Lulic, in conferenza stampa:” Possiamo dimostrare di essere una squadra forte, De Vrij ed Anderson…”

Senad Lulic è intervenuto in conferenza stampa ad Auronzo di Cadore

Senad Lulic, al termine della seconda sessione di allenamenti tra le cime di Auronzo di Cadore, è intervenuto ai microfoni laziali in conferenza stampa.

“Stiamo riprendendo il percorso iniziato nella passata stagione, dobbiamo ripartire dal divertimento e dallo spirito di gruppo messo in mostra lo scorso anno. Abbiamo dimostrato di divertirci anche sul campo. Il nostro obiettivo è quello di restare sempre uniti, dentro e fuori dal campo. Guardando l’ultima annata sportiva, siamo sulla buona strada. Vogliamo migliorare ogni anno: stiamo crescendo e sappiamo tutti che il campionato non è semplice e che non sarà facile confermarci. Uniti possiamo dimostrare una squadra forte. Siamo qui per questo, per prepararci nel migliore dei modi in vista della prossima stagione.

Ogni anno le squadre si rinforzano. Felipe Anderson e de Vrij sono andati via, ma sono arrivati nuovi calciatori e mi auguro ne arrivino altri: con giocatori forti in rosa possiamo alzare il livello in allenamento ed in partita. Il mercato è ancora aperto e speriamo possano arrivare nuovi rinforzi. I ragazzi che sono arrivati da poco li ho visti molto motivati e sono riusciti a dare nuove motivazioni anche a noi che siamo alla Lazio da molto tempo; la loro fame fa molto bene al gruppo ed, inoltre, avere calciatori forti è molto importante per la squadra.

Ci siamo divertiti e abbiamo segnato molto nella passata stagione, mettendo in mostra un bel calcio: vogliamo continuare su questa strada. Non dobbiamo, però, avere più cali di concentrazione come accaduto contro il Salisburgo e l’Inter. Dovremo essere molto più forti e non perdere la testa in determinati frangenti. Giocando molto offensivamente è normale sbilanciarsi dietro, ma sarà necessario trovare il giusto equilibrio per incassare meno reti possibili: dovremo lavorare proprio su questo punto di vista per provare a subire meno gol.

I calciatori forti che arrivano in Italia accrescono il livello del calcio italiano: Cristiano Ronaldo è sicuramente tra i calciatori più forti al mondo. Mister Inzaghi ci ha detto di lavorar bene perché questi ritiri sono fondamentali: è necessario mettersi a disposizione del tecnico perché sarà difficile lavorare in futuro con una gara ogni tre giorni da disputare. Qui ad Auronzo, infatti, gettiamo le basi per dare inizio alla nuova stagione. Il nostro obiettivo, in questo momento, è lavorare al meglio sotto le Tre Cime di Lavaredo. Per parlare di obiettivi stagionali bisogna capir prima chi siamo e, successivamente, tracceremo i traguardi che vorremo raggiungere. Ho ancora due anni di contratto con la Lazio ed in questo momento non penso al mio futuro: sono qui da otto anni e questa è casa mia. Del rinnovo si parlerà più avanti, ora è troppo presto.

Le squadre si possono attrezzare, ma non è detto che acquistare calciatori forti porti la squadra ad esprimersi meglio rispetto alla passata stagione. Le prime quattro squadre della Serie A, comunque, si sono rinforzate”.