Connect with us

Lazionali

Klose bada al sodo :” I record non m’interessano, voglio vincere trofei “

Published

on

Un futuro calcistico a breve termine, con solo il Mondiale in testa. Miroslav Klose non perde di vista il suo obiettivo: il Brasile quasi sicuramente lo aspetta, la sua Germania gli farà da corazzata. Davanti c’è il panzer tedesco, dietro tutti a combattere per cercare di portare a casa una Coppa del Mondo. Lui ha 35 anni, è l’anziano e il saggio del gruppo. Gli altri sono una banda di ragazzini con tanta qualità e già tanta esperienza internazionale. Prima però esiste anche la Lazio, che ha bisogno dei suoi gol per tornare a volare. Per ora, tra infortuni e forma fisica, è mancato. I risultati si sono visti. In attesa di tornare in campo con l’aquila sul petto, Miro si è concesso in un’intervista realizzata per lancenet.com.br, parlando del mondiale che verrà:

Puoi diventare il capocannoniere della Coppa del Mondo, significa qualcosa per te? “Se mi avesse chiesto cosa mi fa più piacere tra battere il record di Gerd Müller, superare Ronaldo come capocannoniere o alzare il trofeo mondiale al cielo, sceglierei sicuramente la terza opzione. Segnare gol fa parte del mio lavoro, ma al mondiale conta che ci sia una Germania vincente”

Al di là di Ronaldo che detiene attualmente il record di gol segnati in un Mondiale, c’è anche un senso di rivalsa per la finale persa nel 2002? “E’ difficile parlarne adesso. Certo per me sarebbe un momento speciale, ma conterebbe poco se la Germania dovesse uscire dalla competizione. Comunque vada non sarà di certo una vendetta per quella finale. E’ stata una partita difficile , un torneo equilibrato, ma il Brasile ha meritato di vincere . Rivaldo era dominante e nell’atto conclusivo Ronaldo è stato decisivo. Oggi, guardando indietro, siamo felici di essere stati i vice-campioni”

La Germania non vince un titolo dal 1996 quando conquistò l’Europeo. Sentite una certa pressione in vista del Mondiale? Vi influenza positivamente o negativamente? “Il nostro pubblico vuole sempre vincere, ma non sento la pressione, sicuramente ci sostengono. C’è grande fiducia, i giocatori di oggi hanno tutti una grande esperienza e sono in grado di sopportare la pressione”.

LALAZIOSIAMONOI

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement