Laziali in lutto. Morto Diabolik in un agguato a Roma

Il mondo del tifo piange Diabolik, esponente della Curva Nord ucciso da un colpo di pistola

Diabolik è stato ucciso da un colpo di pistola a Roma in Zona Appia.

Frabrizio Piscitelli, poco più di 53 anni, si trovava nel parco quando è stato freddato dal un colpo di pistola in testa mentre era di spalle.

Leggi anche:   Wallace SFortuna, il difensore floppa anche allo Sporting Braga

Stando alle prime ricostruzioni, il Killer si sarebbe travestito da “Runner” freddando così il capo ultras biancoceleste.

Un passato burrascoso quello di Fabrizio portando gli inquirenti ad analizzare una pista della mafia albanese stando a quello che scrivono i media poco dopo il fatto ( 18.50 circa).

A dare l’allarme è stato un passante che ha visto il suo corpo riverso a terra.

Leggi anche:   Lazio - Bologna: non importa se si gioca di Sabato alle 15, i Laziali ci sono!

Una notizia che a scioccato tutto il mondo del tifo.