Quant’è bello esse Laziali…

Quant’è bello esse Laziali, quanno la Lazio vince e tutti parlano delle altre…
Quant’è bello esse Laziali, quanno la Lazio perde e tutti parlano di quanto c’è voluto poco a battece…
Quant’è bello esse Laziali, quanno segui a nazionale nsieme ai corropolesi e loro esultano quanno i loro giocatori sputeno e sgomiteno mentre te te nasconneresti se fosse uno che gioca co la tua Lazio…
Quant’è bello esse Laziali, quanno loro scriveno pe tutta a città cose contro li morti, canteno cose contro li morti, fanno e sfilate co le bare e le tombe dopo un derby, ma ce vojono 4 adesivi e 4 manichini pe’ fa indignà tutto er monno sull’argomento Lazio…
Quant’è bello esse Laziali, quanno te sei violento, razzista, antisemita, omofobo, ribelle, rivoluzionario, pericolo pubblico, sessista, casinaro e loro c’hanno più morti su a coscienza che trofei europei, ma so goliardici…
Quant’è bello esse Laziali, quanno dai veramente fastidio e se inventano tutte pe’ mettete i bastoni tra le rote: falli de mano non visti, rigori ed espulsioni contro quanno è er tuo giocatore ad avè subito fallo, espulsioni pe’ comportamento violento ma senza contatto e co na scenata teatrale epica, gol subiti de mano, ma sei solo na vittima sfortunata della VAR…
Quant’è bello esse Laziali, quanno la VAR è sfortunata co’ l’artre, ma so vittime de complotti e chiedono tutela…
Quant’è bello esse Laziali, quanno tu pe gode n’pochetto te devi sudà pure le camicie dell’artri e lottà contro tutto, tutti e pure contro te stesso e l’artri godeno de più quanno jè apparecchieno a tavola e l’imboccheno senza manco ammette l’aiuto e dì grazie ar sistema…
Quant’è bello esse Laziali, quanno le vicessitudini della vita te portano a dovè vedè le partite dell’artra squadra e sei costretto a vedè cose de n’artro mondo a cui te nun sei pe gniente abituato…
Quant’è bello esse Laziali, quanno tu dopo avè visto ste cose nun riesci a statte zitto e allora chiedi: “ma si poco poco ve capita a voi na cosa der genere?” e loro: “Ao, si er sensore dice che non è gol, c’è poco da discute… E poi a Firenze ce l’hanno rubbata…” E allora tu: “Ah si?! E quer rigore su Pandev?!” E loro: “Eh ma s’è lasciato annà, se rimaneva n’piedi poteva pure segnà…” e te chiudi così: “Poi nun dite che a Juve rubba…

Esse Laziali vor dì esse solo contro tutti;
vor dì che te poi fidà solo de te stesso e dei fratelli tua, pure si ce discuti spesso;
vor dì passà er weekend che precede er derby dei derby a Londra co 4 amici romanisti che nun fanno artro che parlà de quanti go ce faranno, de cosa darebbero pe vince sto derby, de quanto sputerebbero addosso ai giocatori loro se toppavano na partita der genere e te zitto come na tomba perchè è na questione de stile, er Laziale parla alla fine…
vor dì nun riuscì a vede er derby più importante della storia e lasci detto a tu madre Laziale (pora anima in cielo), de scenne in camera tua al piano de sotto solo se a fine partita avremo vinto, mentre tu te metti co le cuffie a tutto volume a fa na chiusa all’XBox 360;
vor dì vedà la luce dalle scale che se confonde co l’mbra de tu madre che scenne affannosamente, allora te togli le cuffie, te affacci e lei bella come un go de Lulic al 71esimo te core appresso cor soriso, in lacrime e te sussurra all’orecchio: “1 a 0, Lulic, Lulic, Lulic, Lulic, Lulic…”
vor dì che quanno caschi, caschi da solo e te devi riarzà co le sole forze tue;
vor dì che quanno vinci te sei fatto n’culo come na capanna e passi pure da sbuciato, immeritevole e ladro;
vor dì che quanno sbaji te tireno addosso merda de ogni genere e sei etichettato a vita come rifiuto de a società;
vor dì che dopo avè sbajato paghi giustamente tutto, pure co l’interessi e paghi pure pe quelli che ancora devono pagà;
vor dì che nessuno te dà na mano, devi sudatte tutto, è no stile de vita, nun è un motivo pe integrasse n’mezzo alla massa…

A Lazio nun proviene da…
A Lazio è.

Seguici sui nostri canali e clicca Like
0

Sei soddisfatto del nostro lavoro? Condividici sui social per informare i tuoi amici!