Connect with us

Pagelle

Lazio Zenit: le pagelle

Published

on

La Lazio vince nettamente contro lo Zenit e mette un bel passo verso la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League.

Una partita che ha visto la superiorità netta della Lazio che ha controllato sempre la partita e, se era piu’ cinica, avrebbe segnato altri gol.

Lo Zenit si è reso pericoloso solo sul gol di Dzyuba e sul tiro dopo pochi munuti di Erokhin.

Grande, come al solito, il nostro Ciro autore di una doppietta, con il primo gol da cineteca.

Gol anche per Marco Parolo che si meritava un premio vista la sua perenne presenza in questa squadra da anni, ogni qual volta si renda necessario, in ogni ruolo.

Adesso in classifica la Lazio è seconda ad un punto dal Dortmund primo, ma a quattro punti dal Brugge terzo. Insomma questa vittoria è stata determinante.

Appuntamento domenica in campionato con la Lazio impegnata all’Olimpico contro l’Udinese.

Vediamo i voti della Lazio:

REINA 6: inoperoso o quasi stasera. Incolpevole sul gol.

HOEDT 6,5: sempre in crescita Wesley, arrivato tra lo scetticismo generale, sta rispondendo sul campo a suon di ottime prestazioni.

PATRIC 6: si porta a casa la pagnotta, anche se deve lottare contro i colossi russi.

ACERBI 7: difende, imposta, si propone in avanti e crossa. Un leone!

LEIVA 6: buona diga nel primo tempo, nel secondo tempo cala vistosamente.

LUIS ALBERTO 6,5: in mezzo al campo è il solito maestro d’orchestra. Anche nelle notti di gala da Champions.

PAROLO 7: quando smetterà dovremmo alzarci in piedi e applaudire questo ragazzo che ha messo sempre tutto quello che aveva per questa maglia. E il gol è solo il regalo che si merita. Bravo Marco.

MARUSIC 6: controlla bene la sua fascia di competenza senza subire troppo. Si propone anche qualche volta in avanti ma con risultati non ottimali.

LAZZARI 5,5: oggi non benissimo il laterale ex Spal: molto timido e quando riesce a proporsi in avanti non è lucido.

CORREA 7: oggi è sveglio e si vede. Fa ammattire la difesa dello Zenit in piu’ di un’occasione. Peccato non aver segnato.

IMMOBILE 7,5: noi laziali lo conosciamo e lo sosteniamo da anni. Mi immedesimo in chi, dopo una scarpa d’oro e caterve di gol in Italia e nelle coppe, ancora lo contesta. Non lo meritate.

AKPA AKPRO 6,5: sempre positivo ogni volta che viene preso in considerazione.

LUIS FELIPE 6: buon ingresso quello del brasiliano che difende molto bene nella mezz’ora finale.

CATALDI SV: controlla abbastanza bene davanti la difesa.

FARES SV

MURIQI SV

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement

News

Un Lazio inesistente regala la vittoria alla Juve: le pagelle di Juventus Lazio.

Published

on

Una partita non giocata dalla Lazio, che ha regalato ad una Juve pessima una vittoria senza discussione, regalando con errori senza senso i gol juventini.

Squadra senza determinazione che non ha mai spinto sul gioco, facendo nel primo tempo un giro palla sterile senza mai spingere in attacco, e regalando il primo gol con un errore del fantasma Milinkovic che perde palla, Rabiot lancia subito su Kean che beffa un Provedel troppo fuori porta con un pallonetto.

Nel secondo tempo la Lazio continua con la sua impresa di non giocare e regala un’altro gol, questa volta con un errore di Cataldi che perde palla dormendo in piedi. Gli ultimi 20 minuti per noi tifosi alla visione sono un misto tra spegnere la tv o insultare tutto il firmamento.

Una brutta prestazione di questa Lazio che si congeda per la sosta. La classifica è ottima ma stasera non è accettabile perdere in questo modo.

Vediamo i voti dei nostri giocatori:

PROVEDEL 5: il primo gol è troppo fuori dalla porta, nel secondo devia male sul tiro di Kostic e regala un semplice tap-in a Kean.

HYSAJ 5: è palesemente non all’altezza, il bello che la prima riserva dei terzini è lui.

CASALE 5: oggi il muro difensivo si sgretola sotto i pochi attacchi juventini. Si perde Kean sul primo gol e arranca spesso per tutta la partita.

ROMAGNOLI 5: anche lui sottotono, molto al di sotto delle sue prestazioni.

MARUSIC 5: con il suo dirimpettaio sull’altra fascia non sale una volta nel primo tempo, rimanendo dietro senza un senso. Per il resto anche lui male.

CATALDI 5: i troppi complimenti delle scorse settimane deflagrano stasera. E’ un buon giocatore, non parliamo di fenomeno dopo qualche partita buona. Perde un pallone senza senso che permette alla Juve il secondo gol.

MILINKOVIC 4,5: il peggiore in campo con la testa in Qatar. Irritante dal primo minuto, perde palla che regala il gol del vantaggio juventino. Per il resto della partita sembra un fantasma.

BASIC 5: ne carne ne pesce, ed è 1 anno e mezzo che ancora non abbiamo capito chi è sto giocatore.

PEDRO 5,5: l’unico che vuole almeno fare qualcosa. Ma crea veramente pochissimo.

ANDERSON 5: oggi sbaglia tutto quello che poteva sbagliare: passaggi errati, nessun movimento in profondità. Speriamo di non vederlo più da punta.

ROMERO 6: ha 17 anni e almeno ci ha messo la testa.

VECINO 5: subentra ma nessuno lo nota.

LUIS ALBERTO 5: forse questa sarà la sua ultima partita nella Lazio. Non ci sta più con la testa.

GILA 4: stendiamo un velo pietoso

CANCELLIERI 4: stendiamo un’altro velo pietoso.

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

News

La notte di Luka: le pagelle di Lazio Monza

Published

on

Una vittoria sofferta che regala alla Lazio il secondo posto in classifica, con un gol del talentino Luka Romero che segna il suo primo gol in serie a.

Una partita ostica, soprattutto nel primo tempo, dove il Monza ha imbrigliato una Lazio forse mentalmente non in partita.

Viene annullato un gol di Petagna in fuorigioco di pochi centrimetri e la Lazio regala altre azioni pericolose alla squadra brianzola.

Nel secondo tempo la squadra di Sarri prende in mano il gioco, non trovando però tante occasioni da gol.

La poteva sbloccare solo un episodio: e arriva al 69′ quando un tiro di Pedro non viene bloccato bene da Di Gregorio che lascia la palla a Romero che insacca senza problemi.

Gioia incredibile per il 17 enne argentino, che forse, viste le prestazioni non esaltanti di Cancellieri, meriterebbe più spazio.

La Lazio agguanta il Milan al secondo posto e domenica, per l’ultima in campionato prima della sosta, la Lazio andrà allo Juventus stadium a sfidare la squadra di Allegri.

Vediamo insieme i voti dei nostri giocatori:

PROVEDEL SV: anche oggi, come domenica, forse non si deve neanche fare la doccia. Mai chiamato in causa.

LAZZARI SV: esce dopo 20 minuti per un problema al polpaccio.

ROMAGNOLI 6,5: con Casale forma una coppia solida e quasi impenetrabile. Oggi offre la sua solita prestazione di grande livello difensivo.

CASALE 6,5: si perde Petagna ma per sua fortuna è fuorigioco. Per il resto anche per lui la solita partita di livello.

HYSAJ 6: qualche sbaglio lo concede sempre, ma se non crea problemi incredibili si merita la sufficienza.

MARCOS ANTONIO 5: purtroppo non è ancora pronto per essere un titolare di questa squadra. Sicuramente crescerà, ma adesso è molto indietro.

MILINKOVIC 6: lo vedo un po’ stanco e forse con la testa al mondiale.

VECINO 5,5: oggi si mangia un’altro gol e sono 3 nelle ultime 3 partite.

PEDRO 6,5: nel primo tempo è l’unico che si rende pericoloso, nel secondo propizia il gol di Romero con un tiro che il portiere non trattiene.

ANDERSON 6: anche lui non è al massimo delle forma, visto che le gioca tutte. Qualche buono spunto nel primo tempo, nel secondo cala.

CANCELLIERI 5: lui deve crescere ancora tantissimo, è molto acerbo. Ci vorrà tempo, anche lui adesso non è pronto.

MARUSIC 6: entra dopo 20 minuti per l’infortunio di Lazzari, e porta a casa una partita senza infamia e senza lode.

CATALDI 6,5: è ormai il titolare indiscusso del ruolo Danilo, che oggi quando è subentrato per Marcos Antonio, ha fatto vedere la differenza.

ROMERO 7,5: un gol da 3 punti per questo ragazzo che il popolo laziale ama molto. Ha la determinazione del veterano, e forse merita più spazio.

BASIC 6,5: oggi anche lui è entrato bene, dando fisicità e corsa.

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

News

Feyenoord – Lazio, le pagelle

Published

on

juve lazio formazioni

La Lazio perde fuori casa contro gli olandesi del Feyenoord ed esce dall’Europa League. Brutta partita che deve far riflettere.

LAZIO (4-3-3): Provedel 5; Lazzari 6 (1′ st Marusic 6), Casale 5, Patric 5, Hysaj 4.5; Milinkovic-Savic 6, Marcos Antonio 5.5 (22′ st Cataldi 5), Basic 6 (22′ st Vecino 5,5); Cancellieri 4 (36′ st Romero 6) , Felipe Anderson 5.5, Zaccagni 5.5 (19′ st Pedro 5). A disposizione: Magro, Maximiano, Gila, Romagnoli, Radu, Luis Alberto. All.: Sarri 5

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Siti Web per Aziende e Privati

Sponsor


Prodotti Amazon S.S Lazio

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Post In Tendenza