Psg ufficialmente campione di Francia. Polemiche sulle retrocessioni

Era nell’aria ed ora è confermato. La Ligue 1 e Ligue 2 francese termina ufficialmente dopo l’annuncio del primo ministro Edouard Philippe.

Una chiusura che ha portato la vittoria ufficiale al Psg che era primo con 12 punti di vantaggio sul Marsiglia e una partita in meno dopo 28 giornate.

Il Marsiglia ed il Rennes saranno le altre due squadre qualificate in ChampionsLille, Reims e Nice andranno in Europa League, mentre Amiens e Tolosa la prossima stagione ripartiranno dalla seconda serie francese (Lens e Lorient le promosse dalla Ligue 2).

Leggi anche:   Ansia per Muriel: ricoverato in una clinica di Bergamo per un trauma cranico

Il Tolosa però non ci sta e parte all’attacco: ” Retrocessione INGIUSTA”

“Non potremo difendere, lealmente e sul campo, la possibilità di restare in Ligue 1 fino all’ultimo giorno -ha scritto Olivier Sadran-. Ne siamo profondamente dispiaciuti. Vorrei quindi sottolineare con forza la mia posizione: qualsiasi decisione di retrocessione basata sulla classifica provvisoria alla fine del 27 o 28 ° turno sarebbe ingiusta, iniqua e infondata nella legge’, indica Olivier Sadran, che continua: “Di conseguenza, una retrocessione costituirebbe un inaccettabile allontanamento dai principi di equità ed etica sportiva la cui LFP e FFF sono garanti. Qualsiasi decisione unilaterale di retrocessione costituirebbe una sanzione non prevista dalla normativa applicabile. Qualsiasi altra decisione, che non consenta al TFC di discutere in modo sportivo ed equo delle sue possibilità di mantenimento, sarebbe immediatamente contestata dinanzi ai tribunali competenti’, avverte.