Connect with us

News

Garcia risponde ai Laziali sugli sfottò del 26 Maggio :” Non hanno niente da fare “

Published

on

GARCIA

La città di Roma vive due mondi: da una parte del Tevere ci sono i biancocelesti in difficoltà, dall’altra parte i romanisti vivono un momento d’oro dopo la sconfitta del 26 maggio in Coppa Italia e due anni di campionato anonimi. Rudi Garcia, l’attuale tecnico della Roma, ha rilasciato un’intervista in Francia al quotidiano La Voix du Nord, in cui ha parlato anche della Lazio: “La frase ‘chi insulta la Roma è un tifoso laziale’ ? Ho detto questa frase perché c’era un piccolo gruppo di ragazzi che ripetevano insulti nei confronti dei miei giocatori e allora ho pensato che fossero tifosi laziali. Il derby? Non si possono sapere le emozioni di vivere un derby Roma-Lazio.Dobbiamo ricordarci che quando abbiamo fatto la presentazione ufficiale ad agosto, c’erano 30.000 persone presenti allo stadio e gli amici della Lazio non hanno trovato di meglio da fare se non far passare uno striscione sopra l’Olimpico. Loro ci vogliono ricordare che Lulic ha segnato al 71′ ed automaticamente vogliono celebrare tale minuto. Il vento però può girare. Una frase che ho preparato è stata quella riguardante la chiesa al centro del paese e volevo intendere che l’ordine naturale delle cose era stato ripristinato con la vittoria nel derby. Nessuna frase irrispettosa”.

LALAZIOSIAMONOI

Leggi anche:   Juventus-Lazio, Allegri in conferenza stampa: "Partita importante, obiettivo diverso dal campionato"
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement