Francesco Acerbi: ” Non abbiamo meritato la qualificazione, a Cagliari dobbiamo replicare il match contro la Juventus

Lazio fuori dall’Europa League per demeriti e non per meriti degli avversari. Un percorso europeo orribile nei limiti del vergognoso con le seconde linee che hanno condannato la Lazio a non andare ai sedicesimi con errori personali durante tutto il girone.

Al termine del match contro i francesi è Francesco Acerbi a fare il mea culpa ai microfoni biancocelesti:

“La qualificazione non è stata persa oggi, ma avremmo dovuto vincere con un approccio diverso. Si tratta sempre di gare importanti, di match di Europa League: oggi siamo sembrati vuoti e questo non deve accadere in una squadra vincente. Gli uomini che appartengono a compagini di questo livello devono sempre avere una mentalità vincente. Il Cluj ha vinto, in termini di classifica non sarebbe cambiato nulla, ma avremmo dovuto mettere in campo un atteggiamento diverso. 

Ora dobbiamo pensare a Cagliari, andremo in uno stadio nel quale ci sfideranno con grande aggressività. Non sarà facile, servirà una prova importante sul piano mentale e della determinazione. Cercheremo di vincere ogni partita perché è nelle nostre possibilità. I rossoblù hanno un’ottima rosa ed un grande pubblico: vorranno accorciare le distanze su di noi in classifica, ma noi vogliamo avvicinarci al meglio alla finale di Supercoppa italiana”. 

Leggi anche:   Simone Inzaghi commenta il mercato biancoceleste: le parole del tecnico