Connect with us

News

Perché non ci andate voi in panchina ?

Published

on

lotito tare

Loro parlano di calcio, noi possiamo al massimo scrivere o parlare di pallone. Loro non sbagliano un acquisto, quindi noi siamo incompetenti o al limite prevenuti se vediamo una Lazio con più difetti che pregi. Loro sostengono che questa squadra ha 22 titolari e una rosa in grado di competere con tutti e quindi di puntare a conquistare un posto in Champions League, noi firmeremmo oggi con il sangue per il sesto posto. Loro non lo dicono, ma hanno già messo nel mirino l’allenatore e (mandando avanti quelli che nella comunicazione romana da anni parlano e scrivono a nome loro) sostengono che se la squadra non va il maggiore responsabile è proprio Petkovic. Loro, però, a parole lo difendono a spada tratta l’allenatore, ma nella realtà gli hanno dato i 15 giorni (o forse anche meno), proprio come si fa con la donna delle pulizie. E allora sorge spontanea una domanda: perché non si assumono realmente e pubblicamente delle responsabilità e ci vanno loro in panchina?

Chi sono “loro” è facile capirlo, sono quei due soggetti, decisamente nervosetti in questi giorni, che da anni fanno e disfano qualsiasi cosa in casa Lazio. Uno da padrone e con i modi classici del signorotto arricchito, arrogante e anche un po’ cafoncello; l’altro è il suo braccio destro, oppure sentendo alcuni, solo poco più di un maggiordomo che esegue solo gli ordini del padrone. Loro, Claudio Lotito e Igli Tare, sarebbe uno spettacolo vederli uno al fianco dell’altro in panchina, mentre urlano ordini ai giocatori e provano a cambiare in corsa le sorti di un incontro. Lotito dice da anni che lui non si “intromette” in questioni tecniche, ma poi da anni si arroga il diritto di dare lezioni a chiunque, anche a gente che di calcio ne vedeva e ne masticava già da una vita quando lui è entrato nel mondo del calcio e non sapeva neanche la differenza tra pressing e forcing. L’altro, fa finta di stare in silenzio fuori dalla porta dello spogliatoio, ma da anni inserisce amici-spia nel gruppo e cerca di decidere formazioni e convocazioni, come quando portò in trasferta a Palermo il suo amico Stankevicius che era stato escluso da Reja dalla lista dei convocati. Ma gli episodi di“invasione di campo” sono tanti, anche più eclatanti. Quindi, perché non prendere veramente in mano la situazione?

E’ chiaro che si tratta solo di una provocazione. E’ chiaro che è solo un’estremizzazione di un qualcosa che comunque si basa su un fondo di realtà. E’ altrettanto chiaro che non succederà mai, ma in tanti pagherebbero di tasca loro per assistere ad un simile spettacolo. E io sarei tra questi. Non perché io voglia difendere a tutti i costi Petkovic. Non perché ci sia la volontà di scaricare per forza di cose le colpe solo sulla società se le cose vanno male, scagionando un tecnico che comunque è palesemente confuso e sicuramente non immune a colpe e con lui la squadra. Ma solo perché se Tare e Lotito credono così tanto nella forza di questa squadra e sono convinti di poter fare meglio di Petkovic, verrebbe voglia di chiedergli di dimostrarcelo nei fatti, non solo a chiacchiere che questa squadra è veramente da Champions League. Ma forse qualche dubbio sulla forza di questa squadra iniziano ad averlo anche loro, oppure soffrono di amnesie a dir poco preoccupanti. Igli Tare, ad esempio, a metà della scorsa settimana ha parlato di Lazio da Champions League, poi domenica poco prima del fischio d’inizio ha parlato di “anno di transizione”, lasciando un po’ tutti basiti. Ma come transizione? Una società che si vanta di aver speso 28 milioni di euro sul mercato investe tutti questi fanta milioni (fanta, perché sono reali né più né meno dei fantasmi…) lo fa programmando un anno di transizione? Ma che è, uno scherzetto di Halloween anticipato di una settimana? E se è uno scherzetto, quale sarebbe il dolcetto?

Leggi anche:   Mini Abbonamento Christmas Box Lazio: parla Canigiani

Tare ha le amnesie, Lotito dimostra di essere teso come una corda di violino. Fa l’arrogante a Roma (ma questa non è una novità), ma riesce a fare di molto peggio a Salerno, dove è arrivato a insultare e ad aggredire verbalmente in diretta una giornalista di una tv locale. Un siparietto penoso (simile a tanti andati in scena a Formello in questi nove anni) che ha fatto scalpore e che ha mostrato a tutti il vero volto del moralizzatore che non perde occasione per parlare di valori cristiani e per dare a tutti lezioni di come ci si comporta e soprattutto di come si deve fare il mestiere da giornalista. Perché lui anni fa ha preso (chissà come…) un tesserino da pubblicista dall’alto del quale si permette di insegnare il mestiere (che lui non ha mai fatto…) a chi giornalista è diventato per aver superato anche un esame di stato per entrare nell’albo dei professionisti.

http://www.dailymotion.com/video/x169p9c_sfuriata-lotito-de-simone-liratv-dopo-salernitana-viareggio-20-10-13_sport 

E’ nervosetto Lotito e il suo nervosismo denota “paura”, perché le cose non stanno andando come aveva programmato: a Roma come a Salerno. E se a Salerno si permette di minacciare di andare via, dicendo “se non vi vado bene, trovati un altro presidente”, a Roma questo non si sogna proprio di dirlo. Perché senza voler offendere nessuno la Lazio ha più appeal della Salernitana, quindi se mette in vendita la società e si presenta veramente qualcuno, poi come si mette?  Per questo a Salerno minaccia di andarsene mentre a Roma (dove è contestato come e più che a Salerno) minaccia di restare a vita. Perché se è vero che grazie alla Salernitana ha messo le mani su un appalto da 20 milioni di euro garantito dalle ASL di Salerno, a Roma lui di milioni grazie alla Lazio ne incassa da anni con le sue aziende. Direttamente dalle casse della società per compensi alle sue srl o cooperative, indirettamente perché grazie alla Lazio è entrato in tanti salotti buoni e a forza di distribuire bigliettini e pressare certi personaggi per ottenere favori si è garantito appalti su appalti. Perché è entrato nel calcio solo per amore dei colori dice lui, ma ha dimenticato di specificare che i colori a cui si riferiva erano quelli della Lazio ma dei vari tagli delle banconote.

STEFANO GRECO

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement

Lazio Women

Mister Catini: ” Ragazze dispiaciute per il pareggio, non sottovalutiamo il Trento “

Published

on

lazio women

Mister Catini è intervenuto ai microfoni della Lazio parlando dell’ultimo pareggio della Lazio Women contro il Chievo e del prossimo match contro il Trento. Le ragazze biancocelesti, nonostante un pareggio nell’ultima trasferta, si trovano in solitaria al primo posto di questo girone di Serie B Femminile.

Pareggio contro il Chievo

“Le ragazze nel post partita contro il Chievo Verona erano molto dispiaciute di non aver portato a casa i tre punti. Devo dire che dopo aver rivisto la partita usciamo da questa sfida ancora più consapevoli del nostro potenziale perché abbiamo affrontato una squadra reduce da quattro successi consecutivi, ben strutturata e con giocatrici con esperienza di Serie A. La nostra prestazione è stata positiva, nel secondo tempo abbiamo disputato una partita da grande squadra. Abbiamo affrontato il Chievo a viso aperto decidendo di usare la pressione alta aprendoci anche a qualche rischio.

Il rigore sbagliato da Chatzinikolaou

Chatzīnikolaou era molto rammaricata per aver sbagliato il rigore, tiene molto a fare bene per il gruppo, la società e per se stessa. L’errore forse le ha dato la spinta per giocare la sua miglior partita da inizio anno, mettendo anche a segno un grande gol. Aveva una grande voglia di riscattarsi anche aiutando in fase di non possesso, per noi indubbiamente è un valore aggiunto.

La classifica

C’è un divario ampio tra la testa e la coda della classifica e questo non permette a nessuno di staccarsi facilmente. La differenza la faranno gli scontri diretti. Stiamo affrontando un campionato molto difficile, vincerà chi riuscirà a tenere attiva la squadra e le giocatrici più a lungo.

Il Match contro il Trento

Domenica dovremo stare attenti al Trento, è una gara complicata da gestire nel migliore dei modi perché potrebbe crearci delle difficoltà. Sono una formazione neo promossa che, nonostante la classifica, in campo sa starci bene. Non dovremo sottovalutare l’avversario.

Siamo un gruppo molto maturo e responsabile che sta crescendo partita dopo partita. Possiamo ancora esprimere altre potenzialità, saremo pronti per la sfida contro il Napoli che arriverà dopo il match di domenica, al momento l’impegno più importante in programma. Le ragazze nel corso di questa settimana stanno dimostrando di non sottovalutare la prossima gara.

Pittaccio, Pezzotti e Toniolo hanno delle doti tecniche che permettono loro di adattarsi bene in ogni zona del campo. Pittaccio ha grandi doti di corsa e in quella posizione può sfruttare meglio la sua capacità di spinta diventando per noi un valore aggiunto, mentre Pezzotti ha ottime qualità tecniche e spesso con il primo controllo salta l’avversario. Toniolo, invece, può giocare in vari ruoli potendo sfruttare un ottimo calcio con entrambi i piedi.

La crescita che sta avendo Guidi è molto importante ed è quella che si nota meno perché siamo una squadra che è spesso nelle metà campo avversario. Interventi come quello di domenica per noi sono un plus, per questo le faccio i complimenti. Deve continuare a lavorare perché può ancora crescere.

Allenamento della rosa maschile di Maurizio Sarri

Appena ne abbiamo la possibilità ci fermiamo ad osservare gli allenamenti della Prima Squadra maschile, sono professionisti eccezionali che curano ogni minimo dettaglio. Ogni volta troviamo degli spunti di riflessione per poi lavorare sul campo. È una fortuna osservare da vicino il lavoro di Sarri e del suo staff”.

Leggi anche:   Lotito sul caso Juventus e rinnovo Milinkovic Savic
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Biglietteria

Mini Abbonamento Christmas Box Lazio: parla Canigiani

Published

on

abbonamento lazio

In occasione della presentazione per il mini abbonamento messo a disposizione dalla Lazio per i tifosi biancocelesti, è intervenuto Canigiani ai microfoni biancocelesti.

“L’iniziativa Christmas Box è un’occasione per fare un regalo di Natale diverso dal solito, originale: ricordo che comprenderà le gare casalinghe di campionato contro Empoli, Milan, Fiorentina, Atalanta e Sampdoria a un prezzo conveniente. Speriamo che ottenga una grande risposta, è un’ottima occasione anche per aggiudicarsi quei posti che solitamente vanno esauriti.

Verrà applicato il ridotto anche alla tariffa donne, una cosa difficile da fare durante la stagione con i biglietti. Ricordo che per effettuare questo mini abbonamento bisogna avere la Eagle Card, che si può fare presso i Lazio Style 1900, o la Tessera 1900, acquistabile online”. 

Qui L’abbonamento

Leggi anche:   Federico Marchetti torna al 26 Maggio: " Non mi reggevo più in piedi..."
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Biglietteria

Lazio Christmas Box: info e prezzi

Published

on

abbonamento lazio

La Lazio ha annunciato oggi una nuova promozione natalizia. Un box di cinque partite ad un prezzo speciale. Ecco a voi tutte le info:

“A Natale non sbagliare regalo! Scegli lo speciale Lazio Christmas Box: un pacchetto di 5 partite di campionato in casa, in programma nei mesi di gennaio e febbraio, contro Empoli (domenica 8 gennaio alle ore 15:00), Milan (martedì 24 gennaio alle ore 20:45), Fiorentina (domenica 29 gennaio alle ore 18:00), Atalanta (sabato 11 febbraio alle ore 20:45) e Sampdoria (lunedì 27 febbraio alle ore 20:45).

Potrai acquistare il Lazio Christmas Box dalle ore 15:00 di oggi venerdì 9 dicembre alle 18:00 di sabato 24 dicembre in modalità online e presso i Lazio Style 1900 abilitati.”

Di seguito i prezzi:

SETTORIINTERODONNEUNDER 16 & INVALIDI 100%OVER 65
Curva Maestrelli€99€60€60
Distinti sud est€99€60€60
Tevere Parterre Centrale€150€90€90
Tevere Laterale€154€125€125€125
Tevere Top€225€150€150€150
Tevere Gold€270€165€165€165
Montemario€270€165€165€165

Leggi anche:   Maurizio Sarri e la Promessa di Lotito: il tecnico farà mercato al posto dei ds
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Siti Web per Aziende e Privati

Sponsor


Prodotti Amazon S.S Lazio

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Post In Tendenza