Connect with us
test2

Intervista

Inzaghi a fine gara: ” Ci manca ancora un punto”

Published

on

La Lazio vince e convince. 3 a 1 senza aver mai sofferto gli avversari. A fine gara mister Inzaghi ha parlato così ai microfoni di Sky: “Abbiamo fatto un’ottima gara, affrontavamo lo Zenit che è testa di serie e da tanti anni fa la Champions. Siamo stat bravi a far sembrare semplice una gara che non lo era. Siamo andati al di là di ogni più rosea attesa, avevo chiesto ai ragazzi di dar seguito con una bella vittoria. Mancano ancora Milinkovic, Escalante, Strakosha e Lulic, stiamo recuperando giocatori ed oggi era improntate fare bottino pieno. Seconda e terza partita di Champions eravamo in emergenza, ora siamo più completi dell’anno scorso. Due anni fa comunque abbiamo fatto i quarti di Europa League, l’anno scorso siamo usciti male col Siviglia, quest’anno stiamo facendo un ottimo percorso ma prima di festeggiare manca ancora quel punto perché il Bruges non si arrenderà. Questa squadra in questi quattro anni ha sempre avuto voglia di giocare bene a calcio, anche oggi così come a Crotone ha giocato bene. Sul loro lancio potevamo scivolar meglio prima, però Dzyuba è bravo, l’avevamo preparata per evitarlo. Oggi avremmo potuto fare più gol, vanno analizzati gli errori anche se ce ne sono pochi. Pensavo che il Dortmund potesse vincere, ma visto che l’ultima me la devo giocare in casa loro speravo in un altro risultato”.

L’ allenatore ha parlato anche alla radio ufficiale: “Ottima partita, i ragazzi sono stati bravi, siamo in una buona posizione per la qualificazione, manca un punto e speriamo di andarcelo a prendere a Dortmund la prossima volta. Sappiamo quale sia stato il nostro percorso in questi anni, gli ottavi di finale mancano da tantissimo tempo e speriamo di conquistare questo traguardo il prima possibile. L’avversario stasera non era banale, parliamo di giocatori di grandissimo spessore soprattutto davanti dove hanno giocatori fortissimi, ma anche i nostri hanno fatto benissimo e devo fargli i complimenti“. Inzaghi ha commentato la partita ai microfoni di Mediaset: “Era quello che avevo chiesto alla vigilia, sapevamo l’importanza di questa gara. Abbiamo fatto molto molto bene, potevamo segnare di più ma non dimentichiamoci che giocavamo contro lo Zenit, testa di serie numero uno del girone. Siamo stati bravi a farla sembrare una partita semplice. Loro sono una squadra tecnica, con ottimi giocatori di valore, non fanno mai giocate banali, avevamo sofferto in Russia, ma stasera abbiamo fatto una grande partita, preparata molto bene. I ragazzi sono stati bravissimi“.

Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement

Intervista

Lazio-Benevento, Farris ai microfoni ufficiali: “Per la Champions bisogna vincere e pedalare”

Published

on

 Con Inzaghi ancora out per il Covid, ai microfoni ufficiali della società a parlare è stato Farris. Queste le sue dichiarazioni :

LE PAROLE DI FARRIS

“La squadra sta bene e si è allenata bene, ci sono due disponibilità in più coi ritorni di Lazzari e Correa, che non sono giocatori banali”. Perdiamo Caicedo, ma ci sta in questo momento della stagione perdere qualcuno perché squalificato, ci sono parecchie diffide. Avremo tre impegni ravvicinati, entreranno in gioco delle rotazioni, siamo in contatto quotidiano con Simone che monitora sempre gli allenamenti. Prenderemo con lui tutte le decisioni”. 

INZAGHI E IL COVID“Il mister sta bene, sta meglio. Chiaro che ora stiamo aspettando solo il tampone negativo, speriamo arrivi presto. Il pensiero dello staff, visto a Verona la squadra gli ha dedicato una vittoria sofferta, è quello di potergli dedicare un altro successo. So quanto tiene al confronto col fratello Pippo, quanto sarebbe stato bello vederli insieme. Diciamo sono in una posizione scomoda, sono il terzo incomodo. Porterò i saluti a Pippo, poi sarà una bella battaglia”.

BENEVENTO. “Una squadra pericolosa, lo dicono i numeri. Filippo sta facendo un grande lavoro, hanno centrato 5 vittorie in trasferta, hanno vinto allo Juventus Stadium. Spesso cambiano modulo, per noi può essere un fattore di disturbo, avendo un modulo certo degli avversari il lavoro può essere più semplice. Ma sappiamo le loro caratteristiche e la partita che dobbiamo fare. Se vogliamo rincorrere la Champions dobbiamo pedalare forte e prenderci i 3 punti”.

Seguici su Facebook!
Continue Reading

Intervista

Lazio-Torino, Inzaghi ai canali ufficiali: “Dobbiamo restare in scia del quarto posto”

Published

on

Archiviata la partita con il Bologna, Inzaghi e i suoi sono proiettati alla sfida di domani sera contro i granata. Al momento ancora non si sa se si giocherà oppure no. Il tecnico ha commentato ai microfoni di Lazio Style Channel la gara di domani.

LE PAROLE DI INZAGHI

“Cosa serve per recuperare un po’ di brillantezza? Veniamo da una brutta sconfitta, dove eravamo partiti nel modo giusto per come avevamo approcciato la gara. Poi l’episodio del rigore e aver subito gol nell’azione seguente hanno indirizzato la gara. Una squadra forte e ambiziosa come la nostra non si può far influenzare dagli episodi, deve essere più forte di tutti e tutto. 

TORINO– I ragazzi li rivedrò oggi dopo Bologna, la prepareremo nel migliore dei modi, sapendo che con tutte le gare ravvicinate e il Covid, le incertezze sono sempre dietro l’angolo. Cercheremo subito di voltare pagina rispetto all’ultima sconfitta. Avevamo fatto tanto in questi due mesi per essere in scia con tutte le altre pretendenti, vogliamo rimanerci fino alla fine. 

LAZZARI – Per quanto riguarda Manuel, dobbiamo aspettare gli esami di domani, ha avuto questo problema nei minuti di recupero del primo tempo. Vedremo tra oggi e domani anche la condizione di chi ha giocato di più negli ultimi giorni. Prepareremo la partita nel migliore dei modi”.

Seguici su Facebook!
Continue Reading

Intervista

Lazio-Sampdoria, Inzaghi : “Abituati a stare in emergenza”

Published

on

Vigilia di serie A in casa Lazio. Ai microfoni ufficiali della società, il tecnico Simone Inzaghi, ha parlato del match contro la Sampdoria.

LE PAROLE DI INZAGHI

LA SFIDA – “Domani abbiamo una partita complicata contro un avversario in salute e con un allenatore tra i più bravi in circolazione. Farà di tutto per crearci dei problemi come ha fatto all’andata, stiamo cercando di prepararla nel migliore dei modi. La nostra striscia di 6 vittorie consecutive si è interrotta a Milano dove avremmo meritato di più, abbiamo fatto un’ottima gara ma condita da degli errori e facilitata dai primi due gol, uno frutto di un rimpallo e l’altro con il rigore.”

PROBLEMA DIFESA – “Abbiamo delle defezioni ma siamo abituati in questi anni, cercheremo di fare di necessità virtù. C’è Musacchio che ha una settimana in più di lavoro, c’è Parolo che in quel ruolo ci ha giocato parecchie volte perché purtroppo è un annata in cui con i difensori siamo sempre in emergenza. Conterà più la voglia, la corsa e l’aggressività che metteranno i ragazzi in campo che l’aspetto tattico. Turnover? Con così tante defezioni è difficile. Siamo contenti di affrontare la migliore squadra al mondo martedì ma ora il mio pensiero è al 100% sulla Sampdoria perché in questo momento è la cosa principale per noi. Oggi faremo allenamento e poi valuterò il da farsi per la partita di domani.”

Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement
Advertisement

Amazon Affiliation

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Lazio da aMare

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design