Connect with us

News

Lazio-Fiorentina 2-4: la moviola del “Klose Day”

Published

on

Ieri sera è terminato l’ultimo atto della stagione biancoceleste, che ora dovrà cominciare a programmare la prossima stagione migliorando sicuramente una squadra che ha dimostrato di essere incompleta e soprattutto cercando di tenere i top players in rosa. Per Miro Klose è stato l’epilogo della sua avventura biancoceleste cominciata cinque anni fa a San Siro, quando si presentò ai tifosi laziali gonfiando la rete del Milan con un gol da fuoriclasse. Il giro di campo di ieri sera non è il degno saluto che si può riservare a un campione come lui, ma a men9 di grandi sorprese il tedesco non potrà essere presente all’evento “Di Padre in Figlio” del 23 maggio.

Per quanto riguarda il match di ieri esordio stagionale per l’arbitro Manganiello, 34enne proveniente da Pinerolo. L’arbitro piemontese gestisce bene una partita ricca di occasioni ma molto corretta dal punto di vista dei falli e collabora nel migliore dei modi con gli assistenti. Il primo evento da segnalare è al minuto 38, quando Gonzalo Rodriguez entra piuttosto duro e in ritardo su Balde Keita ma viene graziato dal fischietto, che poteva estrarre il giallo, ma preferisce amministrare all’inglese. Al minuto 45 il gol del 3-1 ospite firmato Tello è regolare come da chiamata dell’arbitro: lo spagnolo al momento del passaggio parte prima del centrocampo. Secondo tempo che si apre con il fallo da dietro di Badelj su Klose: anche qui Manganiello poteva estrarre il cartellino. Verso la metà della ripresa Onazi ruba il pallone allo stesso Badelj per imbastire un contropiede, ma il nigeriano è fermato dall’arbitro poichè è giudicato falloso il suo intervento sul croato. 28′ di gioco, Lulic è in area, viene atterrato da Gonzalo Rodriguez ed è calcio di rigore. Strano come all’argentino non venga inflitta alcuna sanzione. Penalty trasformato senza paura da Klose, che fa 63 ed eguaglia Pandev come lo straniero più prolifico in maglia biancoceleste. Ultimo episodio da moviola il giallo su Tino Costa al minuto 88; il centrocampista viola travolge Milinkovic-Savic e si prende l’ultimo giallo della stagione

Leggi anche:   Lazio-Fiorentina con BusInsieme
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement