Connect with us

Calciomercato Lazio

La preghiera di Lotito ad Hernanes :” Ahò devi dì che te ne sei voluto annà via te “

Published

on

LOTITO
L’ultima telefonata di Lotito a Hernanes, ieri mattina, sapeva tanto di preghiera: «Ahò, lo devi dire che sei voluto andare via tu, dillo a tutti che non sono stato io a volerti cedere». Una telefonata privata, quasi disperata, perché il giorno prima 500 tifosi avevano duramente contestato la società per la cessione del Profeta. Tra l’altro, il presidio davanti al quartier generale del presidente è andato avanti per buona parte della notte tra giovedì e venerdì. Insomma, la situazione era pesantissima. Ecco spiegato il perché della lettera di Hernanes ai tifosi della Lazio, pubblicata su facebok poco prima delle 10. Ecco il perché di un intervento telefonico del brasiliano all’ora di pranzo a Lazio style, la radio ufficiale del suo ex club. Era una richiesta della società, alla quale Hernanes non si è sentito di sottrarsi in virtù del buon rapporto che lo lega a Lotito. Ma la mossa si è rivelata un boomerang

Punture e retroscena – Boomerang per la Lazio, ovvio. Perché se nella lettera Hernanes si era limitato a spiegare il perché delle sue lacrime («Sono state mal comprese, non ho pianto perché la società mi spingeva ad andare via, ma perché c’era una trattativa in corso e la possibilità di lasciare Roma, il posto che amo. Non vi dimenticherò mai»), nel successivo intervento alla radio il Profeta ha messo a segno anche una stoccata nei confronti della Lazio. «Vado via perché voglio fare qualcosa di ancora più speciale nella mia carriera — ha detto —. Alla Lazio ho capito che più della vittoria della Coppa Italia non avrei potuto vincere». Eccola la stoccata, poco gradita dalla società, che non ha fatto altro che aumentare la rabbia dei tifosi, scatenati via etere e sul web contro Lotito per tutta la giornata di ieri. E pensare che la notte precedente era stata pure romantica: «Non ho dormito tutta la notte», ha raccontato Hernanes. Il retroscena risale alla giornata di giovedì: un tifoso, entrato in possesso del numero di telefono personale del Profeta, l’aveva fatto circolare. Il passaparola ha portato Hernanes a ricevere oltre 1.000 messaggi sul cellulare: in molti gli chiedevano di restare alla Lazio, a diversi il brasiliano ha anche risposto.

Leggi anche:   Mertens vicino al Galatasaray

Biabiany e Kakuta – La risposta della Lazio sul mercato è invece stata tiepida. È arrivato in prestito con diritto di riscatto fissato a 3,5 milioni Gael Kakuta, classe 1991, esterno offensivo di proprietà del Chelsea ma negli ultimi mesi in Olanda, al Vitesse. Una scommessa. La certezza doveva essere Jonathan Biabiany: Lotito aveva raggiunto un accordo per la metà del Parma a 4,5 milioni, ma il francese ha rifiutato. Un’altra trattativa al fotofinish saltata, ormai un classico della gestione Lotito. E così quello che doveva essere il dolce dopo l’amaro Hernanes, si è rivelato un ulteriore motivo di delusione per i tifosi, che hanno già preannunciato una dura contestazione per Lazio-Sassuolo del 23 febbraio. C’è Lotito nel mirino, preso in mezzo nelle ultime ore tra una lite con l’agente di Mbaye e un’altra con Preziosi per l’affare Sculli. E come se non bastasse, il promesso sposo Djordjevic ieri si era pure messo a trattare col Cardiff: lo scippo è scongiurato. Anche se l’aria intorno alla Lazio resta pesante.

(Gazzetta dello Sport) – CITTACELESTE

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

Calciomercato Lazio

Mertens al Galatasaray: il tweet del club turco

Published

on

mertens galatasaray

Sembrerebbe che la decisione di Dries Mertens sia arrivata. L’ex Napoli è ad un passo dal Galatasaray con il club turco che ha avanzato una proposta di contratto maggiore rispetto a quelle arrivate da Lazio, Juve, Maiorca e altre squadre europee e italiane.

Nella giornata odierna, il Galatasaray ha tweettato un video con degli orari da Milano per Bruxelles e dalla capitele Belga ad Instanbul.

https://twitter.com/GalatasaraySK/status/1555906068626161665

Leggi anche:   Luis Alberto, Ilic ed il Siviglia, si inserisce la famiglia dello Spagnolo
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Luis Alberto, Ilic ed il Siviglia, si inserisce la famiglia dello Spagnolo

Published

on

luis alberto

Luis Alberto Siviglia | L’uomo più chiacchierato in questa fase di calciomercato della Lazio è Luis Alberto. Nella prima parte del mercato il Siviglia si è fatto sentire molto debole per un’offerta per lo spagnolo ma che non ha chiuso del tutto le porte. Lo stesso Maurizio Sarri ha dichiarato che questa è la seconda stagione che il giocatore sogna di chiudere la sua carriera nel posto e nella squadra che ama. Un campanello che ha suonato in casa Lazio con Claudio Lotito che, secondo alcune fonti attendibili, ha già bloccato Ilic dell’Hellas Verona. Il centrocampista potrebbe approdare nella Capitale con la cessione dello spagnolo. Una cessione che sembrerebbe sempre più vicina visto che il numero 10 biancoceleste non è stato convocato per l’amichevole Real Valladolid-Lazio insieme ad Acerbi ed Akpa Akpro. Si era parlato anche di un attacco influenzale ma sono sempre più forti le voci dell’addio.

Il presidente biancoceleste però aspetta il Siviglia e non vuole cedere il suo mago con un’offerta inferiore ai 23 milioni di euro.

Luis Alberto al Siviglia: l’appello della Mamma e del Fratello

Intanto anche la mamma di Luis Alberto lancia l’appello a Monchi per portarlo al Siviglia e lo fa tramite la trasmissione televisiva Jugones:

“Caro Monchi, riporta a casa mio figlio. Il suo ritorno sarebbe il sogno di tutti. Potrei andarlo a vedere di persona, non me lo perderei mai. Il mio biglietto è già prenotato!”.

Parole accompagnate anche da Vicente, il fratello di Luis Alberto:

E anche il fratello del Mago, Vicente: “Per me sarebbe un orgoglio avere un fratello che gioca nella Primera Division”.

Leggi anche:   Calciomercato Lazio 2022: la situazione delle cessioni, acquisti, trattative
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Acerbi, direzione Inter?

Published

on

Nulla di tecnico, a fine stagione ha espresso il desiderio di cambiare aria e la società cercherà di accontentarlo, per questo sono stati fatti altri programmi”. Sono queste le parole espresse dall’allenatore biancoceleste Maurizio Sarri a proposito del futuro di Acerbi nell’intervista al Corriere dello Sport. L’allenatore ha quindi confermato una delle prossime cessioni del mercato biancoceleste. Ma dove continuerà la carriera del difensore vizzolese?

Durante questa sessione estiva di calciomercato sarebbero state tante le squadre interessate ad Acerbi. Torino e Milan sembrerebbero aver fatto soltanto dei sondaggi, ma ad oggi ancora nessuna offerta.

Il Napoli invece, dopo la cessione di Koulibaly, sembrerebbe aver avuto contatti con il giocatore e con la società biancoceleste per cercare di portare in squadra il difensore prima dell’inizio del campionato. Contatti che poi si sono fermati dato che i partenopei hanno sostituito il senegalese con il coreano Kim Min-jae.

La squadra più in pole per l’acquisto del difensore è, almeno in queste ultime ore, l’Inter di Simone Inzaghi. L’allenatore neroazzurro vorrebbe riabbracciare Acerbi a Milano dopo averlo già allenato nella capitale. Al giocatore piacerebbe molto la destinazione e la squadra milanese potrebbe, nei prossimi giorni, cominciare a trattare con i capitolini. Il biancoceleste partirà soltanto con un offerta di almeno 4 milioni, che potrebbe comunque abbassarsi durante la trattativa.

I tifosi dell’Inter però non lo vorrebbero avere in squadra…

Leggi anche:   Acerbi, direzione Inter?
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design