Connect with us

Conferenza Stampa SS.Lazio

Pioli in conferenza stampa : “Peccato per mercoledì”

Published

on

In casa Milan è vigilia di partita. La squadra rossonera partirà a breve per Roma. Intanto Stefano Pioli ha parlato così ai giornalisti presenti:

Si vede un atteggiamento diverso in fase difensiva…

“A me gli unici dati che interessano sono le occasioni create e i tiri effettuati, oltre ovviamente a quanto concediamo agli avversari. Noi vogliamo comandare sempre la partita. A Ferrara dovevamo segnare più gol, dobbiamo migliorare su questo. Le prossime partite sono difficili, sarà più difficile creare occasioni, quindi servirà essere più concreti”.

Kjaer dà più serenità alla difesa?

“Kjaer e Romagnoli sono una coppia molto intelligente che sa comunicare bene. Con loro abbiamo fatto bene, ma molto dipende anche da cosa si fa più avanti in fase difensiva”.

Come mai il Milan fatica a fare punte con le piccole?

“In Italia non esistono partite facili, nessuno entra in campo senza determinazione e voglia di fare risultato. Dobbiamo giocare sempre le partite con grande voglia. Ci sono ancora tante partite in pochi giorni, ogni partita varrà tanto. Serve convinzione e consapevolezza nei nostri mezzi”.

Domani è una grande occasione contro la Lazio con così tante assenze?

“La Lazio è forte, arrivano da due rimonte importanti. Mancheranno Immobile e Caicedo, ma ci sarà Correa. Sarà una partita molto complessa anche dal punto di vista tattico”.

Cosa pensa delle prossime tre partite?

“Pensiamo solo a fare bene domani sera, poi penseremo alle altre. Dobbiamo fare il meglio possibile. La classifica è corta davanti a noi, ma anche dietro. Non dobbiamo perdere energie mentali”.

Come sta Ibra?

“Forse nemmeno lui sa quanti minuti ha nelle gambe. La sua condizione migliorerà giocando, ieri ha fatto un buon allenamento. Spero di impiegarlo qualche minuto in più con la Lazio”.

Domani seconda trasferta in pochi giorni…

“Ci stiamo abituando a tutti questi impegna ravvicinati. So di avere una squadra pronta domani”.

Che differenze ci sono con la gara di andata?

“Noi siamo una squadra diversa, sono cambiate tante cose. Dovremo essere compatti, lucidi e capire i momenti della partita. La Lazio è una squadra completa, si sta giocando lo scudetto. Loro sono forti, ma anche noi abbiamo fiducia nei nostri mezzi”.

Come stanno gli acciaccati del Milan?

“Avere qualche difficoltà in questo periodo sarà abbastanza normale, sarà importante l’allenamento di stasera e poi deciderò chi schierare dall’inizio”.

Leggi anche:   Conferenza Stampa Danilo Cataldi: "Mi sento titolare, lavoriamo per qualcosa di importante..."

Cosa le è rimasto del periodo della Lazio?

“Grande soddisfazione per il primo anno, era una Lazio speciale. Giocavamo un calcio spettacolare, un bell’ambiente pieno di entusiasmo e passione, con la delusione della finale di Coppa Italia. Poi mi è rimasta anche la delusione del secondo anno perchè poteva andare diversamente”.

Può essere la grande occasione per Leao?

“Tutte le partite lo devono essere per ogni giocatore del Milan. Leao sta facendo bene, preferisce giocare più fuori dall’area, più aperto, vedremo che scelta fare domani”.

Domani Paquetà sarà ancora titolare?

Tutte le scelte che farò non saranno condizionate solo dalle prestazioni precedenti, ma anche perchè in ogni partita servirà una squadra fresca”.

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

Calciomercato Lazio

Conferenza Stampa Danilo Cataldi: “Mi sento titolare, lavoriamo per qualcosa di importante…”

Published

on

Seconda conferenza stampa stagionale per la Lazio con Danilo Cataldi che risponde ai microfoni dei cronisti presenti ad Auronzo di Cadore

Tu sei abituato ad avere la valigia, spesso precario, lo scorso anno ti sei preso la titolarità, cosa è cambiato in te?

Fa parte del mestiere stare con la valigia di anno in anno. Il mio obiettivo è restare qui ed impormi. L’anno scorso grazie al mister ho cercato di sfruttare le mie occasioni. Mi sono diviso i compiti con Leiva e spero quest’anno andranno Meglio

Lazio più Italiana

Sicuramente è una cosa positiva ma mi piace una Lazio a prescindere da chi viene. Posso fare qualcosa di importate. L’anno scorso era l’anno zero, all’inizio abbiamo fatto tanta fatica ma negli ultimi 2 mesi dominavamo la partita a prescindere dal risultato. Spero che quest’anno faremo un grande campionato

Concorrenza nel reparto in passato( Biglia, Leiva…)

Diciamo questa cosa del ruolo, penso che è un ruolo preciso. Con Inzaghi anche ho giocato spesso davanti la difesa a prescindere dal mister. Una squadra come la Lazio deve avere concorrenza in tutti i ruoli. Con Leiva ci miglioravamo a vicenda, lui ha cercato di imparare da me e io rubavo da lui. Ben vengano giocatori nuovi che quest’anno dobbiamo fare qualcosa di importante.

Ti senti titolare?

Si, mi sento titolare ma ripeto, non è importante. Ho vissuto tanti anni di difficoltà. Ho giocato poco e degli spezzoni che difficilmente giocavi bene non avendo dialogo e ritmo con i compagni. Il mio obiettivo è di fare qualcosa di grande, si stanno mettendo le basi. Con Marcos Antonio gli darò una grande mano e proverò a parlarci per farlo integrare anche se non parlo brasiliano.

Cosa ti ha dato Sarri per questo ruolo?

Penso che nonostante non è che trovavo continuità, penso di essere stato un ragazzo umile mettendomi in discussione. Non riuscivo ad essere scelto perchè quello che serviva al momento alla Lazio non era nelle mie caratteristiche. Con Sarri, la richiesta è diversa e io in quello mi ci ritrovo di più. Grazie al mister e allo staff che mi aiutano a capire i posizionamenti con o senza palla. Ci riguardiamo anche per migliorare partita dopo partita che può dare qualche spunto in più.

Leggi anche:   Conferenza Stampa Danilo Cataldi: "Mi sento titolare, lavoriamo per qualcosa di importante..."

Nazionale e obiettivi personali

Obiettivo personale è normale che chiunque giocatore voglia giocare tutte le partite, ma è molto relativo. Quando inizio il ritiro o la stagione penso a quello che dobbiamo fare e quello da raggiungere insieme. Ho tanti obiettivi che penso con la Lazio ma me li tengo per me. C’è una bella atmosfera in rosa che spero che possa continuare.

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Conferenza Stampa SS.Lazio

Conferenza stampa Felipe Anderso: ” Quest’anno possiamo fare tante cose belle…”

Published

on

Felipe Anderson è intervenuto in conferenza stampa ad Auronzo di Cadore. Il brasiliano apre la stagione 2022 della Lazio con la prima intervista ufficiale.

Come stai e come sta la Lazio fisicamente e psicologicamente?

Sto molto bene, motivato e i compagni sono carichi e contenti. Giorni difficili ma lavoriamo con serenità per la prossima stagione”.

Gli addi di Leiva, Luiz Felipe e Strakosha

Tanti amici sono andati via, ma questo è il calcio. Auguro tutto il meglio e dobbiamo pensare ai nuovi arrivi. Ho parlato con Marcos Antonio e non vede l’ora di arrivare

Il secondo anno con Maurizio Sarri, cosa migliorare?

L’anno scorso c’erano tante cose nuove da imparare ma alla fine si vedeva la sua mano nel gioco. Ripartiamo da li, ci sarà qualcosa da aggiungere ma adesso siamo molto motivati. Se leviamo gli errori possiamo fare tante cose belle.

Obiettivi

Non abbiamo parlato di obiettivi ma con il mister abbiamo parlato che possiamo giocare con chiunque, stare in alto e cercare più partite possibili.”

Critiche per discontinuità

Ci saranno sempre le critiche, sono abituato. Mi riguardo sempre, quello che faccio per la squadra. Puoi crescere in tutti i sensi ma ci saranno sempre le critiche”.

Sarri vs Pioli

“Difficile paragonarli perchè con Pioli avevo una mentalità diversa. Anche lo stile di gioco, perchè Sarri vuole tanto pressing alto. Con Pioli invece aspettavamo un po’ di più gli avversari”.

Messaggio ai tifosi

Sicuramente vi voglio ringraziare per l’affetto e per averci sostenuto anche quando le cose sono andate male. Io e tutti i giocatori vi invitiamo allo stadio, abbiamo bisogno del vostro sostegno”.

Leggi anche:   Conferenza Stampa Danilo Cataldi: "Mi sento titolare, lavoriamo per qualcosa di importante..."
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Conferenza Stampa SS.Lazio

Lazio-Sampdoria: la conferenza stampa di Maurizio Sarri : ” Sensazione di crescita sotto tutti i livelli “

Published

on

Al termine di Lazio-Sampdoria, Maurizio Sarri è intervenuto in conferenza stampa

“Romero per l’età che ha lascia intravedere un potenziale importante, ha una mentalità che mi lascia ben sperare. Non ho bisogno degli scampoli di partita per giudicarlo, lo vedo tutti i giorni in allenamento. Sono felice per Luis Alberto, che ha realizzato un gol di rara bellezza.

La partita di questa sera è stata simile a quella contro lo Spezia, concedendo poco: a differenza di sabato scorso, non abbiamo commesso gravi errori. La squadra ha giocato con qualità, facendo una partita seria. Pedro? Avrò un controllo lunedì, speriamo di riaverlo in gruppo. Spero di averlo a disposizione, vedremo lunedì.

La sensazione è che la squadra stia crescendo sotto tutti i livelli. Ringrazio il pubblico, trascinando i tifosi ed avere un Olimpico così pieno ogni partita sarebbe un vantaggio importante. Le partite europee non sono una difficoltà per noi, chi gioca il giovedì perde più spesso la domenica, nonostante si parli di squadre di livello. Servirebbe quindi andare in Champions e giocare di martedì (ride, ndr).

Lazzari sta crescendo tantissimo, è in un percorso positivo per quanto riguarda la tattica di reparto ed inviduale. Inoltre, in questo percorso non sta perdendo le proprie qualità offensive”.

Leggi anche:   Conferenza Stampa Danilo Cataldi: "Mi sento titolare, lavoriamo per qualcosa di importante..."
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design