Connect with us

News

Questa Lazio merita rispetto !

Published

on

ABBRACCIO LAZIO
Non si interrompe neanche davanti alla Juventus capolista la striscia positiva di Edy Reja
. All’Olimpico finisce con un pareggio che lascia qualche rimpianto. Sono propri i padroni di casa a passare in vantaggio; Konko mette dentro per Klose che viene steso da Buffon, espulsione e rigore che Candreva trasforma. L’inizio del secondo tempo è di marca juventina, Llorente riesce a pareggiare con un preciso colpo di testa che supera Berisha, poi tanta Lazio che si mangia le mani per il palo colpito da Keitaquando mancavano appena 5 minuti. Un punto che ferma la striscia di vittorie consecutive dell’armata bianconera: non si arresta, invece, la marcia laziale, ancora imbattuta da quando Reja ha rimesso piede sulla panchina biancoceleste.

FORMAZIONI – Per continuare la striscia positiva (due vittorie ed un pareggio) Reja ripropone la difesa a 3, Dias, Biava e Cavanda gli interpreti. Ancora fuori Marchetti, la porta biancocelestes è affidata ancora una volta a Berisha. Centrocampo con Cavanda e Konko sugli esterni, Ledesma-Biglia in mezzo al campo, Hernanes e Candreva dietro l’unica punta Klose. La Juventus risponde con la formazione tipo, uniche eccezioni Chiellini, indisponibile e Pirlo, che si accomoda in panchina. Confermata la coppia d’attacco Tevez-Llorente.

PRIMO TEMPO– Le prime fasi fanno capire quale sarà il tema tattico del match: Juventus che fa la partita e Lazio a difesa della propria area di rigore, pronta a ripartire. Il primo pericolo lo crea Vidal all’8’, ma il suo tiro sorvola la traversa. Ci pensa Buffon ad alimentare le speranze biancocelesti con uno stop piuttosto ardito, ma Klose non riesce ad approfittarne.  Il pallone è sempre nei piedi juventini, ma è la Lazio a far male. Palla sulla sinistra per Konko che mette dentro, difesa bianconera troppo ferma, per Klose è un gioco da ragazzi tagliare alle spalle di Ogbonna e presentarsi a tu per tu con Buffon che lo stende, rigore ed espulsione che Candreva trasforma.  Lazio in vantaggio e partita che si mette sui binari giusti. La squadra di Conte accusa il colpo, l’inferiorità numerica si fa sentire ed i biancocelesti amministrano il pallone. Al 35’ fiammata juventina con Tevez che mette in mezzo, Llorente aggancia e gira a colpo sicuro, ma trova sulla sua strada un Berisha straordinario a dirgli di no. I bianconeri non riescono a reagire e anzi rischiano quando Bonucci  colpisce il pallone con il braccio largo, l’arbitro lascia giocare.

Leggi anche:   Lotito controcorrente: il regalo alla squadra e obiettivo terzino

SECONDO TEMPO – Le squadre rientrano in campo, nessun cambio per i due allenatori che confermano in blocco le formazioni del primo tempo.  Tanto possesso palla per la Lazio che non disdegna, però, le sortite offensive specie sugli esterni come al 12’ quando Candreva ci prova non trovando il bersaglio grosso. Proprio quando i biancocelesti sembrano controllare il match arriva la doccia gelata; Lichsteiner crossa teso in mezzo per Llorente che di testa supera Berisha. Il pareggio cambia completamente la partita, i bianconeri, nonostante l’inferiorità numerica, assaltano la porta laziale, solo un super Berisha tiene a galla la Lazio. La squadra di Reja si riorganizza e riprende a macinare gioco; al 30’ è Ledesma, su punizione, a pannellare sulla testa di Klose che colpisce a botta sicura, ma prima Storari, poi la traversa,  negano la gioia del gol al tedesco. Passano tre minuti, replay: il cross di Ledesma è perfetto, il colpo di testa di Klose meno e Storari esce ancora una volta vincitore dal personale duello con il tedesco. Entra Keita, l’ex Barca ci mette meno di un minuto per dimostrare di che pasta è fatto: destro a giro dal limite dal vertice dell’area di rigore, la parabola è perfetta, ma il palo strozza in gola l’urlo dei quasi 50mila dell’Olimpico. L’ultimo ad arrendersi è Biglia che tenta con un destro da fuori area, parato a terra dall’estremo difensore bianconero. Finisce 1-1, un risultato che in pochi si sarebbero aspettati alla vigilia, ma che, vista come si era messa la partita, lascia un po’ d’amaro in bocca.

LALAZIOSIAMONOI

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

News

Torino – Lazio, 1430 biglietti staccati per il settore ospiti

Published

on

torino lazio biglietti

Dopo la vittoria in casa contro il Bologna, la Lazio affronterà il Torino in trasferta sabato 20 agosto alle ore 18.30. I granata sono reduci da un vittoria contro il neopromosso Monza.

Sono 1430 i tifosi biancocelesti che saranno presenti allo stadio Olimpico Grande Torino per la seconda sfida di campionato. Un numero che potrebbe aumentare nelle prossime ore dato che la vendita dei biglietti è ancora aperta. Intanto, la campagna abbonamenti è ripartita e si concluderà il 19 agosto. Si respira ancora una volta grande entusiasmo in casa biancoceleste… (qui per info e costi )

Leggi anche:   Abbonamento ss Lazio 2022-2023, dati alla mano
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Acerbi e l’Inter: i tifosi neroazzurri infuocano i social contro la società

Published

on

acerbi inter

Si fanno sempre più forti le voci di mercato che vedono Francesco Acerbi verso l’Inter. Pochi giorni fa però è arrivata anche la notizia su come Marotta avrebbe provato a portare in Italia Akanji. Secondo alcune fonti, la società neroazzurra sarebbe bloccata sulle richieste di Claudio Lotito che vorrebbe un prestito con obbligo di riscatto mentre l’Inter chiederebbe il Diritto di riscatto.

Ma con la voce della trattativa Inter-Acerbi e Inter-Akanji, i tifosi interisti hanno portato il nome di Acerbi come trend del giorno su Twitter. Un trend negativo visto che la maggior parte dei tifosi dell’Inter non vorrebbero il numero 33 biancoceleste a Milano.

Comunque ancora non avete capito come lavora #Marotta dopo tutti questi anni. #Akanji non lo voleva nessun tifoso interista (tranne il sottoscritto). Marotta fa trapelare il nome di #Acerbi creando una rivolta. Adesso tutti vogliono a gran voce lo svizzero. Sempre così.

#Acerbi onestamente se ne può stare anche a Roma a scaldare la panchina della #Lazio per il resto dei suoi giorni. All’

@Inter non lo vogliamo nemmeno se arrivasse a 0 e si pagasse lo stipendio da solo”

“Mamma mia @Inter #Acerbi sarebbe decisamente l’operazione più stupida di tutta la storia.”

Leggi anche:   Abbonamento ss Lazio 2022-2023, dati alla mano
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Calciomercato Lazio 2022: la situazione delle cessioni, acquisti, trattative

Published

on

lotito calciomercato

Il calciomercato della Lazio 2022 non è mai partito così in fretta in tutta l’era Lotito.

Complice il malumore iniziale di Maurizio Sarri per il mercato passato, gli esuberi e l’indice di liquidità, il presidente si è mosso in anticipo rispetto le scorse stagioni.

Stagioni dove il 90% dei giocatori arrivavano alla conclusione del ritiro di Auronzo di Cadore o allo scadere della finestra di mercato.

In questa sessione di mercato non ci è mai capitato di scrivere così tanto ma da una parte siamo contenti di farlo. Vuol dire che qualcosa si sta smuovendo ma notiamo anche molti giocatori che hanno lasciato la Capitale senza che la Lazio potesse fare cassa.

Vediamo come si sta muovendo la società biancoceleste

Tabellino calciomercato Lazio 2022

Acquisti

Cancellieri ( Hellas Verona ), Casale, Marcos Antonio (Shakhtar ), Gila, Zaccagni ( riscatto dal prestito della scorsa stagione ), Alessio Romagnoli, Maximiano ( Granada ), Mattias Vecino (svincolato Inter ), Provedel (Spezia) .

Cessioni

Vavro ( Copenaghen, riscattato dal prestito ), Reina ( rescissione consensuale del contratto ), Correa ( riscattato dall’Inter nel prestito della scorsa stagione ), Bobby Adekanye ( Go Ahead Eagles ), Lucas Leiva ( svincolato al Gremio ), Luiz Felipe ( Svincolato al Real Betis ), Strakosha ( Svincolato), Jordan Lukaku ( Svincolato ), Jorge Silva ( Svincolato ), Cristiano Lombardi ( Svincolato ), Casasola ( Perugia ), Muriqi ( Maiorca ), Jony ( Prestito al Gijon ), Cicerelli ( Reggina ), Alia (Monterosi ), Maistro ( Spal ), Falbo ( Monopoli ), Armini ( Potenza ), Mattia Novella ( prestito ), Escalante ( Cremonese ), Furlanetto (Prestito Renate Calcio )

Trattative in uscita

Muriqi ( Marsiglia, Bruges ), Acerbi ( Milan, Juventus, Napoli, altro ), Maistro, Luis Alberto ( offerte dalla Spagna ), Sofian Kiyine ( Hellas Verona ), Tiago Casasola (Perugia ), Floriani Mussolini ( Pescara ), Raul Moro ( Hellas Verona ), Escalante (Cadice), Hysaj ( Valencia )

Trattative in entrata

Mertens ( acquistato dal Galatasaray ), Maximiano ( Granada ), Carnesecchi ( saltato per il costo eccessivo), Vicario ( Saltato con l’arrivo di Provedel ), Ilic ( Hellas Verona ), Provedel ( Spezia ), Sirigu ( Saltato per l’arrivo di Provedel ), Marcelo ( Svincolato ), Emerson Palmieri ( Chelsea ), Valeri (Cremonese), Terracciano (Saltato con l’arrivo di Provedel), , Vecino ( svincolato Inter), Sportiello (Atalanta ), Udogie ( Udinese )

Leggi anche:   Abbonamento ss Lazio 2022-2023, dati alla mano
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design