Connect with us

News

“Prendete spunto dai giovani!”

Published

on

KEITA HERNANES

Come scritto nel titolo, posto un piccolo mio pensiero sia da tifoso che da blogger sportivo a livello amatoriale. Come ripetuto in molti post, la mia fede mi sta deludendo dal mese di Gennaio, una squadra che nel girone di andata (2012-13) sembrava che poteva competere quasi con tutti e in tutte e tre le competizioni. Dopo il panettone c’è stato un tuffo nel buio più totale dove la Lazio perse punti su punti finendo il campionato in settima posizione, disputando una buona europa legue ma conquistando l’accesso sempre in europa grazie al derby nella finale di coppa. Provo ad aprire gli occhi, il percorso di coppa è stato molto fortunato in più partite e si sa che il derby è una partita a parte specie in un match dove c’è qualcosa in più da vincere. Premetto felicissimo di quella partita e del trofeo portato a casa ma con molti dubbi. Da quel 26 Maggio ho notato che se prima la situazione era drammatica, il dopo lo hanno notato tutti andando ancor più giù nel baratro della confusione.Confusione sia tattica che emotiva e psicologica. Non dico che i giocatori non vogliano vincere ma stando ai fatti sembrano in confusione più totale. La Lazio non riesce a tornare a galla e la voglia di far risultato sarà forse il problema principale, il quale mette una pressione psicologica pregiudicando ogni singola prestazione dei big. Poi ci sono i vari infortuni per non parlare del pessimo mercato. Mercato che ha visto molte squadre rinforzarsi e la Lazio lasciata come era se non indebolita. Giocatori del calibro di Hernanes che vanno e vengono (prestazione parlando), gioco lento con movimenti senza palla pari a zero,palloni che non arrivano agli attaccanti lasciati sempre soli davanti in solitudine costringendo gente come Candreva e altri centrocampisti a tirare da fuori area. Difesa penosa dove si sente fortemente l’assenza di Biava e Dias mentre i sostituti fanno errori madornali lanciando in gol l’avversario (es. gol subito in casa con l’Apollon e in altre gare). Birilli possiamo definirli birilli. Critica molto dura da parte mia ma stando ai fatti, gente del calibro i Ederson, Hernanes, Ledesma tutti giocatori con una certa esperienza che giocano un calcio fantasma senza dare una spinta allo spogliatoio e a ciò che circonda l’ambiente laziale. Certo la colpa principale lo sappiamo tutti di chi è e molti vogliono far finta di nulla, ma se è pur vero che non ci sono stati rinforzi è vero che quest’anno è l’anno dei mondiali, quindi i giocatori dovrebbero dare il 200% ma quello che stanno dando secondo il mio parere non è neanche il 40%. Poi arrivano loro. Keita,Perea e a volte Onazi, giocatori under 21, poca esperienza ma con la voglia di aiutare la squadra. Keita in 3 partite ha mostrato di aver gran talento con assist, ottimo gioco e movimenti. Perea anche se ha concretizzato poco lo vedo sempre correre e pressare le difese (so che ciò non basta ma almeno da segni di vita). Onazi idem, combatte su ogni palla e gioca bene. Io mi chiedo perchè? Perchè un “veterano” non da quello che i giovani d’oggi danno?. Forse si sono adagiati sugli allori e i baby devono conquistarsi il posto in squadra?. Di solito nella vita chi è più saggio da consigli ai figli ed ai nipoti ma qui sembra che si siano invertiti i ruoli. Invertiti fino ad un certo punto visto che gente come Keita cerca di spronare i “più grandi” ma il messaggio non arriva al destinatario.
Prendete spunto ai giovani e tornate ad onorare questa maglia!

Leggi anche:   Shock in casa Juventus: un terremoto che scioglie tutto il CdA, Agnelli e Nedved

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement

News

Maneskin vs Lazio: la società risponde a Damiano dopo lo sfottò della fan con la maglia della Lazio

Published

on

maneskin lazio

Nell’ultimo concerto dei Maneskin avvenuto a Philandelphia, c’è stata una rissa. Damiano per stemperare gli animi ha attaccato la Lazio ed una sua fan che indossava la maglia biancoceleste tra le prime file degli spettatori. Tramite il suo profilo Twitter ha sottolineato come la cosa peggiore della Rissa fosse stata la maglia della Lazio indossata proprio dalla sua fan, scatenando uno sfottò sull’ultimo derby della Capitale.

Non poteva mancare la risposta della Lazio tramite il profilo Twitter citando proprio una loro canzone Zitti e Buoni:  «Sai com’è… – Cit.».

 

Leggi anche:   Shock in casa Juventus: un terremoto che scioglie tutto il CdA, Agnelli e Nedved
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

News

Il regalo della Lazio a chi ha sottoscritto l’abbonamento Tribuna Tevere Top

Published

on

lazio tribuna tevere top

La S. S. Lazio ha organizzato due giornate dedicate ai tifosi biancocelesti che hanno sottoscritto per questa stagione l’abbonamento in Tribuna Tevere Top.

Domani venerdì 2 dicembre e sabato 3 dicembre, questi abbonati potranno farsi fotografare insieme al nostro simbolo vivente, l’aquila Olympia, con il suo falconiere Juan Bernabé.

Queste indimenticabili foto potranno essere effettuate:

– venerdì 2 dicembre dalle ore 10:00 alle ore 21:00 presso il Centro Commerciale Roma Est all’interno dello spazio antistante il Lazio Style 1900 Official Store;

– sabato 3 dicembre dalle ore 10:00 alle ore 19:00 nella piazzetta di via della Mercede, accanto al Lazio Style 1900 Official Store di via di Propaganda 8A.

Sarà sufficiente esibire il proprio abbonamento di Tribuna Tevere Top per poter usufruire gratuitamente del servizio e scattare la foto con Olympia.

Vi aspettiamo!

Leggi anche:   Mattia Zaccagni: ecco le cifre per blindarlo alla Lazio
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

News

2 anni senza Arturo Diaconale: il ricordo della Lazio

Published

on

diaconale lazio

Arturo Diaconale ci ha lasciato esattamente 2 anni fa. La Lazio tramite i suoi profili ufficiali ha voluto ricordarlo così:

Il 1º dicembre 2020 ci lasciava Arturo Diaconale, un grande giornalista, uno straordinario laziale: ha sempre difeso le sue idee e i nostri colori con fermezza, passione e convinzione. La S.S. Lazio lo ricorda nel secondo anniversario della scomparsa con affetto e commozione.

https://twitter.com/OfficialSSLazio/status/1598254950219665408

Leggi anche:   Cragnotti sulla Lazio: " Sta facendo grandi cose, la sosta non ci voleva..."
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Siti Web per Aziende e Privati

Sponsor


Prodotti Amazon S.S Lazio

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Post In Tendenza