Connect with us

News

“Di padre in figlio” parte III: già 8000 biglietti venduti

Published

on

Siamo giunti ormai al terzo atto dell’evento che negli ultimi anni ha coinvolto più di tutti i tifosi della Lazio, disamorati nei confronti della squadra ma legati ancora indissolubilmente alla storia biancoceleste, come dimostrato dal numero di tagliandi venduti per l’occasione. Infatti sono già 8000 le presenze registrate al momento per il prossimo “Di padre in figlio”, in programma per il 23 maggio allo Stadio Olimpico.

Già molte le presenze confermate da parte di ex biancocelesti tra cui: Cristian Ledesma, Tommaso Rocchi, Luciano Zauri, Sebastiano Siviglia, Aleksandar Kolarov, Ousmane Dabo, Pierluigi Casiraghi.

Si sfideranno 4 diverse formazioni che hanno fatto la storia della Lazio: quella del primo Scudetto, composta tra gli altri dall’ organizzatore dell’evento Pino Wilson, Giancarlo Oddi e Felice Pulici, quella del 1999-2000 che conterà già sicuramente Roberto Mancini, Simone Inzaghi e Dejan Stankovic. Ci saranno poi alcuni degli eroi del -9, come Angelo Gregucci, Ernesto Calisti, e Giancarlo Camolese e altri ex giocatori che comporranno un’altra Lazio, tra cui Stefano Fiore, Bruno Giordano, Cesar e Giuliano Giannichedda. Hanno dato la loro adesione con riserva per impegni professionali Juan Sebastian Veron, Alessandro Nesta, Christian Vieri e Hernan Crespo.

A Radiosei è stato proprio uno degli organizzatori, il capitano del 1973/74 Pino Wilson, a pubblicizzare l’evento e a svelare in anteprima chi potrebbero essere i nuovi interpreti per questa edizione: “Abbiamo cercato di venire ancora di più incontro ai nostri amici laziali sotto tutti i profili. Oggi sono arrivate due conferme importanti: quella di Casiraghi e quella di Ravanelli. Ci auguriamo che ci sia la ripetizione di quello che è accaduto due anni fa. Questo dev’essere il giorno dei laziali senza altre interpretazioni. I nomi sono quelli degli scorsi anni e per altri stiamo in attesa di risposte. Stiamo aspettando Simeone e Stam che contatteremo. Faremo di tutto per portare qui Gascoigne. Ci saranno quelli del 2000 e noi del 1974. Ci saranno anche i figli di coloro che purtroppo non ci sono più. Ovviamente ci saranno quelli del -9.La serata si chiuderà con Mogol al centro del campo che canterà‘ I Giardini di Marzo’.

Leggi anche:   Pellegrini-Lazio-Juve: che intreccio nel calciomercato
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement