così dopo la vittoria, sofferta, contro il Lecce la Lazio si è ritrovata con 5 punti di vantaggio dal Napoli e 2 su Atalanta e Roma. Un terzo posto che rilancia le ambizioni della Lazio che, bisogna anche ricordarlo, ha dovuto convivere non solo con un calendario complicato ma anche con qualche emergenza infortunio. 

Leggi anche:   De Leo :"Non sottovalutiamo la Lazio"

A centrocampo Leiva ha stretto i denti, Marusic ha saltato 3 partite per infortunio, come Radu, Correa e Caicedo non erano al meglio, Immobile ha avuto un affaticamento muscolare. Insomma è vero che la Roma sta attraversando un momento di tanti infortuni ma non è che la Lazio scherzi. Ma la banda di Inzaghi ha ripreso 4 punti ai giallorossi grazie sicuramente alla determinazione ritrovata e alle performance di Luis Alberto, Immobile e il Tucu Correa. In attesa di vedere se il Sergente è finalmente tornato ai propri livelli.

Leggi anche:   Annullate le conferenze stampa di Conte e Gasperini. La legge vieta di trasmettere in chiaro a Sky

Non è ancora il tempo di festeggiare, questa 5 partite hanno dimostrato che tutto può cambiare nell’arco di poche partite. La Lazio deve continuare a spingere sull’acceleratore per aumentare il distacco.