Connect with us

News

Una sofferenza da laziali ma tre punti importantissimi: le pagelle di Lazio Sassuolo.

Published

on

Una partita da veri laziali quella di questa sera; una partita di sofferenza ma i tre punti valgono tantissimo per la qualificazione in champions, che anche grazie ai pareggi di Milan e Roma, porta la Lazio A +6 dal quinto posto a 5 giornate dalla fine.

La partita è stata molto sofferta, con la Lazio che ha dominati per 30 minuti, per poi pian piano scomparire dal campo, facendo vedere una condizione fisica in deficit.

E ancora non riesco a capire il perché di questo richiamo di preparazione prima di Lazio Torino, che ha reso la Lazio da squadra brillante a squadra palesemente sulle gambe nel giro di una settimana.

Ancora più preoccupante la condizione di alcuni giocatori: Milinkovic é un giocatore che in queste condizioni non é utile alla squadra, dobbiamo essere onesti. Entrato a pochi minuti dalla fine del primo tempo, è sembrato subito con la testa altrove e in palese ritardo di condizione.

Brutte prestazioni anche per Patric e Marusic che hanno messo tutte le loro forze per provare a far pareggiare il Sassuolo.

Ma la cosa più importante é la vittoria, che potrebbe essere la vittoria più importante di questo campionato.

Gol nel primo tempo di Felipe Anderson imbeccato da un’ottimo Marcos Antonio con un lancio perfetto, mentre è Basic nel recupero a sigillare la vittoria che insacca a porta vuota dopo una stupenda azione del solito Zaccagni.

Per il resto dal 30′ la Lazio ha lasciato il campo al Sassuolo, arroccandosi spesso nella propria metà campo e rischiando in più di un’occasione il gol.

Sabato dopo pochi giorni ritorniamo a Milano, questa volta affronteremo i rossoneri per l’ultimo big match della nostra stagione. Inutile dire che sarebbe importantissimo portare a casa un risultato positivo.

Vediamo insieme i voti dei giocatori biancocelesti:

PROVEDEL 6,5: sempre attento e concentrato nel disinnescare i pericoli portati dal Sassuolo.

MARUSIC 5: dopo pochi giorni replica la pessima partita di Milano con un’altra brutta partita. Sempre in ritardo e spesso sembra proprio mentalmente fuori dalla partita.

CASALE 6,5: solida prestazione dell’ex Verona che fa gli straordinari per nascondere anche gli errori del suo compagno di difesa.

PATRIC 6: pessima prestazione. Vi chiederete però: perchè il 6? Perché salva all’88esimo un gol fatto del Sassuolo, é questo salvataggio potrebbe significare moltissimo per la nostra stagione a fine anno.

LAZZARI 6+: corre,corre e corre, portando la sua squadra sempre in superiorità numerica, ma quando arriva nei pressi dell’area di rigore avversaria palesa un grave problema per un calciatore: non sa usare i piedi. Sbaglia quasi ogni cross e i suoi tiri sono meno pericolosi di un tiro di un neonato.

MARCOS ANTONIO 7: una prestazione da giocatore di livello per il brasiliano che, dopo mesi di panchina e “sarrismo” e parso un’altro giocatore. Un assist perfetto con un grande lancio che trova Anderson che insacca per il vantaggio laziale. Forse con questo Milinkovic e con l’infortunio di Vecino e Cataldi, si prenderà la titolarità in questo finale di stagione.

LUIS ALBERTO 6,5: è l’anima tecnica è nervosa della squadra, è quest’anno è stato a mani basse uno dei tre giocatori più importanti della stagioni. Anche oggi è uno dei pochi ad andare a pressare tutti cercando di farsi seguire dagli altri.

VECINO 6: fino al suo infortunio, che lo costringe ad uscire a fine primo tempo, gioca una discreta partita fornendo anche l’assist per il gol di Immobile, che poi però viene annullato.

ANDERSON 6,5: ottimo nel primo tempo sbloccando la partita con il gol del vantaggio. Poi si “addormenta” come suo solito e scompare.

ZACCAGNI 7: lui é, insieme a Luis Alberto e Anderson, il terzetto dei migliori giocatori della Lazio in questa stagione. Va via sempre a tutti in dribbling, facendo ammonire sempre mezza squadra avversaria. Ma anche in fase d’attacco è sempre uno dei più pericolosi, regalando anche oggi un’assist al bacio per Basic che ha chiuso la partita.

IMMOBILE 6: è frustrante per Ciro non essere in condizioni tali da poter aiutare la squadra come vorrebbe lui. Ma ci mette sempre il cuore, anche in condizioni precarie.

MILINKOVIC 4,5: in queste condizioni sia mentali che fisiche questo giocatore non é utile a questa squadra, bisogna essere crudi ma realisti. Da ottobre non ha mai fatto vedere le qualità che lo ha fatto diventare il miglior centrocampista della serie a da anni. Sicuramente con la testa si sente altrove, é quindi cerchiamo di venderlo al miglior prezzo possibile.

PEDRO 5,5: entra al 68′ e gioca sempre in copertura difensiva.

HYSAJ 6: quanto meno è meno disastroso di Marusic e copra bene su Mourinho.

BASIC 6,5: non é mai stato all’altezza in questi 2 anni ma oggi nei suoi 20 minuti da il fritto, impreziosendo la sua buona prestazione con il gol che chiude la partita.



Resta Aggiornato con il nostro Canale WhatsApp! Ricordiamo che il canale è protetto da Privacy ed il tuo numero non è visibile a nessuno!Iscriviti Subito cliccando qui sul canale di Since1900

Hosting Aruba - Scopri di più



Continua la Lettura
Advertisement
Advertisement

Ultime notizie

Classifica