Connect with us

Lazionali

Lulic va ai Mondiali

Published

on

LULICUltima tornata di Nazionali, poi tutti ritorneranno ai rispettivi club. Il primo a scendere in campo dei biancoceleste è stato il Profeta Hernanes con il suo Brasile. Sfida amichevole contro lo Zambia, giocata a Pechino e vinta 2 – 0 per i verdeoro. Tutto si è risolto nel secondo tempo, con i gol di Oscar e Dedè al 59′ e al 66′. Per il centrocampista laziale ancora panchina, per poi entrare alla mezz’ora sostituendo il compagno Paulinho. Niente da fare ancora per un posto da titolare, il numero 8 dovrà impegnarsi ancora di più. Il banco di prova? Ovviamente la Lazio, che aspetta le sue giocate per puntare ancora in alto.

Sconfitta di misura per l’Under 21 albanese di Thomas Strakosha nella sfida contro la Bosnia Erzegovina valida per le qualificazioni agli Europei Under 21. Ferme a quota 0 punti in classifica dopo 5 gare, le giovani aquile si sono dovute arrendere alla rete firmata da M. Kvesić al 38′.

Un pareggio a reti bianche in casa di Cipro chiude il girone dell’Albania. Già priva di speranze di qualificazione, la nazionale di De Biasi conclude il Gruppo E in penultima posizione, a 11 punti. Al GPS Stadium di Nicosia – che il 24 ottobre ospiterà Apollon Limassol-Lazio – sono scesi in campo i biancocelestiEtrit Berisha e Lorik Cana: per il difensore laziale, che ha giocato tutti i 90 minuti, un cartellino giallo al 56′. Nell’undici titolare albanese anche Amir Abrashi ed Ergys Kace, nomi accostati alla Lazio negli ultimi giorni. Alle ore 19, intanto, è scesa in campo laBosnia-Erzegovina di Senad Lulic: in casa della Lituania l’obiettivo è blindare il primo posto nel Gruppo G, per la prima storica qualificazione mondiale.

Senad Lulic può alzare le braccia al cielo. La Bosnia-Erzegovina vince 1-0 in casa della Lituania e conquista per la prima volta nella sua storia la qualificazione alla fase finale dei Mondiali. A regalare questo storico traguardo è un gol di Ibisevic al 69′. La nazionale di Susic chiude così il Gruppo G al primo posto con 25 punti, alla pari con la Grecia: a spedire i bosniaci in Brasile ci pensa la migliore differenza reti generale.E’ stata una partita difficile, ma alla fine abbiamo realizzato un sogno – ha dichiarato un Lulic al settimo cielo -. Questa è una vittoria per noi giocatori, ma anche per tutta la Bosnia-Erzegovina, si legge su Sport.ba.

Al San Paolo di Napoli è 2-2 tra Italia e Armenia. La formazione est-europea costringe al pari gli Azzurri. La Nazionale ora rischia di non presentarsi da testa di serie ai sorteggi mondiali del 6 dicembre: in caso di vittoria di Colombia (in casa del Paraguay) e Uruguay (che ospita l’Argentina), la formazione di Prandelli finirebbe in seconda fascia. Due i biancocelesti in campo questa sera. Federico Marchetti ha giocato per tutti i 90 minuti: incolpevole sulla prima rete di Movsisyan, è autore di un’uscita non proprio perfetta sul calcio d’angolo che porta al gol di Mkhitaryan. Antonio Candreva ha invece fatto il suo ingresso in campo al ’60 per dare una mano nel forcing finale.

Cinque gol e tanto spettacolo nella sfida tra Uruguay e Argentina. Nella notte italiana, la Celeste ha battuto 3-2 la capolista, ma dovrà comunque passare dagli spareggi contro la Giordania (in virtù del quinto posto). Una vittoria che – sommata a quella della Colombia con il Paraguay – condanna l’Italia a uscire dal novero delle 8 teste di serie ai sorteggi mondiali. L’unica speranza per gli Azzurri è che la Giordania elimini la nazionale di Cavani e Suarez, ma è decisamente poco probabile. Tornando al match del Centenario di Montevideo, dopo un quarto d’ora il punteggio è già di 1-1: al 6′ apre le danze l’uruguayano Cristian Rodriguez, al 15′ replica l’omonimo Max Rodriguez. L’ex Liverpool realizza anche il gol del momentaneo 2-2, dopo che la stella dei Reds Luis Suarez dal dischetto aveva riportato in vantaggio la formazione di Tabarez. Suarez che al 49′ serve poi l’assist per Cavani e per il definitivo 3-2. Destini diversi per i due laziali impegnati: Lucas Bigliarimane in campo per tutti i 90 minuti, dai suoi piedi parte l’azione della prima rete albiceleste; per Alvaro Gonzalez invece neanche un minuto in campo, così com’era avvenuto venerdì scorso contro l’Ecuador.

Continua la Lettura
Advertisement

Since1900, Affiliato ufficiale di Binance

Advertisement

Ultime notizie

Classifica

Advertisement

Copyright © 2023 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design | Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.