Connect with us

News

Hernanes batte l’Udinese da solo

Published

on

hernanes candreva edersonSi apre con uno spettacolare 2-3 il girone di ritorno di Udinese e Lazio. Al Friuli i biancocelesti, in dieci per gran parte della ripresa, riacciuffano due volte i friulani grazie a un rigore di Candreva e un autogol di Lazzari, poi addirittura pescano una vittoria eroica con un missile da fuori di Hernanes al 91’. L’Udinese si era portata in vantaggio prima con un rigore di Di Natale, poi con un gol bellissimo di Badu dal limite dell’area.

SEGNA SEMPRE TOTO’- Reja si affida ad un inedito 3-4-1-2, lasciando fuori a sorpresa Hernanes (possibile partente) e Felipe Anderson e rispolverando Floccari nel tridente con Candreva e Klose. Nell’Udinese torna a disposizione Muriel ma Guidolin gli preferisce Maicosuel, a sinistra non c’è Gabriel Silva squalificato, dentro Douglas. E’ proprio da sinistra che arriva il primo squillo del match al 7’, Maicosuelva via, Cavanda lo sgambetta ingenuamente ed è calcio di rigore. Impeccabile la trasformazione di Di Natale dal dischetto ed è 1-0. A questo punto si sveglia la Lazio che comincia a produrre gioco sia sugli esterni che con gli inserimenti centrali di Onazi.  Proprio il nigeriano apre una lunga rassegna di tiri respinti dalla difesa friulana cui si iscrivono anche Lulic e Cavanda col risultato che, nonostante la Lazio domini la parte finale del primo tempo, l’unica parata da fare per Brkic è su un destro centrale di Floccari.  Ma i biancocelesti rischiano anche la beffa prima dell’intervallo a causa di una palla persa da Onazi. Parte un contropiede micidiale che mette Maicosuel solo davanti a Berisha. O’ Mago, però, non è esattamente la personificazione della freddezza e calcia incredibilmente al lato al 42’.

 

ONAZI INGENUO, BADU SUPER- La ripresa si apre con un tentativo di Di Natale direttamente da corner che Berisha devia nuovamente in angolo. Al 54’ poi la svolta del match conOnazi che, già ammonito, stende inspiegabilmente Pereyra a metà campo guadagnandosi il secondo giallo e lasciando i suoi in dieci. Ma qui, paradossalmente la Lazio si scuote e trova il pari con la complicità di Brkic. Il portiere friulano, infatti, ingenuamente intralcia Klose in area, per Rocchi è rigore e dal dischetto Candreva fa 1-1 al 63’. A questo punto la Lazio prova addirittura il colpaccio con un destro a giro del neo entrato Ederson che termina di poco al lato. Ma al 68’ l’Udinese torna avanti con un super gol di Badu che di destro al volo insacca dal limite il gol del 2-1.

REGALO BRKIC- La Lazio però, nonostante l’inferiorità numerica non molla e sfiora il pareggio prima con un colpo di testa di Klose, di poco al lato, e poi con Hernanes, appena entrato, che da fuori impegna Brkic al 77’. Gli sforzi biancocelesti vengono premiati all’82’ con un pizzico di fortuna e la solita collaborazione di Brkic. Ederson a sinistra fa partire un cross teso, Brkic respinge di pungo ma colpendo Lazzari e il pallone rotola mestamente in rete per il nuovo pareggio della Lazio. Ma non è finita qui perché al 91’ gli uomini di Reja sbancano il Friuli con un bolide da fuori area diHernanes che vale tre punti.  Seconda vittoria in tre partite per la Lazio da quando è tornato Reja.



Resta Aggiornato con il nostro Canale WhatsApp! Ricordiamo che il canale è protetto da Privacy ed il tuo numero non è visibile a nessuno!Iscriviti Subito cliccando qui sul canale di Since1900

Continua la Lettura
Advertisement

Since1900, Affiliato ufficiale di Binance

Advertisement

Ultime notizie

Classifica