Minala: “Sono un pò spaventato da ciò che troverò “

Minala, ora in prestito nella città del sol Levante, è ancora di proprietà della Lazio, e a fine prestito, dovrà tornare nella città eterna per provare a guadagnarsi un posto in squadra.
Intanto però si gode l’esperienza cinese al Qingdao Huanghai, e in questi giorni ha rilasciato un intervista a tuttosalernitata.com
in cui ha parlato sia del presente in terra cinese che del futuro“Mi dispiace molto per quanto sta succedendo in Italia a causa del Coronavirus, è una situazione che nessuno poteva prevedere. Qui le cose sono state affrontate diversamente, hanno fatto i tamponi a tutta la popolazione e c’è stato un rispetto assoluto della legge da parte dei cittadini, ma soprattutto una grande competenza delle forze politiche. Non mi va di parlare di questo argomento nel dettaglio, faccio il calciatore e non mi va di entrare in questioni più grandi di me. Ma c’è un dato inconfutabile e che fa riflettere, qui dove tutto è partito siamo tornati ad una vita assolutamente normale, i miei amici ancora non possono credere che ci sono 25mila spettatori negli stadi a vedere le partite. In Italia, così come in altre parti del mondo, si è pensato nuovamente al lockdown e la crisi economica è senza precedenti”.

FUTURO – “Qui ho quasi finito la mia avventura, sono un po’ spaventato da quello che troverò al rientro alla Lazio. Salernitana? Ci fu la possibilità di tornare un anno fa, ma prendemmo scelte differenti. Le vie del mercato sono infinite, decideremo con i direttori quale sarà il futuro migliore. Certo, lì sono stato benissimo e, a prescindere da tutto, auguro alla Salernitana di lottare per la promozione”.

Leggi anche:   PROBABILI FORMAZIONI 10^ GIORNATA
Seguici su Facebook!