Lucas Leiva nel posto gara:” Tre punti fondamentali”

Lucas Leiva interviene ai microfoni laziali nel post gara

Lucas Leiva dopo il match tra Lazio-Frosinone, è intervenuto ai microfoni laziali

“Milan Badelj è un giocatore molto forte che si è inserito benissimo in squadra. Il calciatore croato vanta grande qualità e sicuramente ci darà una grande mano. Possiamo giocare insieme, ma può svolgere indipendentemente anche il mio ruolo. Dobbiamo stare sempre bene perché la stagione sarà lunga, ma possiamo contare su una rosa forte. Dopo la sosta inizieremo a giocare ogni tre giorni ed il mister avrà bisogno di tutti.

Con il Liverpool in estate ci recavamo spesso in Asia o in America, ma ci allenavamo meno durante le sedute: nel corso dell’ultima preparazione abbiamo svolto dei buoni ritiri a Formello, ad Auronzo ed in Germania. Ora avremo bisogno di giocare tante altre partite per acquisire del ritmo. I calciatori del gruppo che giocheranno in Nazionale metteranno nuovi minuti sulle gambe, mentre noi continueremo ad allenare a Formello per trovare il 100% della forma in vista del fitto calendario che ci attende. Il nostro obiettivo è stare bene fisicamente.

Sappiamo che in Serie A è impossibile affrontare una gara facile. Dopo due sconfitte, era importante trovare i tre punti e l’1-0 è sufficiente in tal senso. Vogliamo vincere con più gol in futuro, ma il gruppo ha svolto una prestazione di squadra: abbiamo attaccato insieme e ci siamo difesi coralmente per non prendere gol. Questi tre punti sono importantissimi perché lo scorso anno questa gara sarebbe potuta terminare in parità: era fondamentale chiudere i primi tre match con una vittoria per avere più tranquillità in vista delle prossime settimane. Negli ultimi sette giorni di preparazione avevamo lavorato molto sulla gestione della gara e sul palleggio, sapevamo che il Frosinone si sarebbe potuto difendere e sapevamo che ci sarebbe servita una buona dose di pazienza. Abbiamo avuto tante occasioni nella prima frazione e con tanta pazienza siamo riusciti a sbloccare il parziale. I miei figli si trovano molto bene qui a Roma, sono contenti: Pedro gioca nella scuola calcio della Lazio ed è un vero appassionato di pallone, mentre mia figlia ama giocare insieme ai suoi amici”.