Connect with us

News

Delio Rossi cuore biancoceleste:” Occhio al contraccolpo psicologico… poi su Kishna”

Published

on

delio rossi

Delio Rossi torna a parlare della Lazio e gli augura il meglio anche dando qualche consiglio

Un trascorso in biancoazzurro, l’immagine di Delio che corre sotto la nord quando vinse il derby contro la Roma. Queste sono le immagini che ogni tifoso laziale porterà nel cuore nei suoi confronti anche se le sue prestazioni nella Lazio furono altalenanti. Ora il tecnico vive per il Bologna e vuole puntare il più alto possibile per evitare la zona salvezza.

Delio Parla ai microfoni di RadioOlympia dopo la partita di Sabato giocata all’Olimpico contro la Lazio di Pioli:

“Sicuramente è un giocatore di qualità con caratteristiche importanti. Ha buona tecnica e intraprendenza. La società ha scelto bene. Balotelli? Lo reputo un grandissimo giocatore, ma non è un centravanti. Lo vedo più come una seconda punta”.-Parla di Kishna.

Su Di Vaio:”È cresciuto alla Lazio e sicuramente è rimasto legato ai colori biancocelesti. Adesso però vive 24 ore su 24 per il Bologna, ma ovviamente è tornato volentieri all’Olimpico”.

Ed infine sulla corsa Champions:”Abbiamo dovuto fare una preparazione non calibrata solo sull’Europa, ma finalizzata a giocare ogni tre giorni. Servono 17-18 giocatori dello stesso livello per intercambiarli fra loro. Giocare in Europa League o in Champions è completamente diverso nella testa di un giocatore e quindi nel caso in cui la Lazio dovesse uscire ci potrebbe essere un contraccolpo psicologico, come accaduto lo scorso anno con il Napoli. Radu? Nel gol che abbiamo fatto noi non ho visto lacune da parte di Radu. Non metterei in discussione il romeno e se la società non opera sul mercato è perché evidentemente si fida ciecamente di lui”.

Leggi anche:   Josè Mourinho dopo Karsdorp istiga l'odio anche su Zaniolo
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement