E' morto Gigi Simoni

E’ morto Gigi Simoni

Ci ha lasciati dopo una lunga malattia Gigi Simoni, noto soprattutto per aver guidato l’Inter di Ronaldo e per la vicenda del rigore non dato proprio a Ronaldo contro la Juve.

Gigi Simoni aveva anche guidato la Lazio nella stagione 1985/86 l’ultima di Giorgio Chinaglia presidente. L’allenatore aveva portato la Lazio all’11imo posto. Quella stagione passò alla storia non solo per il passaggio di società da Chinaglia a Chimenti ma anche per l’episodio legato ad Astutillo Malgioglio. Il poriere, ex Roma, che fischiato dai tifosi sputò sulla maglia della Lazio.

Leggi anche:   Stefano De Martino: " Siamo stanchi degli attacchi immotivati ma felici di festeggiare il 26 Maggio"

Gigi Simoni era un signore, uno degli ultimi gentleman del calcio italiano. Sempre garbato, disponibile, Simoni non aveva avuto una grandissima carriera ma ovunque era andato aveva fatto bene e lasciato ottimi ricordi soprattutto fra i tifosi. Con l’Inter la sua grande chance, segnata, in modo negativo da quel rigore contro Ronaldo non dato che permise alla Juve di vincere lo Scudetto proprio ai danni della sua Inter.

Leggi anche:   Lazio e voglia di ricominciare: partitella accesa tra i giocatori

Gigi Simoni vinse una Coppa UEFA con l’Inter a Parigi proprio contro la Lazio.