Connect with us

Calciomercato Lazio

Petkovic attacca Lotito :” Non puoi avere sempre ragione “

Published

on

LOTITO PETKOVIC

Divorzio a gennaio, due mesi dopo Vladimir Petkovic riprende la parola. Ai microfoni di Dribbling, programma in onda su Raidue, il sergente di ferro ha ripercorso la sua avventura nella Città Eterna, conclusa in maniera burrascosa al termine del girone d’andata di questo campionato. 

Otto lingue, estimatori di arte e letteratura, impieghi alla Caritas, insomma, un gentiluomo.”Fa sempre piacere incontrare persone che apprezzano le mia qualità umane, non solo quelle calcistiche” sorride Petko. Racconta del suo arrivo a Roma: “Tutti mi dicevano: “Mi raccomando il derby!”, era la cosa più importante!”

E del suo rapporto con Claudio Lotito: “Lui ha un carattere molto forte, con la mentalità di vincere a tutti i costi. Che da una parte è anche una cosa negativa, non si può avere sempre ragione. Lui ha questa capacità di essere presente, di essere produttivo in ogni giornata, tutto il giorno”. Una stagione che parte a ritmi serrati, la prima di Petkovic alla Lazio.

Nella seconda parte di campionato mette il freno a mano, ma basta la vittoria storica del 26 maggio a far percepire qualcos’altro all’ambiente e alla società: “C’è stato troppo ottimismo nell’ambiente, forse ci siamo seduti sugli allori”. 

E la seconda stagione di Vladimir al timone, la Lazio arranca: “Si sparsero le voci che vedevano la dirigenza in contatto con altri allenatori. A me questo non disturbava, è una cosa che fa parte del nostro mestiere”.Poi la firma con la nazionale elvetica e il “licenziamento per giusta causa”.

Perché? Per Lotito, il tecnico di Sarajevo avrebbe violato il principio di fiducia: “Per fortuna c’è chi mi ha appoggiato, tanta gente. Quando ho incontrato i colleghi durante il sorteggio della nazionale mi hanno fatto capire che anche questa volta mi sono comportato da gentiluomo, senza rispondere con coltellate a quelle che ho ricevuto. Giusta causa? Sembrava che avessi fatto dei danni non solo a livello calcistico, ma anche alla società. Non penso sia così. Quando ho firmato il contratto con la Nazionale svizzera, Lotito mi ha disse “ti chiamo tra mezz’ora”. Poi non si è più fatto sentire. Ho visto solo le dichiarazioni, fango gettato sulla mia persona. Cose che non posso accettare. Dirgli qualcosa? Non mi sento di dirgli nulla, lo saluto come saluto tutte le persone che ho rispettato. Peccato sia finito tutto così, per me è molto importante uscire dalla situazione pulito. Con la testa alta, la possibilità di guardare negli occhi e salutare con un bel sorriso il presidente e tutte le persone”.

LALAZIOSIAMONOI

Leggi anche:   Calciomercato Lazio: Muriqi ufficiale al Mallorca

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

Calciomercato Lazio

La Lazio aspetta Mertens

Published

on

Dries Mertens è diventato in poco tempo uno dei nomi più chiacchierati del mercato biancoceleste. Il giocatore, voluto anche da Sarri che lo ha già precedentemente allenato al Napoli, sarebbe un aggiunta importante ad un attacco che è già uno dei migliori del campionato italiano.

Aurelio De Laurentis, presidente del Napoli, ha ufficializzato l’addio del belga. Niente rinnovo con i partenopei dunque, l’offerta da 2,4 milioni a stagione non è bastata a far rimanere in terra campana il giocatore.

Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, Mertens sembrerebbe aver ricevuto diverse offerte da squadre del Belgio. L’attaccante però preferirebbe la Lazio ad un ritorno in patria. I biancocelesti dunque resterebbero la sua prima scelta. Per questo si starebbero intensificando i contatti fra le due parti nelle ultime ore per arrivare a trovare un accordo entro la prossima settimana.

Il matrimonio tra il belga e i capitolini si avvicina sempre di più. Circa 3 milioni di euro a stagione per il miglior marcatore della storia del Napoli. La durata del contratto sembrerebbe non andare oltre i due anni.

Inutile dire che sarebbe uno dei migliori acquisti del mercato biancoceleste.

Leggi anche:   Calciomercato Lazio: Muriqi ufficiale al Mallorca
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Calciomercato Lazio 2022: la situazione delle cessioni, acquisti, trattative

Published

on

calciomercato lazio 2022

Il calciomercato della Lazio 2022 non è mai partito così in fretta in tutta l’era Lotito.

Complice il malumore iniziale di Maurizio Sarri per il mercato passato, gli esuberi e l’indice di liquidità, il presidente si è mosso in anticipo rispetto le scorse stagioni.

Stagioni dove il 90% dei giocatori arrivavano alla conclusione del ritiro di Auronzo di Cadore o allo scadere della finestra di mercato.

In questa sessione di mercato non ci è mai capitato di scrivere così tanto ma da una parte siamo contenti di farlo. Vuol dire che qualcosa si sta smuovendo ma notiamo anche molti giocatori che hanno lasciato la Capitale senza che la Lazio potesse fare cassa.

Vediamo come si sta muovendo la società biancoceleste

Tabellino calciomercato Lazio 2022

Acquisti

Cancellieri ( Hellas Verona ), Casale, Marcos Antonio (Shakhtar ), Gila, Zaccagni ( riscatto dal prestito della scorsa stagione ), Alessio Romagnoli, Maximiano ( Granada )

Cessioni

Vavro ( Copenaghen, riscattato dal prestito ), Reina ( rescissione consensuale del contratto ), Correa ( riscattato dall’Inter nel prestito della scorsa stagione ), Bobby Adekanye ( Go Ahead Eagles ), Lucas Leiva ( svincolato al Gremio ), Luiz Felipe ( Svincolato al Real Betis ), Strakosha ( Svincolato), Jordan Lukaku ( Svincolato ), Jorge Silva ( Svincolato ), Cristiano Lombardi ( Svincolato ), Casasola ( Perugia ), Muriqi ( Maiorca )

Trattative in uscita

Muriqi ( Marsiglia, Bruges ), Acerbi ( Milan, Juventus, Napoli, altro ), Maistro, Luis Alberto ( offerte dalla Spagna ), Sofian Kiyine ( Hellas Verona ), Tiago Casasola (Perugia ), Floriani Mussolini ( Pescara ), Raul Moro ( Hellas Verona ), Escalante (Cadice), Hysaj ( Valencia )

Trattative in entrata

Mertens , Maximiano ( Granada ), Carnesecchi ( Atalanta), Vicario ( Empoli ), Ilic ( Hellas Verona ), Provedel ( Spezia ), Sirigu ( Svincolato ), Marcelo ( Svincolato ), Emerson Palmieri ( Chelsea ), Valeri (Cremonese), Terracciano (Fiorentina), Silvestri (Udinese).

Leggi anche:   Kezman a Formello? Cresce l'ansia per Milinkovic Savic tra i tifosi
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Kezman a Formello? Cresce l’ansia per Milinkovic Savic tra i tifosi

Published

on

milinkovic manchester united

Sembrerebbe che Kezman sia atteso nelle prossime ore a Formello. Il procuratore di Milinkovic Savic potrebbe arrivare nella sede biancoceleste con qualche offerta o per parlare dei suoi assistiti ( anche Kamenovic fa parte del suo team).

Ma tra i tifosi biancocelesti sta crescendo l’ansia di un possibile addio al Sergente. Ricordiamo che Claudio Lotito ha ultimamente dichiarato di non voler vendere il pupillo biancoceleste salvo clamorose offerte da parte delle Big. Sembrerebbero che queste voci, che ricordiamo sono solo voci al momento, parlano di una possibile visita per portare a Claudio Lotito un’offerta da parte del Manchester United. Il prezzo del cartellino per il presidente biancoceleste vale oltre gli 80 milioni di euro, una cifra abbastanza elevata anche per i reds che quest’anno disputeranno l’Europa League come la Lazio.

Saranno ore calde e di ansia nel mondo biancoceleste.

Leggi anche:   Calciomercato Lazio: Muriqi ufficiale al Mallorca
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design