E se la Lazio avesse già un piano B ?

Sono ore di attesa in casa Lazio per conoscere il futuro di Simone Inzaghi.L’incontro decisivo con la società avverrà sicuramente in settimana, molto probabilmente prima della partita col Torino che chiuderà ufficialmente la stagione dei biancocelesti. Dopodiché il tecnico avrà due settimane di riposo, volerà negli Stati Uniti insieme alla moglie Gaia e comincerà anche a studiare l’inglese. Nessuna offerta dall’Inghilterra, solo voglia di arricchire il suo bagaglio personale. La Lazio spera per quel momento di avere già le idee chiare sul suo futuro. Se dovesse arrivare una chiamata dalla Juventus, alla ricerca di un sostituto di Allegri, sarebbe difficile trattenerlo a Roma. L’intenzione della Lazio è però chiara. Inzaghi rimane la prima scelta per la prossima stagione. Ha un contratto fino al 2020, c’è la possibilità di prolungarlo per altri tre anni con relativo adeguamento da top allenatore, riporta la consueta rassegna stampa di Radiosei. Il club non può comunque farsi trovare impreparato, ecco perché si valutano diverse alternative. Al momento i nomi più in voga sono quello di De Zerbi, Giampaolo e Mihajlovic. Ma occhio anche a Liverani.