Fiaccolata per Diabolik

Gli ultras laziali sono riuniti in appuntamento ieri sera

“Niente pagliacciate, niente foto. I telefoni teneteli in tasca, le torce le accendete alla fine”. Poche parole, concise e decise, da parte di chi ha guidato il corteo. Circa 1000 laziali, la stragrande maggioranza ultras che conoscevano il deceduto leader storico degli Irriducibili Fabrizio Piscitelli, si sono riuniti sul luogo del delitto. Compostezza e rigore tipici dei laziali hanno caratterizzato la fiaccolata funebre, un tributo forse sarebbe meglio dire, più che un saluto.