Connect with us

News

Farris:” Stiamo crescendo anno dopo anno”

Published

on

Farris è intervenuto ai microfoni laziali. Ecco le sue dichiarazioni

Il vice allenatore della Lazio, Massimiliano Farris, è intervenuto ai microfoni laziali dopo l’allenamento con la squadra.

“In questo ritiro siamo ripartiti da ciò che è successo tre anni fa. Siamo, infatti, alla terza stagione in biancoceleste e stiamo crescendo annata dopo annata. Grazie ad un buon ritiro, la stagione successiva è sempre stata buona. I giocatori hanno affrontato queste settimane di lavoro sotto le Tre Cime di Lavaredo con il giusto spirito di sacrificio, ma allo stesso tempo con il sorriso, e ciò sarà di buono auspicio per offrire una stagione importante.

Dovremo migliorare la fase difensiva di squadra. Abbiamo analizzato la natura delle reti subite nell’ultima annata sportiva ed il 40% di queste sono scaturite da cross e, per questo motivo, dovremo migliorare sulle pressioni e, di conseguenza, sulle marcature. I ragazzi conoscono i nostri metodi di lavoro, ma siamo comunque ripartiti dalle basi. Abbiamo lavorato molto con i tre difensori per dar modo ai vari interpreti di conoscersi al meglio: anche i ragazzi vogliono acquisire consapevolezza nei movimenti. Acerbi si è presentato con grande umiltà e, così facendo, ha agevolato il nostro lavoro. Nelle ultime sedute abbiamo chiamato in causa anche i quinti che, in particolare, saranno chiamati, quando sarà possibile, a coprire maggiormente rispetto allo scorso anno. I nostri esterni contribuiscono particolarmente alla fase offensiva e sarà necessario effettuare delle turnazioni nel corso della stagione.

La flessibilità è sinonimo di intelligenza: vantiamo ottimi centrali che possono adattarsi a più soluzioni tattiche. Acerbi, Luiz Felipe, Radu e Wallace sono difensori che sanno impostare molto bene dal basso e vantiamo, inoltre, dei quinti con caratteristiche spiccate come Marusic, Lukaku e Durmisi. Alla fase offensiva, nella scorsa stagione, hanno contribuito particolarmente Milinkovic con le sue capacità, gli inserimenti di Parolo e le doti tecniche di Luis Alberto. Questa è la base da cui ripartiremo, ma studieremo comunque gara dopo gara per apportare le modifiche che saranno necessarie.

Luiz Felipe è un classe ’97 che ha dimostrato di essere un calciatore importante. Wallace ha avuto qualche problemino, ma siamo ripartiti con grande fiducia e lui ha percepito questa sensazione ripagandoci sul campo. Ramos è un’alternativa tattica che, in questo momento, stiamo imèpiegando come centrale. Badelj era un capitano della Fiorentina, un calciatore che ha raggiunto la finale dell’ultimo Mondiale con la Nazionale croata; ci garantirà esperienza e caratura internazionale. Berisha era rimasto negli occhi di tutti grazie alle prestazioni che aveva offerto nell’ultima Europa League, ma ha patito un piccolo problemino negli ultimi giorni: il centrocampista kosovaro, comunque, ha certificato le impressioni che noi tutti avevamo, vanta grande grinta e buone doti tecniche. Durmisi si farà valere tecnicamente, mentre Proto vanta esperienza europea. Stiamo parlando di calciatori che possono aumentare la personalità della squadra ed il livello tecnico della stessa.

Nel giro di una settimana tutti i nuovi arrivati hanno iniziato a parlare italiano e questo testimonia lo spirito di sacrificio della rosa. Napoli e Juventus? Puntiamo ai sei punti, perché non provarci. Abbiamo il vantaggio di giocare in casa contro i partenopei e speriamo di vedere lo stadio come lo abbiamo lasciato, perché l’intento è quello di ripetere l’ultima annata sportiva, evitando però l’ultima delusione dello scorso anno. Marusic al momento non ha lavorato sulla fase difensiva perché ha avuto un piccolo problema alla schiena, ma nell’ultima fase di stagione aveva dimostrato di avere la gamba giusta per interpretare entrambe le fasi. Durmisi dovremo valutarlo difensivamente nei test importanti del precampionato. Abbiamo migliorato l’impostazione difensiva nel tentativo di non farci trovare con i quinti aperti: la generosità ed il sacrificio di Lulic, Basta e Marusic hanno garantito solidità all’intera squadra in determinati frangenti della scorsa stagione. L’innesto di Badelj potrebbe portarci a giocare con due mediani e liberare, di conseguenza Milinkovic nella fase offensiva. Il supporto offensivo del serbo ha portato a generare dei buchi nel centrocampo che, se non coperti da Leiva o Parolo, ci hanno fatto incassare qualche gol di troppo. Calciatori di tigna come Berisha e la qualità di Badelj innalzeranno il nostro bagaglio tecnico e la nostra capacità di gestione nelle gare più importanti dell’anno.

Alessandro Rossi sarà valutato e decideremo se sarà necessario farlo crescere per un altro anno lontano da Roma o se tenerlo all’ombra di Immobile e Caicedo: allenandosi con i compagni biancocelesti migliorerà sicuramente, ma potrebbe ritagliarsi poco spazio. È un calciatore che si farà sicuramente valere con la maglia della Prima Squadra della Capitale”.

Leggi anche:   Cristiano Ronaldo squalificato per 2 giornate...anche senza squadra
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement

ExtraLazio

Parlamento UE condanna la FIFA con una nota

Published

on

Il parlamento europeo, tramite una nota rilasciata nelle ultime ore, ha voluto condannare la FIFA e l’organizzazione del mondiale in Qatar. Sono più di 6000 i migranti morti durante i preparativi della ventiduesima edizione della coppa del mondo. I deputati hanno descritto la corruzione all’interno della FIFA come “dilagante, sistemica e profondamente radicata

il Qatar ha vinto la procedura di gara della Coppa del mondo Fifa in un contesto di accuse credibili di corruzione e concussione, e deplorano la morte e gli infortuni di migliaia di lavoratori migranti, principalmente nel settore delle costruzioni, che hanno aiutato il paese a prepararsi per il torneo.

Descrivendo la corruzione all’interno della FIFA come “dilagante, sistemica e profondamente radicata”, i deputati “deplorano la mancanza di trasparenza e la chiara mancanza di una valutazione responsabile dei rischi che ha caratterizzato la scelta del Qatar come paese ospitante della Coppa del mondo nel 2010, sottolineando come la Fifa abbia seriamente danneggiato l’immagine e l’integrità del calcio mondiale”.

Il Parlamento esorta i Paesi Ue, in particolare quelli con grandi leghe nazionali di calcio, come la Germania, la Francia, l’Italia e la Spagna, a esercitare pressioni sulla Uefa e sulla Fifa affinché quest’ultima si impegni a realizzare riforme fondamentali. Tra queste, l’introduzione di procedure democratiche e trasparenti per l’assegnazione dei mondiali di calcio e la rigorosa applicazione dei diritti umani e dei criteri di sostenibilità per i paesi ospitanti”.

Clicca qui per la nota integrale.

Leggi anche:   Calciomercato Lazio: Success come vice Immobile?
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Calciomercato Lazio: Success come vice Immobile?

Published

on

calciomercato lazio

Nella rassegna stampa di oggi, si parla di calciomercato della Lazio. Sembrerebbe che per la prossima stagione, Maurizio Sarri vuole il vice Immobile. Una richiesta ben chiara visto che la pedina era Cancellieri ma che ultimamente ha lasciato il ruolo da punta adattata al falso nueve di Felipe Anderson.

Un problema che va risolto visto che Ciro Immobile non può giocare tutte le partite senza riposarsi e che debba avere un valido sostituto come lo era Felipe Caicedo. Punta di ruolo dunque nel mirino di Lotito e Tare che sembrerebbero guardare in casa Udinese. Il nome uscito, secondo Radiosei, è quello di Isaac Success. Profilo simile a quello del Panterone ex biancoceleste. Attaccante nigeriano, classe 1996 e 182 centimetri di altezza. Non è un bomber di razza dove il suo record di gol siglati in un campionato è nel 2016 con la maglia del Granada, andando in rete solamente 6 volte. Attualmente ricopre il ruolo del vice Beto con la maglia friulana e la società biancoceleste sta monitorando la situazione tra lui e l’Udinese. Il giocatore ha un contratto in scadenza nel 2024 ed i bianconeri avranno solamente quest’estate l’opportunità di cederlo per monetizzare.

Naturalmente sono solamente voci di mercato che non hanno fondamenta concrete uscite dirette da Formello, come ogni calciomercato.

Leggi anche:   Incontro Sarri-Lotito: obiettivo Champions
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

News

Cristiano Ronaldo squalificato per 2 giornate…anche senza squadra

Published

on

ronaldo squalificato

Cristiano Ronaldo è stato licenziato dal Manchester United anche se si parla di una rescissione contrattuale scelta da entrambe le parti. Ma nonostante ciò, arrivano 2 giornate di squalifica che dovrà scontare in caso dovesse ritrovare una squadra e a comunicarlo è stata la Football Association.

La squalifica arriva dopo aver deciso la sanzione anche monetaria ( 58 mila euro di multa ), per aver scaraventato con violenza lo smartphone di un tifoso che lo attendeva fuori all’uscita del tunnel dei giocatori. Il fatto fu nella partita dove perse in casa dell’Everton

Leggi anche:   Una Coppa Italia per il rilancio di Luis Maximiano
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Siti Web per Aziende e Privati

Sponsor


Prodotti Amazon S.S Lazio

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Post In Tendenza