Connect with us

News

Lazio – Apollon Limassol a porte chiuse

Published

on

ESULTANZA EUROPALa Uefa ha condannato la Lazio a giocare la prossima partita interna di Europa League contro l’Apollon Limassol a porte chiuse. Il tutto a causa dei nuovi episodi di cori razzisti da parte dei suoi tifosi avvenuti nella gara contro il Legia Varsavia. Il club è stato condannato ad una multa di 40.000 euro. Entro tre giorni la possibilità di fare ricorso. per la Lazio è la terza chiusura degli spalti in pochi mesi, dopo i due turni nella scorsa stagione – sempre in Europa Legue – contro lo Stoccarda e Fenerbahce.

Ecco i motivi per la condanna di una partita a porte chiuse in EL il 7 novembre contro l’ Apollon Limassol:

1) CORI RAZZISTI NEI CONFRONTI DEI TIFOSI E GIOCATORI DEL LEGIA VARSAVIA;

2) ESPOSIZIONE DI STRISCIONI OFFENSIVI E DISCRIMINATI;

3) AVER INTRODOTTO ED ESPLOSO FUOCHI E PETARDI ALL’INTERNO DELLO STADIO;

4) E’ STATO SANZIONATO ANCHE MR PETKOVIC PER AVER RITARDATO L’ INIZO DELLA PARTITA.

Continua la Lettura
Advertisement

Since1900, Affiliato ufficiale di Binance

Advertisement

Ultime notizie

Classifica

Advertisement

Copyright © 2023 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design | Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.