fbpx

Razzismo: tutti contro Gasperini nelle sue dichiarazioni

Razzismo nel calcio, Gasperini minimizza e si prende le critiche

Durante Atalanta-Fiorentina ci sono stati cori razzisti da parte dei tifosi viola contro Dalbert tanto che l’arbitro ha bloccato il match per 3 minuti chiedendo allo speaker di far tacere i cori contro il giocatore bergamasco.

Una decisione che non è andata bene per Gasperini nonostante il giocatore viola era provato. Stando alle parole del tecnico bergamasco, il concetto del razzismo da parte di poche persone non è un motivo per interrompere il gioco minimizzando l’accaduto.

” La sconfitta sarebbe stata ingiusta, l’ultima azione ci ha impedito di perdere. Abbiamo controllato bene la gara, poi Chiesa ha fatto una giocata incredibile e anche negli spazi grandi abbiamo un po’ pagato. Ho visto numeri comunque importanti e certe partite non sono facili sul piano tecnico, il gol tolto lascia grande rammarico. Sono contento nel complesso, non era semplice fare bene contro Chiesa e Ribery, ma è questa la voglia di interpretare le partite, da squadra di carattere e di qualità. La Fiorentina è un’ottima squadra, ha buone risorse anche in panchina. I cori a Dalbert? Non li ha sentiti nessuno, se qualche imbecille ha detto qualcosa è diverso. È una cosa grave, succede anche a Firenze. Dobbiamo stare attenti, bisogna condannare il razzismo, ma non possiamo andare a cantare. Non facciamo queste cose, anche perché si riportano diversamente. “

La frase non riportata dai media dove l’allenatore minimizzava l’accaduto ma è stata sentita dai tifosi avversari ha fatto imbestialire il web dove stanno piovendo critiche sul suo pensiero di ieri.