Connect with us

News

L’Atalanta festeggia gli anni e la Lazio fa la parte della torta

Published

on

Immagine
“Dobbiamo sfatare il tabù trasferta”
aveva tuonato Petkovic; sarà per la prossima volta. I biancocelesti escono sconfitti dall’Atleti Azzurri d’Italia, Cigarini e Denis castigano una Lazio spaesata, vittima di un male che la attanaglia ormai da troppo tempo. Il tecnico di Sarajevo rinuncia a Candreva schierando il tridente composto da Floccari, Perea e Felipe Anderson. Primo tempo soporifero fino al 41’ quando Cigarini trova il varco giusto per battere Marchetti. Il secondo tempo vede una Lazio più propositiva che riesce a trovare il pareggio con Perea, al primo gol con l’aquila sul petto. Petkovic inserisce Klose, ma il coraggio del sergente non viene premiato. Quando mancano 5 minuti ci pensa Denis a frustrare le speranze biancocelesti, bravo a scattare sul filo del fuorigioco e battere Marchetti. La Lazio non riesce più a vincere, i 3 punti, ormai, sono soltanto un lontano ricordo.

FORMAZIONI – Petkovic si affida al tridente con Floccari, Perea e Felipe Anderson, fuori a sorpresa Candreva. Biglia vince il ballottaggio con Ledesma e si sistema in mediana con Onazi ed Hernanes. Colantuono, invece, in serie positiva da 2 partite, conferma la formazione che ha battuto il Chievo con il folletto Maxi Moralez tornato al gol contro i clivensi dopo un anno alle spalle dell’unica punta Denis.

PRIMO TEMPO – Tipica giornata autunnale a Bergamo dove l’Atalanta festeggia i 106 anni di storia. Ci prova Lulic a fare il guastafeste, ma il pallone finisce alto. Ritmi soporiferi, il match non decolla. E’ la Lazio a fare la partita, ma la manovra è troppo compassata, manca il cambio di ritmo giusto per bucare la ben organizzata retroguardia atalantina. Al 26’ è Biglia a provarci ancora, ma il suo tiro viene smorzato da un difensore. Troppo poco per riuscire ad impensierire Consigli. E’ l’Atalanta , però, a creare la situazione più pericolosa del primo tempo; Del Grosso va via sulla sinistra, palla in mezzo per Bonaventura che spara a botta sicura, ma Marchetti dice no. La Dea prende coraggio e al 40’ fa correre un brivido lungo la schiena ai tifosi biancocelesti. Palla filtrante per Maxi Moralez, Marchetti è battuto, ma c’è Cavanda sulla linea a salvare.Il gol è nell’aria e l’incubo si materializza appena un minuto dopo quando Cigarini raccoglie una palla vagante al limite dell’area e scarica il destro che passa sotto i piedi di Biglia e si insacca. Finisce il primo tempo, Atalanta in vantaggio, Lazio non pervenuta.

Leggi anche:   Il ritiro della Lazio è sempre più turco, Sarri manda i suoi collaboratori ad ispezionare i campi...

SECONDO TEMPO – Il secondo tempo inizia con una novità: dentro Candreva, fuori Felipe Anderson, ma la musica non cambia. Bastano due giri di lancette per mettere di nuovo in apprensione Marchetti, stavolta è Raimondi a scaricare il sinistro appena fuori area, palla alta di poco. Il pericolo corso sveglia la Lazio che sale in cattedra. Palla filtrante di Biglia per Lulic che salta di netto il difensore e mette in mezzo per Perea. Il giovane attaccante biancoceleste dimostra di essere di ghiaccio stoppando il pallone e depositando in rete. Un lampo che vale il pareggio. I ragazzi di Petkovic, galvanizzati dal gol, si riversano in attacco. Ci prova Hernanes su punizione, ma Consigli è bravo a non cadere nel tranello teso dal brasiliano. Partita finalmente piacevole, il pareggio non serve a nessuno ed il tono agonistico non può che aumentare. E’ ancora il Profeta a suonare la sveglia con un bolide dai 30 metri, palla che sfila alla destra di Consigli. Petkovic capisce che è il momento di osare ed inserisce il baby Keita, fuori un impalpabile Floccari. L’ex canterano dimostra subito personalità testando i riflessi di Consigli che risponde presente, la Lazio c’è. Dopo un mese si rivede in campo anche Klose, entrato in campo al posto di Hernanes; il tecnico di Sarajevo dimostra di non accontentarsi del pareggio, ma la fortuna non sempre aiuta gli audaci. Al 40’ la Lazio perde palla a centrocampo, Cigarini lancia Denis che, solo davanti al portiere, lo mette a sedere e regala la vittoria alla Dea. Lazio che continua a non vincere fuori casa, bergamaschi sugli scudi. La festa è completa.

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement

News

Ritiro Lazio: spunta nuovamente la Turchia

Published

on

ritiro lazio

Nella rassegna stampa di Radiosei, si parla come la Lazio potrebbe andare in Turchia per il ritiro invernale. Nelle passate ore, Claudio Lotito aveva parlato di un ritiro a Formello con qualche amichevole estera per mantenere alto l’allenamento dei giocatori in vista della ripresa di Gennaio. Manca l’ufficialità per quanto riguardano le date e le amichevoli della rosa di Maurizio Sarri.

Sembrerebbe che la zona, in caso di partenza, sia quella di Antalya. Sembrerebbe che il Team Manager biancoceleste, Derkum, sia volato nella terra turca per un sopralluogo dei campi. La Lazio dovrebbero fermarsi tra i 7 e i 10 giorni giocando 2 partite con una terza prevista da un’altra parte.  Una zona dove il clima non è freddo e gli uomini del tecnico toscano troveranno circa 20 gradi.

In caso si confermasse invece il ritiro in casa Formello, i 3 match amichevoli dovrebbero essere sempre giocati in giro per l’Europa. Si attende solamente l’ufficialità sulla scelta.

 

Leggi anche:   Beppe Signori: " I tifosi della Lazio valgono più di ogni scudetto"
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

News

Maneskin vs Lazio: la società risponde a Damiano dopo lo sfottò della fan con la maglia della Lazio

Published

on

maneskin lazio

Nell’ultimo concerto dei Maneskin avvenuto a Philandelphia, c’è stata una rissa. Damiano per stemperare gli animi ha attaccato la Lazio ed una sua fan che indossava la maglia biancoceleste tra le prime file degli spettatori. Tramite il suo profilo Twitter ha sottolineato come la cosa peggiore della Rissa fosse stata la maglia della Lazio indossata proprio dalla sua fan, scatenando uno sfottò sull’ultimo derby della Capitale.

Non poteva mancare la risposta della Lazio tramite il profilo Twitter citando proprio una loro canzone Zitti e Buoni:  «Sai com’è… – Cit.».

 

Leggi anche:   Beppe Signori: " I tifosi della Lazio valgono più di ogni scudetto"
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

News

Il regalo della Lazio a chi ha sottoscritto l’abbonamento Tribuna Tevere Top

Published

on

lazio tribuna tevere top

La S. S. Lazio ha organizzato due giornate dedicate ai tifosi biancocelesti che hanno sottoscritto per questa stagione l’abbonamento in Tribuna Tevere Top.

Domani venerdì 2 dicembre e sabato 3 dicembre, questi abbonati potranno farsi fotografare insieme al nostro simbolo vivente, l’aquila Olympia, con il suo falconiere Juan Bernabé.

Queste indimenticabili foto potranno essere effettuate:

– venerdì 2 dicembre dalle ore 10:00 alle ore 21:00 presso il Centro Commerciale Roma Est all’interno dello spazio antistante il Lazio Style 1900 Official Store;

– sabato 3 dicembre dalle ore 10:00 alle ore 19:00 nella piazzetta di via della Mercede, accanto al Lazio Style 1900 Official Store di via di Propaganda 8A.

Sarà sufficiente esibire il proprio abbonamento di Tribuna Tevere Top per poter usufruire gratuitamente del servizio e scattare la foto con Olympia.

Vi aspettiamo!

Leggi anche:   Mattia Zaccagni: ecco le cifre per blindarlo alla Lazio
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Siti Web per Aziende e Privati

Sponsor


Prodotti Amazon S.S Lazio

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Post In Tendenza