Connect with us

News

Questa volta la terza partita a settimana sorride a noi: pagelle e tabellino di Lazio Bologna

Published

on

La Lazio si rialza dopo il tonfo di mercoledì in coppa Italia contro il Milan, e lo fa con un netto 3 a 0 all’Olimpico contro il Bologna del “nostro” Sinisa.

Una partita gestita per tutti i 90 minuti senza tanti patemi, con buon fraseggio e accelerazioni improvvise che hanno messo in crisi la squadra rossoblu.

Mattatore di giornata è Mattia Zaccagni autore di una doppietta, procurandosi anche il rigore del 1-0 che Immobile insacca.

Ottima vittoria che riporta un po’ di fiducia in casa Lazio, anche in vista dell’impegno di giovedì in europa league contro il Porto dell’amato ex Conceicao.

Vediamo insieme i voti del nostri giocatori:

STRAKOSHA 6,5: nelle uniche due occasioni del Bologna si fa trovare pronto con due belle parate.

MARUSIC 6: a sinistra lo vedo molto in difficoltà e anche oggi qualche problemino lo ha avuto.

LUIZ FELIPE 6: oggi era il Bologna e non il Milan ma i suoi errori di posizione ci sono sempre. Porta a casa una prestazione sufficiente ma i molti dubbi rimangono.

PATRIC 6: stesso discorso del suo compagno di reparto.

LAZZARI 7: oggi moto perpetuo sulla fascia destra. Serve un grande assist per il terzo gol di Zaccagni. Peccato per l’infortunio che sicuramente lo terrà fuori per qualche tempo.

LEIVA 6: senza infamia e senza lode. Copre e si prende il solito cartellino giallo.

MILINKOVIC 6,5: prestazione normale per lui, oggi più al servizio della squadra.

LUIS ALBERTO 7: primo tempo senza acuti, nel secondo sale in cattedra regalando anche un grande gol per il secondo gol di Zaccagni.

PEDRO 6,5: in ripresa fisica dopo l’infortunio di qualche settimana fa. Delizia il pubblico con un sombrero a Barrow da grande giocatore.

ZACCAGNI 8: e da 1 mese sempre uno dei migliori, anche quando la Lazio gioca male. Oggi mattatore con doppietta e rigore procurato. Un’acquisto perfetto( almeno uno)

IMMOBILE 7: stringe i denti dopo la botta di mercoledì e anche oggi entra nel tabellino dei gol. Una certezza!

ANDERSON 6,5: a Milano e oggi subentra con la voglia e la cattiveria che gli è mancata per mesi. Speriamo bene.

CATALDI 6: normale amministrazione

RADU SV

MORO SV

BASIC SV

Il tabellino

LAZIO (4-3-3) Strakosha; Lazzari, Luiz Felipe, Patric (33′ st Radu), Marusic; Milinkovic (38′ st Basic), Leiva (21′ st Cataldi), Luis Alberto; Pedro (21′ st Felipe Anderson), Immobile, Zaccagni (33′ st Raul Moro). All. Sarri. A disposizione: Reina, Adamonis, Hysaj, Kamenovic, André Anderson, Romero, Cabral.

Leggi anche:   Juventus-Lazio | La designazione arbitrale

BOLOGNA (3-5-1-1) Skorupski; Soumaoro (13′ st Bonifazi), Medel, Theate; Hickey (33′ st Vignato), Schouten (21′ st Aebischer), Svanberg, Soriano (1′ st Barrow), Dijks (1′ st Kasius); Orsolini; Arnautovic. All. Mihajlovic. A disposizione: Molla, Bardi, Binks, Mbaye, Viola, Sansone.

ARBITRO: Piccinini di Forlì.

MARCATORI: 13′ pt Immobile (L, su rig.), 8′ st Zaccagni (L), 18′ st Zaccagni (L)

NOTE: Ammoniti: Luis Alberto (L); Svanberg, Medel (B)

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

News

Cena Sarri-Lotito: cambio di DS in arrivo, Patric verso il rinnovo mentre Romagnoli…

Published

on

La Lazio vuole blindare la qualificazione alla prossima Europa League, ma nel frattempo pensa al futuro. Tra stasera e domani ci sarà un incontro a cena tra Claudio Lotito e Maurizio Sarri per parlare di futuro. Il rinnovo resta un’opzione, c’è comunque un contratto in essere, si affronteranno tutti i temi necessari. Possibile l’ingresso di Angelo Fabiani ma non certo con il ruolo di direttore sportivo della Primavera, avendo lavorato nella sua carriera come responsabile dell’area tecnica di numerosi club. Urge trovare un punto di intesa sul mercato, con chiarezza e senza ostruzionismi. Ricordiamo che Tare ha un contratto in scadenza nel 2023 e che l’ipotesi Foggia, ventilata da più parti, al momento non trova alcun tipo di riscontro. Foggia chiuderà la stagione a Benevento dopo una stagione regolare deludente, molti errori e un bilancio negativo che cercherà di correggere nei playoff. Il suo futuro sarà altrove, difficilmente a Benevento a meno di un’impennata nella coda della stagione. Tornando alla Lazio, Romagnoli e Patric restando due opzioni aperte. Sul primo, in scadenza con il Milan e inseguito dallo scorso settembre, siamo fermi alla proposta da 2,5 milioni a stagione più bonus. Una proposta ritenuta insufficiente, ma con un leggero rialzo fino a 3 milioni (quindi qualcosa in meno rispetto alle richieste) si può arrivare a un accordo. Romagnoli non ha deciso di restare al Milan, è solo una possibilità, ma valuta tutte le opzioni e la Lazio resta in corsa contrariamente alle voci di trattativa naufragata. Su Patric il discorso è semplice: ha risalito la corrente in modo brillante, a gennaio poteva andare al Valencia ma la Lazio lo ha trattenuto. Ora la proposta è di quattro anni (il suo contratto scade tra un mese e mezzo) con una piccola distanza che cercherà di essere colmata.

fonte: alfredopedulla.com

Leggi anche:   Turone sul gol di Acerbi: " Inconcepibile nel 2022, il var va dato agli ex calciatori"
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Designazioni Arbitrali

Juventus-Lazio | La designazione arbitrale

Published

on

spezia lazio

La 37ª giornata di Serie A TIM Juventus-Lazio, in programma lunedì 16 maggio 2022 alle ore 20:45 all’Allianz Stadium di Torino, sarà diretta dal signor Giovanni Ayroldi (sez. Molfetta). 

Assistenti: Prenna-Cecconi

IV uomo: Paterna

V.A.R.: Pezzuto

A.V.A.R.: Aureliano

Il direttore di gara pugliese ha arbitrato due sole volte la Prima Squadra della Capitale: la prima nel gennaio 2021, quando i biancocelesti superarono 2-1 il Parma, in occasione degli ottavi di finale di Coppa Italia 2020/2021.

La seconda risale invece al 27 ottobre 2021, quando i capitolini batterono 1-0 la Fiorentina, in occasione della 10ª giornata dell’attuale campionato in corso.

Leggi anche:   Juventus-Lazio | La designazione arbitrale
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

News

Turone sul gol di Acerbi: ” Inconcepibile nel 2022, il var va dato agli ex calciatori”

Published

on

Spezia-Lazio fa ancora parlare di sè ma soprattutto il gol di Francesco Acerbi ha provocato il pensiero anche di Maurizio Ramon Turone. L’ex calciatore è intervenuto alla trasmissione radiofonica Il Diabolico e il Divino parlando di come sia potuto succedere nel 2022, un gol irregolare con la Var:

Se mi stupisco ancora che vengano commessi questi errori? Si, non riesco a spiegarmelo ed è inconcepibile nel 2022. Era così anche tanti anni fa, ma con la tecnologia questi errori non dovrebbero esserci. Se il Var deve continuare deve essere controllato da ex calciatori. Noi siamo gli unici a sapere quello che succede in campo e in grado di valutare i contatti o le situazioni”.

Leggi anche:   Lotito: " Non capisco l'atteggiamento ostile dei tifosi nei miei confronti..."
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design