Se ti piace il nostro Format, aiutaci a rimanere online con una semplice donazione di 0,80 €

Oikonomidis: ‘Che onore la maglia della Lazio in Europa League’

Chris Oikonomidis ancora stenta a crederci. Per lui è arrivato finalmente l’esordio con la maglia della prima squadra della Lazio, oltretutto in una partita europea. Un doppio battesimo di fuoco per l’australiano, che nelle ultime ore ha rilasciato un’intervista al portale theworldgame.sbs.com, parlando un po’ della sua avventura nel Vecchio Continente.

L’attesa per questo debutto è stata tanta, ma è stato un immenso onore per me ottenere una maglia da titolare in Europa League. Giocare una partita del genere è stato un grande onore, sto iniziando a raccogliere i frutti del duro lavoro di questa stagione. In campo mi sentivo a mio agio. I primi minuti ero un po’ emozionato ma dopo aver toccato qualche pallone ho sentito che potevo fare la differenza. Spero che questo passo sia seguito da altri durante questi mesi. Il feedback è stato davvero buono: l’allenatore era felice e i media mi hanno dato un voto di circa 7 su 10 che è buono. C’è stata un sacco di positività e non vedo l’ora di migliorare ancora le cose partendo da qui. Ho lavorato con pazienza, abbiamo una squadra di grande talento e inizialmente non ho avute molte occasioni. Ma il mister crede un sacco in me, ha fiducia nelle mie capacità e cercherò di essere coinvolto più possibile”. Oikonomidis appare ancora emozionato nel ricordare la prima apparizione con la maglia biancoceleste dello scorso giovedì, oltretutto su un campo difficile come quello del Geoffroy Guichard davanti ad una tifoseria calda come quella de’ “les Verts“.

Poi un commento sulla Nazionale dei Canguri. Il giovane laziale ha già esordito nella selezione maggiore, mentre è stabilmente nel giro dell’Under 23. “Negli ultimi mesi sono stato convocato dagli Olyroos (under 23, ndr) per le gare di qualificazioni alle Olimpiadi. Sono entusiasta di far parte di questo progetto. Abbiamo una rosa di grande talento, e possiamo sicuramente arrivare a Rio se continuiamo con questo buon lavoro. Eppure, sento di far parte anche della Nazionale maggiore, spero di essere convocato anche per le prossime due gare di qualificazione alla Coppa del Mondo, in programma a marzo. Trovare un posto da titolare nei Socceroos sarebbe davvero bello ed è una cosa a cui sto puntando per l’anno prossimo”.

Il suo futuro di Oikonomidis è dunque sempre più a tinte biancocelesti. Chissà che non possa seguire le orme di Cataldi ed entrare a far parte stabilmente della prima squadra e diventare un elemento importante sia con la maglia della Lazio che con quella dell’Australia. In becco all’aquila Chris!