Connect with us

News

L’accusa di un tifoso Laziale polacco :” Polizia scorretta “

Published

on

tifosi Laziali
Tra i tifosi biancocelesti fermati dalla polizia locale giovedì sera prima di Legia-Lazio, non ci sono solo quelli italiani, ma anche di nazionalità polacca: in particolare sono stati almeno nove i cittadini residenti in Polonia che sono stati fermati e che sono sottoposti alla normativa vigente nello stato polacco. La redazione di Lazionews24.com ha contatto in esclusiva Przemysaw Orzechowski, uno dei tifosi polacchi arrestati e che ci ha voluto raccontare la sua esperienza. “Sono un tifoso della Lazio, non era la prima volta che andavamo a vedere una partita. Io e altri miei sette amici ci siamo aggregati ad altri tifosi della Lazio che sono arrivati dall’Italia. Siamo partita dall’Hard Rock caffè come ci era stato detto dalla polizia polacca che abbiamo incontrato alcuni metri prima per strada. Qualcosa davanti a noi è accaduto, ma io non ho visto niente. La gente diceva che un gruppo di laziali aveva gettato contro i poliziotti pietre e bottiglie di vetro. Ma io per strada non ho visto una bottiglia di vetro rotta”. Ma poi sono stati coinvolti tutti: “La polizia ci ha circondati e non potevamo andare da nessuna parte. Siamo rimasti li per due ore. C’eravamo io, i miei amici polacchi e cento tifosi italiani. Siamo stati calmi e facevamo tutto quello che la polizia ci diceva di fare. Arrestati perché disturbavamo la quiete pubblica?Personalmente noi non abbiamo neanche gridato”. 
“Io, quattro amici e un tifoso della Lazio siamo stati in una caserma. Siamo stati chiusi per venti minuti in una macchina della polizia da soli senza nessun poliziotto. Così ho telefonato con il mio cellulare il 997 (numero della polizia polacca, ndr) e ho detto che c’erano i finestrini chiusi e stavamo soffocando. Il centralino ha passato l’avviso nelle varie radio della polizia e dopo cinque minuti sono tornati in auto per accompagnarci alla caserma. Quando siamo arrivati hanno isolato il ragazzo italiano, mentre io e miei amici siamo rimasti insieme. Dicevano che l’italiano non può né bere nè fumare. A noi permettevano di comprare qualche coca cola e di fumarci delle sigarette con l’assistenza di un poliziotto. Hanno fotografato le nostre facce con i cellulari. E solo dopo ci hanno detto che eravamo li perché avevamo disturbato la quiete pubblica. Alle 4 di mattina ci hanno trasferito nella prigione di Bialoleka. E dopo 48 ore ci hanno portato in tribunale. Ho incontrato alcuni italiani che mi hanno detto che in due giorni avevano bevuto solo tre bicchieri d’acqua. Il giudice invitava gli italiani a dichiararsi colpevoli e hanno anche pagato multe salate. Anche io e miei amici eravamo stati arrestati per gli stessi motivi, ma in tribunale contro di noi non c’era nessun testimone e così ci hanno lasciati liberi. Non abbiamo pagato nessuna multa”. 

E se gli chiedi se la polizia si è comportata in modo corretto… “La polizia non si è comportata in modo coretto, perché non potevano arrestarci. Ho sentito dire che ad alcuni italiani neanche l’interprete gli è stato dato e molti non potevano chiamare i loro familiari o l’ambasciata. Questo è veramente strano”. 

Leggi anche:   Kezman a Formello? Cresce l'ansia per Milinkovic Savic tra i tifosi

Restano tante domande senza una risposta su questa vicenda:“Vi posso garantire che prima della partita i tifosi della Lazio erano tranquilli. Solo un gruppo di 20-30 persone ha creato qualche problema, ma alla fine hanno fermato tutti. Ancora oggi non mi riesco a dare una spiegazione di questo fermo, e perché alla fine non ho visto una partita di calcio. I poliziotti ci hanno detto che questi erano ordini che arrivavo dai loro superiori. Questa è una cosa veramente stupida. I tifosi polacchi sono solidali con gli italiani, auguro a tutti i tifosi della Lazio buona fortuna”.

Francesco Ponticiello – Lazionews24.com 

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

Calciomercato Lazio

Calciomercato Lazio 2022: la situazione delle cessioni, acquisti, trattative

Published

on

calciomercato lazio 2022

Il calciomercato della Lazio 2022 non è mai partito così in fretta in tutta l’era Lotito.

Complice il malumore iniziale di Maurizio Sarri per il mercato passato, gli esuberi e l’indice di liquidità, il presidente si è mosso in anticipo rispetto le scorse stagioni.

Stagioni dove il 90% dei giocatori arrivavano alla conclusione del ritiro di Auronzo di Cadore o allo scadere della finestra di mercato.

In questa sessione di mercato non ci è mai capitato di scrivere così tanto ma da una parte siamo contenti di farlo. Vuol dire che qualcosa si sta smuovendo ma notiamo anche molti giocatori che hanno lasciato la Capitale senza che la Lazio potesse fare cassa.

Vediamo come si sta muovendo la società biancoceleste

Tabellino calciomercato Lazio 2022

Acquisti

Cancellieri ( Hellas Verona ), Casale, Marcos Antonio (Shakhtar ), Gila, Zaccagni ( riscatto dal prestito della scorsa stagione ), Alessio Romagnoli, Maximiano ( Granada )

Cessioni

Vavro ( Copenaghen, riscattato dal prestito ), Reina ( rescissione consensuale del contratto ), Correa ( riscattato dall’Inter nel prestito della scorsa stagione ), Bobby Adekanye ( Go Ahead Eagles ), Lucas Leiva ( svincolato al Gremio ), Luiz Felipe ( Svincolato al Real Betis ), Strakosha ( Svincolato), Jordan Lukaku ( Svincolato ), Jorge Silva ( Svincolato ), Cristiano Lombardi ( Svincolato ), Casasola ( Perugia ), Muriqi ( Maiorca )

Trattative in uscita

Muriqi ( Marsiglia, Bruges ), Acerbi ( Milan, Juventus, Napoli, altro ), Maistro, Luis Alberto ( offerte dalla Spagna ), Sofian Kiyine ( Hellas Verona ), Tiago Casasola (Perugia ), Floriani Mussolini ( Pescara ), Raul Moro ( Hellas Verona ), Escalante (Cadice), Hysaj ( Valencia )

Trattative in entrata

Mertens , Maximiano ( Granada ), Carnesecchi ( Atalanta), Vicario ( Empoli ), Ilic ( Hellas Verona ), Provedel ( Spezia ), Sirigu ( Svincolato ), Marcelo ( Svincolato ), Emerson Palmieri ( Chelsea ), Valeri (Cremonese), Terracciano (Fiorentina), Silvestri (Udinese).

Leggi anche:   Lazio, ore decisive per Mertens
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Kezman a Formello? Cresce l’ansia per Milinkovic Savic tra i tifosi

Published

on

milinkovic manchester united

Sembrerebbe che Kezman sia atteso nelle prossime ore a Formello. Il procuratore di Milinkovic Savic potrebbe arrivare nella sede biancoceleste con qualche offerta o per parlare dei suoi assistiti ( anche Kamenovic fa parte del suo team).

Ma tra i tifosi biancocelesti sta crescendo l’ansia di un possibile addio al Sergente. Ricordiamo che Claudio Lotito ha ultimamente dichiarato di non voler vendere il pupillo biancoceleste salvo clamorose offerte da parte delle Big. Sembrerebbero che queste voci, che ricordiamo sono solo voci al momento, parlano di una possibile visita per portare a Claudio Lotito un’offerta da parte del Manchester United. Il prezzo del cartellino per il presidente biancoceleste vale oltre gli 80 milioni di euro, una cifra abbastanza elevata anche per i reds che quest’anno disputeranno l’Europa League come la Lazio.

Saranno ore calde e di ansia nel mondo biancoceleste.

Leggi anche:   Abbonamento ss Lazio 2022-2023, dati alla mano
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Calciomercato Lazio: Muriqi ufficiale al Mallorca

Published

on

muriqi mallorca

Vedat Muriqi è ufficialmente un giocatore del RCD Mallorca. Ad annunciarlo è la stessa Lazio tramite un comunicato ufficiale apparso sul sito societario.

La S.S. Lazio comunica di aver ceduto definitivamente il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Muriqi Vedat al club spagnolo RCD Mallorca.

Il Pirata dopo essere stato ad un passo dal Bruges torna nella squadra spagnola dove, in quest’ultima stagione ha conquistato il cuore dei tifosi spagnoli.

Leggi anche:   Lazio, ore decisive per Mertens
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design