fbpx

Due volte Immobile e Lazio che vola al quarto posto

Altra vittoria, altra partita di carattere degli uomini di Inzaghi. Terza di fila in campionato (non succedeva da Ottobre del 2015) e terza in una settimana. Quattro i gol di Ciro nelle ultime tre partite, sempre più capocannoniere di questa Lazio che se ne va in solitaria al quarto posto. Continua il buon momento di forma dei biancocelesti, ora i punti sono 53 in 27 giornate, con l’Europa sullo sfondo. Nota stonata il diverbio tra Milinkovic e Keita nel finale (ancora da chiarire). 

LA CRONACA: La vittoria al derby poteva diventare un’arma a doppio taglio, ma la Lazio parte subito forte e prende possesso del campo nei confronti di un Bologna poco intraprendente. La prima gioia arriva all’ottavo minuto col quindicesimo sigillo di un Ciro Immobile in forma smagliante. Il napoletano sfrutta un assist al bacio di Lulic e approfitta dello svarione difensivo della difesa bolognese, bucando Mirante e portando subito i biancocelesti in vantaggio. Nemmeno due minuti dopo, sempre Immobile, dopo progressione devastante, si divora un gol fatto davanti la porta. La trama della prima frazione è sempre la stessa, Bologna rintanato e Lazio che crea tanto e spreca, però, troppo. Una leziosità di Strakosha e Biglia potrebbe costare caro ai biancocelesti che si salvano, graziati da Petkovic, che sbaglia un’ottima palla gol. Secondo tempo che inizia con un altro piglio da parte del Bologna, che prova a uscire dalla propria metà campo e a creare qualche pericolo alla retroguardia biancoazzurra. Il campo si allunga, Lazio che prova a chiuderla di ripartenza, come fatto contro la Roma, ma i pericoli sono ben minori di quelli patiti nel derby di coppa. I rossoblu non riescono a rendersi pericolosi in area avversaria ed escono dalla partita su sentenza del sempre più capocannoniere Immobile. Azione di forza e tecnica di Milinkovic (ormai pedina chiave nello scacchiere di Inzaghi) che imbuca alla perfezione per il bomber laziale, il quale fredda per la seconda volta un Mirante incolpevole. Due a zero e partita chiusa. Sul finire della partita battibecco tra Keita e Milinkovic, mentre quest’ultimo veniva sostituito. Ma Inzaghi ha già rassicurato che è stato tutto chiarito. Lazio quindi che vola al quarto posto in solitaria, sfruttando il passo falso dell’Atalanta. La prossima vedrà i biancocelesti sfidare all’Olimpico il Torino, partita che dovrà essere sfruttata al massimo, dal momento che si affronteranno allo stesso tempo Inter e Atalanta, e il Milan sarà atteso dalla Juventus allo Stadium.

IL TABELLINO  

Bologna (5-3-2): Mirante; Krafth, Maietta, Oikonomou, Helander, Masina (77’ Krejci); Nagy, Viviani (76’ Pulgar), Dzemaili; Verdi (62’ Destro), Petkovic

Lazio (4-3-3): Strakosha; Basta, de Vrij, Hoedt, Radu; Parolo, Biglia (53′ Murgia), Milinkovic (81’ Wallace); Felipe Anderson (68’ Keita), Immobile, Lulic

Arbitro: Russo

Gol: 9’, 74’ Immobile

Note – Ammoniti: Maietta, Dzemaili; Keita