fbpx

Lazio-Rennes: Milinkovic ribalta il letto della Lazio

Lazio-Rennes: Milinkovic Savic risveglia il match, male Vavro ma nel secondo tempo Che Lazio!

Una Lazio con un centrocampo inedito quello visto in Lazio-Rennes dove Simone Inzaghi ha effettuato 8 cambi rispetto al Bologna. Un primo tempo orribile e ipnotico dal punto di vista di gioco dove sia da una parte che dall’altra scarseggiava la voglia di vincere. Male, malissimo il centrocampo laziale che non ha fatto girare palla velocemente con un impostazione di gioco ricoperto da Cataldi, Parolo e Berisha con Lulic sottotono da una parte e Lazzari azzerato dai laterali francesi. Vavro non entra mai in partita e ha giocato 90 minuti con l’ansia da prestazione tanto che glie lo si leggeva negli occhi.

Nel secondo tempo Inzaghi cambia e si riaffida al tandem Luis Alberto e Milinkovic che vanno in forza a Caicedo ed Immobile i quali non hanno ricevuto palla dalla mediana. Il Serbo entra ma sbaglia l’anticipo sul gol del vantaggio francese. Passano pochi minuti e la Lazio prende quella rete subita per risvegliare il bel gioco. Il sergente pareggia dopo pochi minuti e cominciano le danze del bel gioco costringendo gli avversari a ricorrere ai ripari nella propria metà campo. Passano ancora pochi giri di cronometro ed un cross del Serbo calciato alla perfezione, impatta la testa di Ciro Immobile che sigla la rete del 2-1 definitivo.

Da evidenziare oltre al consueto Francesco Acerbi, una prestazione esemplare di Bastos, sempre presente e molto abile ad arrivare anche nelle parti offensive biancocelesti.