Connect with us

Calciomercato Lazio

Hai speso 28 milioni ? LE BUGIE HANNO LE GAMBE CORTE !

Published

on

lotito
Lotito, ma non avevi speso 28 milioni? “Sono stati acquistati a titolo definitivo diritti alle prestazioni sportive di sette giocatori (Berisha, Elez, Novaretti, Vinicius, Biglia, Felipe Anderson e Perea, ndr) per un costo, compreso di oneri accessori, di euro 18,88 milioni, Iva esclusa”, recita il progetto di esercizio, separato e consolidato al 30 giugno 2013, approvato l’altro ieri. Con tante curiosità da gustarsi una dopo l’altra, spulciando le 19 pagine pubblicate sul sito ufficiale. Fra i fatti verificatesi dopo il 30 giugno 2013, risalta soprattutto questa notizia: “Si è svincolato un giocatore con un risparmio di retribuzioni ed oneri accessori per euro 12,26 milioni”. Zarate? Se così fosse, sarebbe clamoroso l’annuncio quasi soddisfatto, alla luce della guerra sbandierata di fronte alla Fifa, con una voce apposita poche righe più in là: “In data 1 luglio 2013 il giocatore ha provveduto a risolvere unilateralmente il contratto con la S.S. Lazio S.p.A. ed in data 14 agosto 2013 la F.I.F.A. ha autorizzato il tesseramento del suddetto calciatore a favore della società CA VELEZ SARSFIELD. La S.S. Lazio S.p.A. ha predisposto il ricorso presso le autorità competenti sulla base della normativa vigente”.

INTROITI E PREMI – Quante spese da gestire: “I costi sono aumentati complessivamente di euro 18,34 al lordo delle componenti non ricorrenti, rispetto all’esercizio precedente. L’incremento del costo del personale è conseguenza del miglioramento qualitativo della rosa della prima squadra e delle difficoltà incontrate nello sfoltire la relativa rosa dei giocatori non consoni al progetto tecnico; inoltre si rileva l’incremento dei premi riconosciuti per il raggiungimento di obiettivi sportivi individuali e collettivi”. Peccato non siano ancora stati pagati alla squadra, quelli della Coppa Italia vinta. Nonostante le “agevolazioni” dello sponsor: “Il contratto con la Macron S.p.A sino alla stagione 2016-2017 prevede un introito fisso complessivo di circa euro 14 milioni, oltre eventuali premi legati al raggiungimento di vari obiettivi sportivi”.

KOZAK E ABBONAMENTI – Fissi lo sguardo su pagina tre e sorge anche la domanda: perché la cessione di Kozak all’Aston Villa – per 6,468 milioni – verrebbe inserita a bilancio 30 giugno 2013?  Bisognerà attendere altre risposte ufficiali. Nel frattempo migliorano gli introiti biancocelesti di 25,5 milioni, mica male: “Il fatturato al 30 giugno 2013 è costituito da ricavi da gare per Euro 10,78 milioni, diritti TV ed altre Concessioni per Euro 70,74 milioni, sponsorizzazioni, pubblicità, royalties per euro 12,18 milioni, contributi L.N.P. per partecipazione Europa League per Euro 5,97 milioni ed altri ricavi e proventi per euro 7,02 milioni”. Mugugni presidenziali sulla campagna abbonamenti, chiusa a quota 22.901: poco più di 4.000 tessere – erano 18.695 l’anno scorso – in più del 2012, nonostante l’effetto della Coppa Italia. La storia dirà pure gloria, ma Lotito non ha l’oro in bocca.

Leggi anche:   Acerbi in uscita, la situazione

AGGIORNAMENTO 14:10 – Scusate il ritardo, ieri non avevamo calcolato – volutamente, riprendendo il bilancio testuale – l’Iva. I conti non tornano comunque: i 18,8 milioni diventano 22.840 milioni. Non arrivano comunque ai 28 milioni sbandierati da Lotito per i sette nuovi acquisti biancocelesti, neppure volendo aggiungere 1,7 milioni per la metà del cartellino di Candreva. Tra l’altro non dovrebbe considerarsi mercato un diritto di riscatto fissato. Ma facciamolo pure. Allora però andiamo a sottrarre da questo esborso gli introiti derivanti dalla cessione di Kozak per 6,468 all’Aston Villa, inserito a bilancio 30 giugno 2013. Non solo nei 22.840 milioni (Iva compresa) rientra anche Perea (3,9 milioni, 1,1 di bonus compresi, al Deportivo Cali), già acquistato a febbraio.

Prendete un pallottoliere e una calcolatrice: Lotito ha speso 18.088 milioni, Iva compresa. A questi vanno però tolti 4,63 milioni per i contratti risparmiati di Bizzarri, Matuzalem e Stankevicius. E i 12,26 milioni che sarebbero dovuti uscire dalle casse della Lazio – sino al 2015 – se Zarate non si fosse svincolato. Facendo somme e sottrazioni, ti rendi conto come dalle tasche di Lotito alla fine salteranno una manciata di banconote: 1,198 milioni. Praticamente la stessa cifra incassata a giugno dal trasferimento di Garrido al Norwich. Capolavoro assoluto.

CITTACELESTE

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

Calciomercato Lazio

Calciomercato Lazio 2022: la situazione delle cessioni, acquisti, trattative

Published

on

calciomercato lazio 2022

Il calciomercato della Lazio 2022 non è mai partito così in fretta in tutta l’era Lotito.

Complice il malumore iniziale di Maurizio Sarri per il mercato passato, gli esuberi e l’indice di liquidità, il presidente si è mosso in anticipo rispetto le scorse stagioni.

Stagioni dove il 90% dei giocatori arrivavano alla conclusione del ritiro di Auronzo di Cadore o allo scadere della finestra di mercato.

In questa sessione di mercato non ci è mai capitato di scrivere così tanto ma da una parte siamo contenti di farlo. Vuol dire che qualcosa si sta smuovendo ma notiamo anche molti giocatori che hanno lasciato la Capitale senza che la Lazio potesse fare cassa.

Vediamo come si sta muovendo la società biancoceleste

Tabellino calciomercato Lazio 2022

Acquisti

Cancellieri ( Hellas Verona ), Casale, Marcos Antonio (Shakhtar ), Gila, Zaccagni ( riscatto dal prestito della scorsa stagione ), Alessio Romagnoli, Maximiano ( Granada )

Cessioni

Vavro ( Copenaghen, riscattato dal prestito ), Reina ( rescissione consensuale del contratto ), Correa ( riscattato dall’Inter nel prestito della scorsa stagione ), Bobby Adekanye ( Go Ahead Eagles ), Lucas Leiva ( svincolato al Gremio ), Luiz Felipe ( Svincolato al Real Betis ), Strakosha ( Svincolato), Jordan Lukaku ( Svincolato ), Jorge Silva ( Svincolato ), Cristiano Lombardi ( Svincolato ), Casasola ( Perugia ), Muriqi ( Maiorca )

Trattative in uscita

Muriqi ( Marsiglia, Bruges ), Acerbi ( Milan, Juventus, Napoli, altro ), Maistro, Luis Alberto ( offerte dalla Spagna ), Sofian Kiyine ( Hellas Verona ), Tiago Casasola (Perugia ), Floriani Mussolini ( Pescara ), Raul Moro ( Hellas Verona ), Escalante (Cadice), Hysaj ( Valencia )

Trattative in entrata

Mertens , Maximiano ( Granada ), Carnesecchi ( Atalanta), Vicario ( Empoli ), Ilic ( Hellas Verona ), Provedel ( Spezia ), Sirigu ( Svincolato ), Marcelo ( Svincolato ), Emerson Palmieri ( Chelsea ), Valeri (Cremonese), Terracciano (Fiorentina), Silvestri (Udinese).

Leggi anche:   La Lazio vola in Germania, Akpa Akpro e Acerbi lasciati a Formello?
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

La Lazio vola in Germania, Akpa Akpro e Acerbi lasciati a Formello?

Published

on

acerbi napoli

Il calciomercato della Lazio dovrà continuare con delle cessioni per poter ingaggiare altri rinforzi per Maurizio Sarri con Acerbi e Akpa Akpro ormai fuori dal progetto.

La Lazio questo pomeriggio volerà in Germania per continuare il suo ritiro pre campionato e per affrontare il Genoa e la nazionale del Qatar nelle amichevoli estive.

Il tecnico biancoceleste, come riporta anche lalaziosiamonoi, sembrerebbe aver bocciato sia il difensore e sia il centrocampista ivoriano. Entrambi non dovrebbero partire con i compagni per continuare la preparazione a Formello. La decisione, in caso fosse vera, porterebbe dunque a pensare che ci siano dei movimenti in uscita con il numero 33 bocciato dal Monza e da Galliani ma in cerca di una sistemazione in Italia. Per il centrocampista invece pista estera per fare spazio al neo acquisto della Lazio Vecino. Quest’ultimo dovrebbe firmare questa settimana.

Leggi anche:   Vecino alla Lazio: accordo trovato, attesa la firma in settimana?
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Acerbi in uscita, la situazione

Published

on

L’addio di Francesco Acerbi dalla Lazio sembra ogni giorno sempre più vicino. Appena tornato dal ritiro ad Auronzo, il difensore biancoceleste sta cercando una nuova squadra con la quale giocare la prossima stagione. Sembrerebbero diversi i club interessati al profilo del classe ’88.

Il Monza, fino a qualche ora fa, sembrava una delle squadre più interessate al difensore. Ai microfoni di Sportitalia però l’amministratore delegato Galliani ha negato l’interesse con un secco “Assolutamente no!“.

Acerbi ora sembrerebbe essere vicino all’Inter di Simone Inzaghi, che lo ha già allenato quando allenava la Lazio. Dopo il mancato acquisto di Bremer, partito alla Juventus, i neroazzurri starebbero cercando un nuovo difensore. Il biancoceleste sembrerebbe inoltre anche nel mirino del Milan. Per ora solo sondaggi che nelle prossime ore potrebbero diventare vere e proprie offerte.

Per Acerbi sembrerebbero esserci sondaggi anche dal Napoli e dal Torino che hanno perso in difesa rispettivamente Koulibaly e Bremer.

Il prezzo del cartellino per il giocatore si aggirerebbe intorno ai 5 milioni di euro. Cifra che comunque potrebbe abbassarsi per favorire l’interessamento di altre squadre. Lo stipendio dell’ex Sassuolo potrebbe oscillare tra 1,5/2 milioni di euro.

Leggi anche:   Calciomercato Lazio 2022: la situazione delle cessioni, acquisti, trattative
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design