Connect with us

News

Hernanes sulle orme di Biava. Si scusa su Facebook ma…

Published

on

Hernanes si scusa online

1505465

Le scuse degli ex sembrano non finire. Se Biava chiede perdono per un gol con la paura che quei 2 punti tolti alla sua ex squadra possano influire sulla corsa Champions, Hernanes lo emula ma non per la doppietta ma bensì per l’esultanza.
Oramai siamo abituati alle false parole di amore in un mondo dove regna sovrano il “re denaro” e vedere giocatori con una fede nel cuore è più unico che raro. Ricordiamo tutti quando l’ex centrocampista verdeoro ha lasciato formello in lacrime accusando Lotito di averlo venduto per mandarlo a Milano, ricordiamo tutti le sue parole di amore che dopo la serata di ieri gli si ritorgono contro facendolo diventare per molti un Mercenario. Per carità, nessuno obbliga un giocatore ad amare una maglia, la maggior parte di noi sa che più giochi bene e più ti si aprono mondi nuovi con scenari da possibile campione avendo un accesso nel lusso dei big. Con quest’articolo non vogliamo prendere posizioni ma portare alla luce dei fatti quel che è successo. Alla fine del primo tempo,dopo la capriola incriminata, il giocatore ha dichiarato che ha esultato perchè si sentiva a casa visto il suo trascorso. Dopo il termine della partita ed il presunto battibecco tra lui e la coppia Lotito-Tare cambia motivazione e dichiara che la capriola era contro il presidente laziale.
Due motivazioni differenti che trovano un abbisso,creando ancor più astio tra i suoi ex tifosi e lui.
Esultare in uno stadio gremito dalla gente che ti ama non è una delle migliori idee, è matematico che passi da “rimpianto a nemico”. Fattosta che sia stato fatto in malafede o fatto di proposito i rapporti si sono logorati vedendo i tifosi laziali fischiare il brasiliano.

Riportiamo il video delle scuse dalla sua pagina ufficiale

 

A tutti i tifosi Laziale volevo chiedervi scusa perchè se io sapessi prima che la mia capriola sarebbe stata interpretata come una mancanza di rispetto nel vostro confronto, non l'avrei mai fatta!C'è stato un motivo ho già dichiarato qual'è stato! forse però non era neanche tanto nobile! Va bene, l'orgoglio a volte ti porta a fare cose che neanche lo capisce bene!Ma una cosa sono sicuro che io non ho mai mancato con rispetto nel vostro confronto neanche quando voi mi fischiavate nel vecchio tempo quando indossavo ancora la maglia della lazio e non stavo giocando tanto bene! E non era adesso che avrei fatto una cosa del genere!E se anche observate bene non ho esultato quando ho segnato contro di voi a San Siro, non ho esultato quando ho segnato il secondo gol ieri e anche la capriola è stata una capriola triste senza esultanza! Però ripeto scusatemi vi prego e mi dispiace tanto per come è andata!

Posted by Hernanes on Domenica 10 maggio 2015

Leggi anche:   Vecino alla Lazio, domani le visite mediche in Paideia
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

Calciomercato Lazio

Luis Alberto, Lazio e la stampa allarmista… nessun caso!

Published

on

luis alberto lazio

Luis Alberto Lazio | Nella giornata odierna stanno uscendo titoloni sulla stampa romana e non per il “caso Luis Alberto” ed il presunto mal di pancia. Nella giornata di ieri, lo spagnolo non si è presentato agli allenamenti con tanto di certificato medico che attestava un attacco influenzale.

Per quello che sappiamo noi, il mago potrebbe aver avuto realmente l’influenza e che potrebbe essere in isolamento a scopo precauzionale anche se dall’altra parte, sua moglie ha pubblicato una storia su instagram della casa a Roma : ” finalmente a casa ” con il cuore vicino.

Luis Alberto Lazio, il Mago sul mercato ?

Ma dall’altra parte leggiamo accuse da parte dei tifosi. Che piaccia o no, il numero 10 biancoceleste potrebbe partire in direzione Siviglia. Il suo amore per quella città non l’ha mai negato e sicuramente non avrà disertato la sessione di allenamento per essere ceduto. Lotito è stato chiaro e vuole monetizzare la cessione e non svendere il giocatore visto che ha un contratto che lo lega con la Lazio. Ed è proprio sulle cessioni che la società biancoceleste deve lavorare per non avere esuberi e per regalare a Maurizio Sarri ancora 1 terzino sinistro, un portiere ed un vice Immobile se non vogliamo rimanere solo con Cancellieri da Jolly.

Nessun caso Luis Alberto per quanto ci risulta ma solamente baitclick per creare i soliti malumori tra tifosi-giocatori-società. Noi siamo i primi a criticare l’operato di Lotito da quando ha messo piede a Formello ma siamo anche nati con l’obiettivo di portare una sana informazione evitando i baitclick che arricchiscono la stampa becera.

Leggi anche:   Vecino alla Lazio, domani le visite mediche in Paideia
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Provedel contro lo Spezia: ” Voglio andare via, è un mese che mi dicono domani…”

Published

on

provedel lazio

Ivan Provedel sbotta sulle colonne de Il Messaggero contro lo Spezia. Il portiere dovrebbe raggiungere Maurizio Sarri per la sua nuova avventura con la Lazio ma la sua attuale squadra non ha ancora trovato il sostituto. Intanto Claudio Lotito è pronto ad un piano B in caso le date non vengono rispettate. Maurizio Sarri non può permettersi di rimanere con Maximiano e Adamonis per la porta. Lo spagnolo e l’estremo difensore dello Spezia saranno i due portiere ufficiali con l’ex primavera della Lazio che occuperebbe il ruolo di terzo.

Dure le parole di Provedel che alza la voce e chiede la cessione : “Voglio andare via, è da un mese che mi dicono ‘domani’ – si è sfogato il portiere sulle colonne de Il Messaggero – Ho chiamato Pecini al telefono perché non c’era al campo di allenamento e gli ho ribadito la mia volontà di andare via. La Lazio è la mia grande occasione a 28 anni. Non so quando, spero presto, ma voglio raggiungere Sarri“. 

Leggi anche:   Calciomercato Lazio 2022: la situazione delle cessioni, acquisti, trattative
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Conferenza Stampa SS.Lazio

Casale alla presentazione con la Lazio: “Volevo fortemente la Lazio…”

Published

on

Dopo la presentazione di Cancellieri, parla anche Casale:

“Nella mia ultima partita il Verona ho giocato proprio contro la Lazio, sapevo già che c’era un interessamento ma ho pensato solamente a fare bene anche in quella occasione. Ora mi trovo qui e sono felice, volevo fortemente questa squadra. Questo è un grande step della mia crescita, due anni fa giocato in Serie B ed ora mi trovo in Europa. Devo dimostrare tanto, sono un jolly difensivo che si adatta ovunque.

Mi piace giocare a destra, cercherò di crescere velocemente grazie a Sarri, che è un grande allenatore. Passare dalla linea a 3 a quella a 4 ovviamente comporta delle differenze, ma in passato ho già avuto modo di farlo quindi potrà aiutarmi. Con Sarri il modo di giocare rispetto a Tudor cambia completamente, lavorerò per farmi trovare pronto. Nazionale? Ovviamente è il sogno di ogni calciatore, lavoro anche per quello. Il mister mi ha voluto fortemente, questo, insieme al valore della Lazio, ha indirizzato la mia scelta.

Tanti difensori sono cresciuti con lui in carriera, cercherò di crescere. Voglio sempre migliorare, il calcio ha memoria corta, per questo bisogna sempre fare bene. L’entusiasmo dei tifosi poi è stato bello, sapevo che  c’era una tifoseria calorosa ma non pensavo fino a questo punto. Averli in ritiro è stato molto importante”.

Leggi anche:   Vecino è ufficialmente un giocatore della Lazio: il comunicato ufficiale
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design