Maxi Lopez contro Lotito, il Crotone si dissocia ufficialmente

Maxi Lopez interviene a gamba tesa contro Lotito e segue la scia dei media che stanno strumentalizzando la ripresa del Campionato associando il presidente della Lazio come il Re indiscusso. Scordiamo però che moltissimi club e giocatori di altre squadre sono d’accordo con il patron biancoceleste.

Una frase Dura, al limite del ridicolo, quella dell’ex di Wanda Nara:

«Se in Italia fanno quel che hanno fatto in Francia succede una guerra mondiale. Qui è completamente differente, il presidente della Lazio, Claudio Lotito, è il presidente della Federcalcio. Per lui già un mese fa si poteva giocare. Qui un’entità più importante come la UEFA o la FIFA dovrà prendere una decisione»

Il Crotone però non ha perso tempo e in vista di una multa salatissima al giocatore, risponde con un comunicato ufficiale.

Leggi anche:   Le Iene "minacciano" Lotito: " Se non chiarisci il caso Zarate mandiamo in onda il servizio il 2 Giugno"

Il Football Club Crotone intende prendere le distanze dalle dichiarazioni del suo tesserato Maxi Lopez, rilasciate ieri sera ad una televisione argentina e riprese da diverse fonti anche nazionali.
Il club evidenzia come il calciatore abbia parlato con leggerezza, certamente eccessiva, così una battuta – comunque infelice – grazie alla cassa di risonanza dei social network si è diffusa in tempi brevissimi.
La società, con in testa il Presidente Gianni Vrenna ed il Direttore Generale Raffaele Vrenna, da sempre in ottimi rapporti con i vertici istituzionali e profondamente rispettosa del loro lavoro e delle loro decisioni, pur riconoscendo la buona fede dell’attaccante, si dissocia e comunica che nelle prossime ore valuterà eventuali provvedimenti
“.

Leggi anche:   Vladimir Petkovic parole d'amore per i tifosi biancocelesti