Connect with us

News

Possiamo cominciare a mettere in discussione anche mister Petkovic?

Published

on

petkovic
Vi ricordate l’ultima grande partita giocata dalla Lazio? Non mi dite il derby del 26 maggio perché quella è stata una partita intensa, nervosa, attenta e alla fine straordinariamente eccitante, ma non bella.Se ci penso un po’ posso dire che la Lazio ha giocato una grande partita, pur non vincendo, in casa contro il Napoli. Era il 9 febbraio, sei mesi fa, e anche in quell’occasione venivano da un inizio anno giocato maluccio.  Nella Lazio di oggi non c’è pressing, non c’è intensità, non c’è movimento. La nostra offerta tattica è dare la palla all’esterno, una volta a Lulic, un’altra a Candreva, i quali corrono in avanti e se va bene convergono e tirano in porta, altrimenti crossano al centro dove non abbiamo un colpitore di testa, oppure si fermano e tornano indietro perché non sanno a chi dare il pallone. Klose è lasciato al suo malinconico destino di “attaccante eremita”, mentre Hernanes viaggia a corrente alternata, tra grandi acuti e grandi silenzi. Non parliamo, poi, della difesa, infilata, in particolar modo centralmente, con una facilità disarmante. IO vedendo la Lazio giocare è tanto tempo che non mi diverto, così come non mi diverto affatto a prendere 8 goal dalla Juventus in due settimane. Mi chiedo quale sia la causa di tutto questo. Giocatori sopravvalutati? Blocco psicologico? Acquisti sbagliati? Quasi dimenticavo, colpa di Lotito? Forse tutto questo insieme, ma il dubbio che anche Pektovic abbia le sue responsabilità mi viene. Ho come l’impressione che, accolto tra lo scetticismo generale, ad un certo punto abbia avuto la preoccupazione di accreditarsi agli occhi della piazza e degli addetti ai lavori, lasciando da parte la sua filosofia di gioco, per pensare principalmente a fare qualche risultato e andare avanti. Non vedo nulla, ma proprio nulla, di una squadra propositiva, piena di ritmo e idee. Non c’è una sovrapposizione, non c’è un movimento senza palla, non c’è l’atteggiamento offensivo che tutti ci aspettavamo. Rimango affascinato dalla persona Pektovic, che ritengo di una integrità morale e di una cultura sociale fuori dal comune, ma mi chiedo se non sia il caso di cominciare a mettere in discussione la sua capacità di guidare ad lati livelli una squadra di Serie A.

Sandro Di Loreto – lazialità

Leggi anche:   Sarri chiama, Mertens risponde?

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

Calciomercato Lazio

La Lazio tratta per Provedel

Published

on

provedel lazio

Dopo l’addio di Pepe Reina, che è tornato dopo ben 17 anni al Villareal, la Lazio sta cercando un nuovo portiere da sfruttare come sostituto di Luis Maximiano, che sta già dimostrando le sue ottime qualità nel ritiro ad Auronzo. Il primo nome in lizza per il posto da secondo è quello di Ivan Provedel, portiere che attualmente gioca nello Spezia.

La Lazio sembrerebbe aver offerto allo Spezia circa 4 milioni di euro ma i bianconeri sarebbero fermi a 6, prezzo che Lotito non vorrebbe spendere per il classe ’94 perché considerato troppo alto. Per questo nelle ultime ore le società starebbero trattando per trovare un punto di incontro favorevole per ognuna delle due parti. D’altronde i liguri non possono permettersi di accettare offerte troppo basse, dato che l’Empoli prenderà il 50% sulla rivendita di Provedel.

L’accordo col giocatore è stato già trovato, un contratto quinquennale da 1,5 milioni di euro l’anno . Nei prossimi giorni i biancocelesti vedranno di concludere l’affare. Se non si troverà un accordo con lo Spezia, la Lazio virerà su altri nomi come quelli di Terracciano, Sirigu e Silvestri.

Leggi anche:   Ecco quanti abbonamenti ha venduto la Lazio: parla Canigiani
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

La Lazio vuole Vecino, la situazione

Published

on

La Lazio sta facendo uno dei migliori mercati degli ultimi anni. I capitolini hanno portato a Roma giocatori importanti che il prossimo anno potranno fare la differenza. Maurizio Sarri vorrebbe più solidità a centrocampo, per questo sembrerebbe aver proposto alla società biancoceleste il nome di Matías Vecino, giocatore classe ’91 che nelle scorse cinque stagioni ha vestito la maglia dell’Inter. L’uruguaiano è svincolato, per la Lazio sarebbe un altro colpo a parametro zero dopo quello di Romagnoli. A Milano il giocatore percepiva 2,5 milioni di euro all’anno. I biancocelesti proveranno a portarlo a Roma con un contratto triennale, con opzione per il quarto, da circa 2 milioni di euro. Lo stipendio che riceveva dai neroazzurri, infatti, sembrerebbe essere stato reputato troppo alto dai biancoazzurri.

Matías Vecino è stato già allenato da Maurizio Sarri all’Empoli nella stagione 2014/2015. Ben 38 presenze e due goal in compagnia del CT toscano. Vedremo se questi numeri in futuro cresceranno e se quindi potrà riabbracciarlo nella capitale.

Leggi anche:   Romagnoli e l' infortunio: cosa sappiamo
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Sarri chiama, Mertens risponde?

Published

on

mertens lazio

È da prima che il mercato avesse inizio che si parla costantemente di Dries Mertens alla Lazio. Maurizio Sarri sembrerebbe aver già avuto contatti con lui, sin da prima del ritiro della squadra ad Auronzo. Il futuro del belga al Napoli sembrerebbe essere finito dopo ben nove anni, troppi pochi i soldi offerti da De Laurentis per il rinnovo del contratto. È svincolato dunque “Ciro“, idolo dei tifosi napoletani che con i partenopei ha messo a segno ben 148 goal in 397 presenze. Lo sognano i biancocelesti, sapendo che potrebbe essere la ciliegina sulla torta di un mercato estivo che non si vedeva da parecchio tempo. La Lazio offrirebbe al classe ’87 un contratto da circa 2,5/2,6 milioni di euro più bonus. Offerta più alta di quella proposta dal Napoli. Ci resta soltanto che aspettare e sperare che il belga scelga come destinazione la prima squadra della capitale. Intanto nel ritiro ad Auronzo, Sarri sembrerebbe aver scelto già Cancellieri come vice – Immobile, cosa che potrebbe fermare l’arrivo del belga a Roma. Ma mai dire mai…

Leggi anche:   Ecco quanti abbonamenti ha venduto la Lazio: parla Canigiani
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design